Numeri della pandemia: prima i casi o i ricoveri?

Cronaca
©Ansa

Sky TG24, da alcuni giorni, ha deciso di presentare i numeri quotidiani sulla situazione coronavirus in Italia e le analisi di più ampio respiro con una “gerarchia” diversa rispetto al passato: meno risalto al conteggio dei nuovi positivi, privilegiando i dati su ricoveri e decessi. Ecco perché 

Quali sono i dati più significativi per seguire l’andamento dell’epidemia?
Da alcuni giorni Sky TG24 ha deciso di presentare i numeri quotidiani e le analisi di più ampio respiro con una “gerarchia” diversa dal passato, dando meno risalto al conteggio dei nuovi positivi e privilegiando le cifre su ricoveri e decessi (LO SPECIALE CORONAVIRUS).

I contagi non sono più il singolo dato più significativo

approfondimento

Coronavirus, la situazione in Italia: grafici e mappe

I 200mila casi quotidiani che il dilagare della variante Omicron sta facendo emergere nel nostro Paese restano ovviamente una notizia. Così come il milione e mezzo di positivi in quarantena e l’isolamento dei loro contatti (un problema sanitario, economico, logistico). E i contagi danno una preziosa indicazione sulla diffusione istantanea del virus, essendo meno “sfasati” nel tempo rispetto a quelli che monitorano il decorso della malattia. Ma non sono più il singolo dato più significativo per comprendere gli effetti della pandemia e le decisioni politiche che ne conseguono.

Stress sul sistema ospedaliero decisivo per guidare la risposta politico-sanitaria

approfondimento

Vaccino Covid: dati e grafici sulle somministrazioni in Italia

La natura di Omicron (più contagiosa ma meno grave) e l’alto numero di vaccinati hanno stravolto il rapporto tra l’andamento dei casi e quello di ricoveri e decessi. I cambi di colore delle regioni si basano ormai di fatto solo sui dati ospedalieri. Lo stesso Anthony Fauci ha dichiarato nei giorni scorsi che con il prevalere di Omicron il conteggio dei ricoveri dà informazioni migliori di quello dei contagiati. Lo stress sul sistema ospedaliero è (e sarà ancora) decisivo per guidare le risposta politico-sanitaria all’evoluzione della pandemia. I dati relativi a reparti e terapie intensive, sia a livello aggregato che nei contesti locali, diventano quindi prioritari anche nella comunicazione.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24