Covid, Coldiretti: 1 italiano su 3 a dieta dopo le feste in lockdown

Salute e Benessere

A sottolinearlo un’indagine che ha stimato “un aumento di peso fino a 2 chili per gli italiani che durante le feste hanno tagliato l’attività sportiva ed aumentato i consumi alimentari rispetto agli altri giorni di circa 15-20mila chilocalorie”, hanno spiegato gli esperti. La stessa Coldiretti, poi, ha suggerito con quali alimenti disintossicare l’organismo dopo le abbuffate

Circa il 36% degli italiani, poco più di uno su tre, ha deciso di mettersi a dieta dopo le feste natalizie e di fine 2020 passate, per gran parte del tempo, in casa a causa del lockdown deciso dal Governo e dalle autorità sanitarie per contrastare la pandemia da Covid-19. A sottolinearlo un’analisi di Coldiretti/Ixè che ha stimato “un aumento di peso fino a 2 chili per gli italiani che durante le feste hanno tagliato l’attività sportiva ed aumentato i consumi alimentari rispetto agli altri giorni di circa 15-20mila chilocalorie”.

I consumi durante le feste

approfondimento

Frutta e verdura di stagione, l'elenco dell'inverno. FOTO

Secondo la Coldiretti, infatti, proprio durante le feste e sulle tavole degli italiani sono stati consumati 67 milioni di chili tra pandori e panettoni, 63 milioni di bottiglie di spumante, 20mila tonnellate di pasta, 6 milioni di chili tra cotechini e zamponi e frutta secca, pane, carne, salumi, formaggi e dolci per un valore complessivo pari a 3,5 miliardi, solamente tra il pranzo di Natale e i cenoni della Vigilia e di Capodanno. Questo effetto, combinato tra il maggior consumo di cibi calorici rispetto al solito e quello di bevande alcoliche, è stato poi aggravato dal fatto che sono state sospese le attività sportive, con la chiusura di palestre e piscine, oltre che “da una maggiore sedentarietà che ha ridotto il movimento fisico e favorito l’accumulo di peso”, si legge nel comunicato di Coldiretti.

I consigli per disintossicare l’organismo

Per far fronte a questa situazione, la stessa Coldiretti ha deciso di proporre una lista dei prodotti le cui proprietà terapeutiche e nutrizionali sono particolarmente utili per disintossicare l’organismo dopo le abbuffate delle feste. “In questa stagione tra la frutta da non dimenticare ci sono arance, mele, pere e kiwi mentre per quanto riguarda le verdure quelle particolarmente indicate sono spinaci, cicoria, radicchio, zucche e zucchine, insalata, finocchi e carote”, spiegano gli esperti. In più, consigliano, “tutte le insalate e le verdure vanno condite con olio d’oliva, ricco di tocoferolo, un antiossidante che combatte l’invecchiamento dell’organismo e favorisce l’eliminazione delle scorie metaboliche, e abbondante succo di limone che purifica l’organismo dalle tossine, fluidifica e pulisce il sangue, è un ottimo astringente e cura l’iperacidità gastrica”. In particolare, da prendere in considerazione, ci sono le arance che rappresentano una notevole fonte di vitamina C che migliora il sistema immunitario, oltre a favorire la circolazione, ad ossigenare i tessuti e a combattere i radicali liberi. Uno spazio va trovato anche per le mele che, conferiscono un modesto apporto calorico e grazie al potassio svolgono un’azione antidiarroica che regola anche la colesterolemia. Utili, a questo scopo, anche le pere che riescono a saziare in maniera sana, grazie alla presenza di zuccheri semplici come il fruttosio, di fibre e di molta acqua, il tutto condito da poche calorie, utili anche per chi soffre di intestino pigro.

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.