hero_raid_iran_ansa

Nella notte tra il 2 e il 3 gennaio, il presidente Trump ha autorizzato l’attacco che ha provocato la morte di otto persone. Tra queste c’è anche il comandante delle forze speciali di Teheran. Dura la replica iraniana: "Ci vendicheremo". GLI AGGIORNAMENTI