Covid, le news. Iss: no-vax in intensiva sono 38 volte di più dei vaccinati con booster

È quanto emerge dal report dell'Istituto Superiore di Sanità. Salgono i ricoveri under 5 e i contagi tra gli operatori sanitari. Secondo l'ultimo bollettino del ministero della Salute, rimane stabile l'occupazione delle rianimazioni (-2), ma crescono i pazienti nei reparti ordinari (+351). I nuovi casi giornalieri sono 180.426, i decessi 308. Tasso di positività al 14,8%. In Emilia-Romagna, per i vaccinati, previsto un auto-test per certificare l'inizio e la fine dell'isolamento

1 nuovo post
Rimangono stabili i posti occupati in terapia intensiva (-2, in totale 1.677) ma aumentano i ricoveri ordinari (+351, ora 18.370). I nuovi casi sono 180.426 e i decessi 308. Il tasso di positività è al 14,8% (BOLLETTINO - MAPPE - GRAFICHE). I dati dell'Iss mostrano come il tasso di ricovero in rianimazione sia pari a 26,7 ogni 100mila per i no-vax e 0,9 per i vaccinati con booster. In crescita i contagi tra sanitari e under 5. Da mercoledì, in Emilia-Romagna al via la piattaforma per certificare autonomamente la propria positività. Guarda i "Numeri della Pandemia" del 15 gennaio.

Le ultime notizie:

Per ricevere le notizie di Sky TG24​:

  • La newsletter sulle notizie più lette (clicca qui)
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui)
  • Le notizie audio con i titoli del tg (clicca qui)
- di Redazione Sky TG24

Il liveblog termina qui. Per tutti gli aggiornamenti segui la diretta di Sky TG24

- di Redazione Sky TG24

Per ricevere le notizie di Sky TG24​:

  • La newsletter sulle notizie più lette (clicca qui)
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui)
  • Le notizie audio con i titoli del tg (clicca qui)
- di Redazione Sky TG24

Le ultime notizie:

- di Redazione Sky TG24

Il tasso di positività è in calo al 14,8%. I DATI

Secondo il bollettino del 15 gennaio si sono registrati 180.426 casi in 24 ore, rilevati su 1.217.830 tamponi. Sul fronte delle ospedalizzazioni, è in lieve discesa l’occupazione delle terapie intensive (1.677, -2) mentre crescono i ricoveri ordinari (18.370, +351), ma gli ospedali reggono

- di Redazione Sky TG24

Coronavirus in Italia: dati, infografiche e mappe

La diffusione di Covid-19 nel nostro Paese sulla base dei dati del ministero della Salute e della Protezione civile. A partire dal 15 gennaio, insieme ai tamponi molecolari, vengono conteggiati anche i test rapidi antigenici. LA MAPPA

- di Redazione Sky TG24

Il bollettino del 15 gennaio: 180.426 nuovi casi, i morti sono 308

I tamponi effettuati in 24 ore sono 1.217.830 (ieri 1.132.309), compresi i test rapidi. La percentuale di positivi è al 14,8% (era al 16,4%). Le persone in terapia intensiva sono 1.677 (-2), quelle nei reparti ordinari 18.370 (+351). I decessi totali, dopo alcuni riconteggi, arrivano a 140.856. Il numero dei positivi dall'inizio della pandemia, compresi morti e guariti, sale a 8.549.450. I guariti sono 5.937.747. IL BOLLETTINO

- di Redazione Sky TG24

Numeri della pandemia: prima i casi o i ricoveri?

Sky TG24, da alcuni giorni, ha deciso di presentare i numeri quotidiani sulla situazione coronavirus in Italia e le analisi di più ampio respiro con una “gerarchia” diversa rispetto al passato: meno risalto al conteggio dei nuovi positivi, privilegiando i dati su ricoveri e decessi. Ecco perché

- di Redazione Sky TG24

Guarda i "Numeri della Pandemia" del 15 gennaio

- di Redazione Sky TG24

Vaccino Covid: dati e grafici sulle somministrazioni in Italia, regione per regione

- di Redazione Sky TG24

Il bollettino dell'Argentina

L'Argentina ha registrato nelle ultime 24 ore 96.652 nuovi casi di Covid, portando il numero totale di positivi a 7.029.624, mentre i decessi sono stati 88 (117.989 totali). I nuovi dati segnano un calo significativo rispetto a quelli di ieri, quando il Paese sudamericano ha raggiunto il triste record di 139.853 contagi in un solo giorno, il numero più alto dall'inizio della pandemia. Oggi il tasso di positività nel suo complesso è stato del 65,4%, con 147.630 test effettuati su tutto il territorio nazionale, ben al di sopra del 10% raccomandato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità.

- di Redazione Sky TG24

Costa, aprire dialogo con Regioni per semplificazione

"In uno scenario pandemico diverso quale quello attuale", legato "alla predominanza di una variante che ha caratteristiche diverse", è necessario "passare ad una fase nuova" e "aprire ad un dialogo con le Regioni" per il superamento, ad esempio, del sistema dei colori e "nell'ottica della semplificazione". Lo ha detto il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, intervenendo a "Controcorrente" su Rete 4. Per Costa, "nutrire dubbi sull'efficacia dei vaccini è da irresponsabili: va ricordato che le terapie intensive ad oggi sono occupate per i due terzi da non vaccinati. E che gli ospedali sono meno affollati oggi, con 200mila nuovi casi al giorno, che un anno fa con 20mila".

- di Redazione Sky TG24

Bonaccini: "Sistema dei colori è superato"

"Il sistema dei colori di fatto è superato dalla realtà. Il rischio è andare verso restrizioni dettate relative alla situazione di qualche mese fa, anziché attuale. Adesso serve una fase nuova, bisogna sempre più correre a vaccinare le persone, anche perché a tamponare milioni di persone si rischia di ingolfare il lavoro delle Asl". Lo ha detto, ospite a Controcorrente su Rete 4, il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini. "Noi - ha detto parlando dalla piattaforma di autotesting che sarà lanciata nei prossimi giorni - cerchiamo di dare un senso alla richiesta di semplificazione che arriva da tutto il paese. Quando si superano le centinaia di migliaia di positivi è chiaro che non c'è nessun sistema di tracciamento che possa reggere".

- di Redazione Sky TG24

Costa: obiettivo è ridurre platea non vaccinati

"L'obiettivo deve essere quello di ridurre la platea dei non vaccinati e per questo si può fare di più anche in termini di comunicazione: evidenziando i dati sulle terapie intensive, ad esempio, mentre dare ogni giorno il numero dei nuovi contagi rischia di veicolare un messaggio di poca fiducia ai cittadini". Lo ha detto il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, intervenendo a "Controcorrente" su Rete 4.

- di Redazione Sky TG24

Covid e influenza: differenze, sintomi e dati su casi e decessi

L’infezione da coronavirus diventerà una semplice influenza? Negli ultimi giorni, complice lo scudo vaccinale che, pur non azzerando la possibilità di contagio, diminuisce le occasioni di morti e ricoveri per gli immunizzati, alcuni esponenti della comunità scientifica sembrano avvallare questa ipotesi. La letalità influenzale è dello 0,1%, vicina allo 0,12% di quella del Covid-19, grazie all'alto numero di vaccinati, spiega l'immunologo Sergio Abrignani. Ecco i dati su Covid e influenza.
- di Redazione Sky TG24

Covid, Apple rafforza protocolli sicurezza su luoghi lavoro

Apple rafforza i protocolli di sicurezza man mano che la variante Omicron si diffonde negli Usa. A partire dal 24 gennaio, i dipendenti di Apple non vaccinati o coloro che non hanno presentato la prova della vaccinazione avranno bisogno di test Covid-19 negativi per entrare nei luoghi di lavoro. E' quanto scrive 'The Verge', che cita una mail interna. E dal 15 febbraio, una volta che un dipendente risulti idoneo a ricevere una dose del vaccino avrà quattro settimane per conformarsi, altrimenti dovrà sottoporsi a test frequenti per lavorare in un negozio Apple, in un negozio partner e in un ufficio.
- di Redazione Sky TG24

Covid Olanda, ristoranti e bar aprono per protesta contro il governo

Per protestare contro il governo che ha confermato la chiusura dei locali pubblici, oggi ristoranti, pub e bar hanno aperto ugualmente le saracinesche in Olanda. Dopo quattro settimane, ieri è stato parzialmente revocato il lockdown con la riapertura per negozi, centri estetici, centri sportivi ed università. 
"Non è possibile riaprire tutto nello stesso momento, è troppo rischioso", ha detto il premier Mark Rutte giustificando la decisione di mantenere chiusi ristoranti ed altri locali pubblici, insieme a cinema, teatri e musei. In molte località olandesi, comunque, la protesta dei ristoratori è avvenuta con il consenso delle amministrazioni locali, quindi non c'è stato l'intervento della polizia.
- di Redazione Sky TG24

Covid, in Valle d'Aosta 440 positivi e un decesso

Sono 440 i nuovi casi positivi in Valle d'Aosta secondo quanto riportato dal quotidiano bollettino di aggiornamento della Regione. Un decesso, 505 guariti e 1.555 tamponi effettuati.
- di Redazione Sky TG24

Vaccini, a Ragusa nuovo hub nel centro direzionale Asi

Tutto pronto per l'apertura del nuovo hub vaccinale che sorgerà nel Centro direzionale Asi, alle spalle della postazione dedicata ai tampini drive in. Il nuovo punto si aggiunge a quello dell'ex ospedale Civile. Ne dà notizia l'azienda sanitaria. La somministrazione dei vaccini sarà avviata lunedì prossimo con orari e giornate indicate sul sito dell'Asp Ragusa. L'hub del Centro Asi, con ampi spazi interni ed esterni, effettuerà la vaccinazione per la fascia di età dai 12 anni in su. L'hub dell'ex ospedale Civile, con ingresso da piazza Caduti di Nassiriya, non più da via Ing. Migliorisi, sarà esclusivamente dedicato alla vaccinazione del target 5-11 anni. Tutti gli utenti prenotati lunedì prossimo saranno automaticamente spostati nel nuovo centro vaccinale. 
- di Redazione Sky TG24

Variante Omicron: perché alcuni positivi sono invisibili

Gli studi sulla mutazione del virus sono ancora parziali e in divenire, ma ad oggi si sa che la sua caratteristica principale è la capacità di trasmissione molto elevata. Secondo uno studio preliminare sudafricano, ha anche un tasso molto più alto di “trasporto asintomatico”: tra coloro che si infettano, molti non presentano sintomi. Questi due dati potrebbero essere in relazione.
- di Redazione Sky TG24

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24