Coronavirus Lombardia, aeroporto Orio al Serio: via a tamponi in Fiera

Lombardia

Da oggi anche gli spazi della fiera di Bergamo saranno a disposizione dei cittadini che rientrano dall'estero per poter effettuare il tampone

Su 3.100 tamponi finora effettuati da Ats Bergamo a chi è rientrato a Orio al Serio da Spagna, Croazia, Grecia e Malta, il tasso di positività è di circa l' 1,1%, dato che i positivi sono 28. Lo rende noto Ats stessa. Da oggi anche gli spazi della fiera di Bergamo saranno a disposizione dei cittadini che rientrano dall'estero per poter effettuare il tampone. 

Intanto, ieri in regione sono stati registrati 174 nuovi contagi e sei decessi, per un totale di 16.852 vittime da inizio epidemia. A Bergamo, un paziente è stato dimesso dopo 115 giorni di ospedale e 28 tamponi. Continuano i test ai passeggeri che rientrano dai Paesi a rischio presso gli aeroporti di Malpensa e Linate, anche se il sistema è "sotto stress", come riferito da Walter Bergamaschi.  (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA).

19:39 - A Bergamo zero nuovi casi: prima volta dall'inizio della pandemia

Bergamo ha accolto con sollievo il fatto che oggi in città e provincia non si siano registrati nuovi casi di positività al coronavirus. Non accadeva dalla fine di febbraio, da quando la pandemia ha iniziato a mettere in ginocchio la bergamasca, che è presto diventata una delle province più colpite nel mondo dal virus. L'attenzione nella provincia resta comunque alta, soprattutto nei confronti di chi arriva dall'estero, con l'effettuazione di test alla fiera di Bergamo per chi arriva in volo dall'aeroporto di Orio al serio. Proprio a Bergamo, tra metà marzo e metà aprile, si erano poi registrati i picchi di contagiati anche di svariate centinaia ogni giorno con centinaia di vittime, tra l'altro poi risultate essere anche più di quelle ufficiali. Il picco massimo si era registrato il 23 marzo con 715 nuovi casi e 251 vittime. Da alcune settimane i casi erano limitati, al massimo di qualche decina. Ma non si era mai registrato il numero zero. 

19:16 - "Mamma, ho il coronavirus": anziana truffata nel Pavese

Ha consegnato a una donna che si è presentata a casa sua 700 euro in contanti oltre a diversi gioielli: soldi e preziosi che avrebbero dovuto aiutare sua figlia a curarsi contro il Covid-19. Ma in realtà si è trattato di una truffa ai danni di un'anziana di 82 anni di Robbio (in provincia di Pavia). Sul caso, avvenuto in Lomellina, sono ora in corso indagini da parte delle forze dell'ordine. La pensionata ha ricevuto a casa una telefonata, disturbata ad arte, nella quale una voce femminile sosteneva di essere sua figlia: "Mamma, ho il coronavirus, ho bisogno di un tuo aiuto per curarmi". L'anziana si è fatta prendere dal panico, non considerando tra l'altro che le cure per il Covid-19 sono totalmente gratuite e pagate dal Servizio sanitario nazionale. Così quando ha suonato a casa sua una donna (probabilmente la stessa truffatrice che le aveva telefonato), presentandosi come assistente del medico che aveva in cura sua figlia, la pensionata le ha consegnato soldi e gioielli.

17:43 - In Lombardia 185 nuovi casi e nessun decesso

Sono 185 i nuovi contagiati in Lombardia, in aumento rispetto a ieri quando erano stati 174, ma con oltre duemila tamponi effettuati in più (12.957 contro 10.703). Non si registrano decessi e il totale dei morti in regione resta quindi fermo a 16.852. Calano i ricoverati sia in terapia intensiva (14, -3) che negli altri reparti (148, -1). Aumentano i casi soprattutto a Milano, visto che sono 71 (ieri 54), di cui 48 a Milano città, e a Pavia (38 contro i 4 di ieri). Nessun caso a Bergamo, 23 nuovi contagiati a Brescia 

14:54 - Primi 100 tamponi alla fiera di Bergamo

Un centinaio di persone atterrate all'aeroporto bergamasco di Orio al Serio da Spagna, Grecia, Croazia e Malta si sono recate nel corso della mattinata alla vicina Fiera di Bergamo dove da oggi ci si può sottoporre al tampone e verificare se è stato contratto o meno il Covid-19 durante il soggiorno all'estero. Circa la metà di loro si è presentata però senza prenotazione: in molti sostengono di aver avuto difficoltà a contattare la linea telefonica dedicata al servizio e hanno deciso di presentarsi lo stesso nelle postazioni predisposte in via Lunga. Nonostante il forte afflusso di persone, non si sono però verificate code e il personale sanitario del Gruppo San Donato ha effettuato in media un tampone ogni tre minuti.

I test vengono effettuati in modalità 'drive through' e sono prenotabili telefonicamente. Lo spazio fieristico di Bergamo, che nel clou dell'epidemia aveva ospitato un'ala dell'ospedale Papa Giovanni XXIII, è stato dedicato a chi necessita di sottoporsi al tampone, con un'attenzione particolare ai residenti fuori provincia e agli stranieri che atterrano al vicino scalo di Orio al Serio. Per i cittadini bergamaschi rimangono invece a disposizione per i test le aziende socio sanitarie Papa Giovanni XXIII, Bergamo Est, Bergamo Ovest e Humanitas Gavazzeni (nei presidi di Bergamo, Trezzo sull'Adda, Almè).

14:43 - Cinque giovani bergamaschi positivi: tornavano dalla Grecia

Cinque giovani bergamaschi (di 25, 27, 29, 31 e 33 anni) sono risultati tutti positivi al coronavirus dopo il tampone all'ospedale di Seriate (in provincia Bergamo) di ritorno da una vacanza in Grecia. Tre di loro hanno accusato i sintomi classici della malattia: febbre alta, difficoltà respiratorie e tosse. I contagiati Messi in isolamento sono seguiti da Ats e dai medici di base. In quarantena anche i familiari a loro volta sottoposti a tampone.

7:35 - Aeroporto Orio al Serio, tamponi negli spazi della fiera di Bergamo

Su 3.100 tamponi finora effettuati da Ats Bergamo a chi è rientrato a Orio al Serio da Spagna, Croazia, Grecia e Malta, il tasso di positività è di circa l' 1,1%, dato che i positivi sono 28. Lo rende noto Ats stessa. Da oggi anche gli spazi della fiera di Bergamo saranno a disposizione dei cittadini che rientrano dall'estero per poter effettuare il tampone. Dal 24 agosto il personale Ats sarà anche impegnato con la campagna screening dedicata al personale scolastico. Su 3.100 tamponi finora effettuati da Ats Bergamo a chi è rientrato a Orio al Serio da Spagna, Croazia, Grecia e Malta, il tasso di positività è di circa l' 1,1%, dato che i positivi sono 28. Lo rende noto Ats stessa. Da domani anche gli spazi della fiera di Bergamo saranno a disposizione dei cittadini che rientrano dall'estero per poter effettuare il tampone. Dal 24 agosto il personale Ats sarà anche impegnato con la campagna screening dedicata al personale scolastico.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24