Covid, le news. Bollettino: 36.632 casi, 48 morti. Tasso positività al 18,4%

©Ansa

Nelle ultime 24 ore processati 198.918 tamponi, in aumento ricoveri (+62) e intensive (+11). Via libera ai vaccini bivalenti, Ema valuta richiesta vaccino Moderna Omicron 4 e 5. A fine mese via l'obbligo di mascherina quasi ovunque

1 nuovo post

In Emilia-Romagna 3.129 nuovi casi e un decesso

Dall’inizio dell’epidemia di coronavirus in Emilia-Romagna si sono registrati 1.859.482 casi di positività, 3.129 in più rispetto a ieri, su un totale di 12.026 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna sono 19 (+2 rispetto a ieri, pari al +11,8%), l’età media è di 66,7 anni. Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 593 (12 rispetto a ieri, -2%). I casi attivi, cioè i malati effettivi, sono 19.698 (+2.051). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 19.086 (+2.061), il 96,9% del totale dei casi attivi. Questi i dati accertati alle 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali relativi all’andamento dell’epidemia in regione. Le persone complessivamente guarite sono 1.077 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 1.821.758 mentre si registra un decesso: un uomo di 75 anni in provincia di Reggio Emilia. In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 18.026. Covid, la percezione del "tempo lento" durante la pandemia
- di Redazione Sky TG24

Calabria, frena crescita contagi ma salgono casi attivi

Frena la crescita dei contagi da Covid in Calabria con il tasso di positività che è in calo, ma tornano a salire i casi attivi ed i ricoveri in ospedale. Nelle ultime 24 ore sono 932 i contagi (ieri 1.219) con il tasso di positività che scende dal 22,25 al 17,01%. Aumentano però - nel saldo tra ingressi ed uscite - i ricoverati: +4 in area medica (121) e +4 in terapia intensiva (9). I nuovi guariti, 563, sono meno dei contagi e quindi i casi attivi risalgono a 38.809 (+366) e gli isolati a domicilio a 38.679 (+358). I dati sono comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle Asp della Regione Calabria. Ad oggi il totale dei tamponi eseguiti è 3.772.862 con 556.394 positivi. Covid, guida ai nuovi vaccini contro le varianti
- di Redazione Sky TG24

In Lombardia il tasso di positività scende al 19,6%

Con 33.378 tamponi effettuati è di 6.546 il numero di nuovi positivi al Covid registrati in Lombardia, con un tasso di positività in calo al 19,6% (ieri era al 20,4%). Il numero dei ricoverati è in aumento nelle terapie intensive (+1, 8) e nei reparti (+19, 517). Sono 6 i decessi che portano il totale da inizio pandemia a 42.532. Per quanto riguarda le province, a Milano sono stati segnalati 1.765 contagi (di cui 689 in città), a Bergamo 610, a Brescia 926, a Como 553, a Cremona 231, a Lecco 239, a Lodi 175, a Mantova 290, a Monza e Brianza 563, a Pavia 296, a Sondrio 173 e a Varese 577. Covid e influenza, esperti: "Necessaria la vaccinazione"
- di Redazione Sky TG24

Il bollettino del 28 settembre - I DATI

Nelle ultime 24 ore sono stati 36.632 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 44.878. I tamponi effettuati sono 198.918 (ieri 243.421). La percentuale di positivi considerando il totale dei tamponi - quindi molecolari più antigenici rapidi - è al 18,4% (stabile rispetto a ieri). Sono 48 i morti, compresi alcuni riconteggi, 11 i posti letto in più occupati in terapia intensiva rispetto a ieri. È questo il quadro che emerge dal bollettino del Ministero della Salute del 28 settembre. Sul fronte dei ricoveri - dato cruciale in questo momento per comprendere l'andamento della pandemia - i pazienti Covid in terapia intensiva sono in totale 139, con 26 nuovi ingressi, mentre nei reparti ordinari sono 3.715 (+62). L'occupazione degli ospedali continua a essere sotto controllo e i reparti non sono sotto pressione.
- di Redazione Sky TG24

Ministero della Salute, i dati del 28 settembre: 36.632 nuovi casi e 48 morti. Tasso di positività al 18,4% 

- di Redazione Sky TG24

Ricciardi: "Non togliere restrizioni in Rsa, pericoloso per fragili"

Tornare alla normalità anche nelle visite agli anziani nelle Rsa senza più tamponi e mascherine? "Non mi sembra una buona strategia. Tutto quello che è rimozione, riduzione, cancellazione in presenza di una copertura vaccinale anti-Covid insoddisfacente, come quella attuale, è estremamente pericoloso". A dirlo all'Adnkronos Salute è Walter Ricciardi, docente di igiene all'Università Cattolica di Roma. "Non è soltanto con i desideri che sparisce un virus come Sars-Cov-2. Bisogna combatterlo. In questo momento sembra si stia rinunciando alla lotta. Questo significa che ne faranno le spese gli anziani, soprattutto quelli fragili. E a maggior ragione quelli che sono in strutture come le Rsa", aggiunge. Ricciardi si dice "molto preoccupato per il diffuso atteggiamento di 'normalizzazione' della pandemia. Una tendenza che pone le premesse per una risalita fortissima dei casi e per una aumento della mortalità. Se infatti combiniamo il basso livello di copertura vaccinale nei fragili e negli anziani con l'eliminazione di tutte le misure di sanità pubblica, andiamo, evidentemente, incontro a una situazione ad altissimo rischio" . Dal punto di vista scientifico "sono totalmente in linea con quanto sta facendo la Germania che ieri ha varato un piano Covid per l'autunno inverno, con tutta una serie di misure basate sull'evidenza scientifica e che tiene conto della contagiosità enorme di questo virus. E' l'unico Paese che sta adottando misure adeguate alla pericolosità di Sars-Cov-2. Gli altri stanno, in pratica, rimuovendo il problema".  Coronavirus in Italia: dati, infografiche e mappe

- di Redazione Sky TG24

Cosa succede dal 1° ottobre con le mascherine sui mezzi pubblici e in ospedale?

Il 30 settembre scade l’obbligo di indossare il dispositivo di sicurezza su bus, treno, metro e negli ospedali, ambulatori medici e Rsa. Al momento, sembra non esserci, da parte del Ministero della Salute, l’intenzione di prolungarlo con una nuova ordinanza. Probabile invece una raccomandazione in alcuni casi. COSA SAPERE 
- di Redazione Sky TG24

Come il virus può danneggiare il cervello - VIDEO

- di Redazione Sky TG24

Risale la curva: i possibili scenari per l'autunno

L'epidemiologo Carlo La Vecchia intervistato da Repubblica: "Difficile fare previsioni, ma bisogna monitorare la situazione per intercettare eventuali nuove varianti". Difficilmente, però, gli ospedali andranno sotto stress. L'APPROFONDIMENTO 
- di Redazione Sky TG24

Bassetti: "Via obblighi per Rsa, ad anziani ora serve calore familiari"

"Io credo che andrebbero tolte tutte le misure, dai tamponi ai green pass, ancora oggi previste per entrare nelle Rsa". Così Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova, commenta all'Adnkronos Salute le misure per le Rsa che restano in vigore fino a fine anno e che prevedono il green pass per gli operatori sanitari, ricoverati e i visitatori, quindi la necessità di fare il tampone prima di andare a trovare il proprio caro. "Dobbiamo guardare all'obiettivo più importante che oggi è quello di avere un signore vaccinato che non si contagi piuttosto che un 85enne solo e senza la visita dei parenti che non hanno il green pass - avverte Bassetti - Quanto male abbiamo fatto in questi due anni agli anziani ricoverati in Rsa vietando le visite dei parenti? In un certo momento aveva senso avere tutte queste misure perché non c'erano i vaccini, ma oggi sono tutti vaccinati e il virus purtroppo può circolare all'interno anche a prescindere dai visitatori. Favoriamo le visite nelle Rsa e negli ospedali - conclude - alleggerendo questi vincoli perché tanti anziani ricoverati rimangono soli". Agenas: occupazione reparti risale al 6%, intensive stabili
- di Redazione Sky TG24

Covid: in Piemonte 3.415 nuovi casi, tasso positività al 19,3%

Sono 3.415 i nuovi casi Covid, oggi, in Piemonte, di cui 3.356 accertati con test antigenico. E' quanto emerge dall'aggiornamento quotidiano pubblicato dalla Regione. Il tasso di positività dei tamponi è pari al 19,3%% sul totale di 17.664 processati (di cui 17.034 test antigenici). I ricoverati in terapia ordinaria sono 295 (+2 rispetto a ieri), mentre i ricoverati in terapia intensiva sono 5 (-1 rispetto a ieri). Non si registrano decessi.
- di Maurizio Odor

Covid: in Calabria 932 nuovi casi e 3 morti

Le persone risultate positive al coronavirus in Calabria sono 932 in più rispetto a ieri. Il tasso di positività è del 17,1%. Secondo quanto comunicato dalla Regione, si sono registrati tre decessi a causa del Covid. Otto i ricoveri, di cui la metà in rianimazione.
 
- di Maurizio Odor

Covid: in Puglia 10 morti e 1.359 positivi, il 13,4% dei test

Sono 1.359 i nuovi casi di positività al Coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Puglia su 10.075 test. Si registrano dieci vittime. Il tasso di positività è del 13,4%. Sono 10.489 le persone attualmente positive, 112 quelle ricoverate in area non critica, 5 in terapia intensiva. Questa la suddivisione dei nuovi casi per provincia: Bari 498, Bat 67, Brindisi 133, Foggia 158, Lecce 312, Taranto 162, residenti fuori regione 25, provincia in definizione quattro.
- di Maurizio Odor

Covid: 226 contagi e 197 guarigioni in Basilicata

Sono 226 i nuovi casi di positività al Covid emersi in Basilicata nella giornata di ieri, dopo l'esame di 917 tamponi molecolari e antigenici: l'ha reso noto la task force regionale sulla pandemia. Sono state registrate 197 guarigioni. Nessun decesso. Negli ospedali lucani sono ricoverate 19 persone, nessuna in terapia intensiva.

 
- di Maurizio Odor

Covid, D'Amato (Lazio): oggi 3.209 casi e 2 decessi

Oggi nel Lazio, su 3.460 tamponi molecolari e 14.348 tamponi antigenici per un totale di 17.808 tamponi, si registrano 3.209 nuovi casi positivi (-549); sono 2 i decessi (-2), 375 i ricoverati (-4), 25 le terapie intensive (stabili) e +2.798 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 18%. I casi a Roma città sono a quota 1.558". Lo riferisce l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato, nel bollettino Covid quotidiano.
 
- di Maurizio Odor

Covid: nel Lazio prenotazioni vaccino bivalente per over 12

Sono partite le prenotazioni sul portale della Regione Lazio "per ricevere la dose booster di richiamo del vaccino bivalente aggiornato alle varianti rivolta agli over 12 anni. Il richiamo può essere fatto nella stessa seduta del vaccino antinfluenzale". Lo dichiara l'assessore regionale Alessio D'Amato. "E' bene alzare i livelli di protezione in vista dell'inverno. E' possibile ricevere il vaccino - spiega D'Amato - presso uno degli hub su tutto il territorio, dal proprio medico di famiglia o presso una delle farmacie che aderiscono alla campagna vaccinale. 
- di Maurizio Odor

Covid, risale la curva: i possibili scenari per l'autunno

L'epidemiologo Carlo La Vecchia intervistato da Repubblica: "Difficile fare previsioni, ma bisogna monitorare la situazione per intercettare eventuali nuove varianti". Difficilmente, però, gli ospedali andranno sotto stress
- di Maurizio Odor

Covid: 132 casi tra detenuti, 141 tra il personale

Sono 132 ad oggi i casi di Covid tra i detenuti (nessuno ha avuto bisogno del ricovero in ospedale) e 141 tra il personale, nelle carceri italiane, secondo gli ultimi dati resi noti dal Dipartimento per l'amministrazione penitenziaria.
- di Maurizio Odor

Covid: oggi in Sardegna 494 nuovi contagi, nessun decesso

In Sardegna si registrano oggi 494 ulteriori casi confermati di positività al covid (di cui 467 diagnosticati con tampone antigenico). Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 2940 tamponi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 6 ( +1 ). I pazienti ricoverati in area medica sono 60 ( +4 ). Sono 4262 i casi di isolamento domiciliare (+130). Non si registrano decessi.
 
- di Maurizio Odor

Covid: nel Lazio 41.823 positivi, 25 in terapia intensiva

Sono 41.823 le persone attualmente positive a Covid-19 nel Lazio, di cui 375 ricoverate, 25 in terapia intensiva e 41.423 in isolamento domiciliare. Dall'inizio dell'epidemia i guariti sono 2.012.267, i morti 12.084, su un totale di 2.066.174 casi esaminati, secondo il bollettino aggiornato della Regione Lazio.
- di Maurizio Odor