Coronavirus oggi, ultime news: 9.630 nuovi casi e 274 vittime nelle ultime 24 ore

Secondo i dati del nuovo bollettino, crescono le terapie intensive (+24) e i ricoveri ordinari (+351). Il tasso di positività è al 5,6%. In Liguria zona rossa a Ventimiglia e Sanremo fino al 5 marzo. Nuovo decreto Covid: stop a spostamenti tra regioni fino al 27/03. Le regioni hanno usato solo il 20% delle dosi di AstraZeneca ricevute. Locatelli: "A fine marzo l'Italia raggiungerà 13 milioni di dosi da inizio campagna"

1 nuovo post
Sono 9.630 i casi positivi al coronavirus registrati in Italia nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Le vittime sono invece 274, mentre il tasso positività è al 5,6% (170.672 i test molecolari e antigenici).  Aumentano i ricoveri in terapia intensiva (+24) e i ricoveri ordinari ,+351 ricoveri (BOLLETTINO - GRAFICHE - MAPPE)
Il Consiglio dei ministri ha intanto approvato il decreto legge Covid: il provvedimento proroga il divieto di spostamenti tra Regioni fino al 27 marzo e la regola che limita gli spostamenti verso le abitazioni private a due adulti con in più solo i figli minori di 14 anni. Scatta zona arancione per Ancona e altri 19 comuni della provincia. Locatelli (Consiglio superiore di sanità): "A fine marzo l'Italia arriverà a 13 milioni di dosi di vaccino ricevute da inizio campagna".

Le ultime notizie:

Per ricevere le notizie di Sky TG24:

  • La newsletter sulle notizie più lette notizie (clicca qui
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui
  • Le notizie audio con i titoli del Tg (clicca qui)
- di Redazione Sky TG24

Per ricevere le notizie di Sky TG24:

  • La newsletter sulle notizie più lette notizie (clicca qui
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui
  • Le notizie audio con i titoli del Tg (clicca qui)
- di Steno Giulianelli

Vaccino, Svizzera potrebbe rescindere contratto con AstraZeneca

La Svizzera potrebbe rescindere il contratto con AstraZeneca per l'acquisto del vaccino contro il Covid-19 prodotto dall'azienda anglo-svedese, la cui efficacia sugli anziani e' considerata dubbia. Lo riferisce il quotidiano NZZ am Sonntag, che cita l'Ufficio Federale Svizzero per la Salute Pubblica.
 
- di Steno Giulianelli

Usa, New York il 5 marzo riaprono i cinema dopo un anno

Dopo una chiusura durata un anno, riaprono i cinema a New York. Dal 5 marzo tutte le sale torneranno a offrire al pubblico la programmazione, con accesso ridotto al 25 per cento e obbligo di tenere la mascherina. Lo ha annunciato oggi il governatore dello Stato, Andrew Cuomo. Il 5 marzo, che cade di venerdi', sara' il giorno in cui la Disney lancera' il film "Raya e l'ultimo drago", mentre a fine marzo uscira' "Godzilla vs. Kong", prodotto dalla Warner Bros. Domani riapriranno, al 10 per cento della capienza, le arene sportive del Madison Square Garden e del Barclays Center, dove giocano, rispettivamente, i New York Knicks e i Brooklyn Nets.
 
- di Steno Giulianelli

Covid, in Brasile oltre 247 mila morti e 10 milioni di contagiati

Il Brasile ha superato le 247.000 morti per covid-19, registrando 639 nuove morti nelle ultime 24 ore, mentre il numero di infezioni e' gia' vicino ai 10,2 milioni. Secondo l'ultimo bollettino del Ministero della Salute, sono stati accertati 26.986 nuovi contagi, con i quali sono gia' 10.195.160 milioni le persone colpite nel Paese. Tuttavia, le cifre potrebbero essere piu' alte, poiche' le stesse autorita' sanitarie riconoscono che sia il numero di infezioni che i decessi tendono a diminuire nei fine settimana a causa della mancanza di personale per raccogliere i dati, una situazione che di solito finisce per aggiustare il martedi'.
 
- di Steno Giulianelli

Covid, Biden: 500 mila vittime un bilancio straziante

"Un bilancio straziante": cosi' Joe Biden ha definito il bilancio delle vittime americane della pandemia, che negli Usa ha superato quota 500 mila, piu' di quelle di tre guerre: il primo e il secondo conflitto mondiale e la guerra del Vietnam, come ha ricordato con tono solenne il presidente, parlando alla nazione dalla Casa Bianca. 
- di Steno Giulianelli

Covid, morto Obletter, il ct del softball azzurro

Il commissario tecnico della Nazionale italiana di softball, Enrico Obletter, e' morto oggi all'eta' di 62 anni all'ospedale 'San Salvatore' dell'Aquila per il Covid.
 
- di Steno Giulianelli

Il Covid cambia le abitudini: boom della spesa a domicilio e delle videochiamate

L’indagine Eurispes “Un anno di Covid in Italia” ha analizzato come si sono modificate le attitudini della popolazione. Dopo marzo 2020, il 21,9% degli intervistati ha affermato di aver ordinato la spesa a casa per la prima volta e il 16,8% ha provato il delivery da ristoranti o bar. 
- di Steno Giulianelli

Vaccino, le Regioni hanno usato solo il 20% delle dosi AstraZeneca ricevute. I DATI SUI VACCINI

A prescindere dal recente annunciato taglio tra il 10 e il 15% di dosi sull'ultima fornitura, le Regioni stanno utilizzando ancora poco le fiale del vaccino Astrazeneca già arrivate. Su oltre 542mila dosi arrivate in Italia entro il 13 febbraio, ne sono state impiegate poco più di 110mila, circa il 20% (dato aggiornato ad oggi). Tra le Regioni più virtuose la Toscana, che ha utilizzato il 96% delle dosi ricevute
- di Steno Giulianelli

Covid, Johnson apre spiraglio su 'passaporti vaccinali'

Il governo britannico e' pronto a valutare l'uso di forme di "certificazione" per le persone che abbiamo ricevuto il vaccino anti-Covid, per facilitare la ripresa di attivita' economiche in sicurezza e in particolare l'accesso a eventi pubblici di gruppi in impianti sportivi e strutture culturali. Lo ha rimarcato il premier Boris Johnson in risposta a una domanda durante la conferenza stampa di stasera dedicata all'illustrazione della roadmap sul dopo lockdown. Johnson ha tuttavia insistito che la questione va approfondita e che l'idea di "un passaporto vaccinale" sul modello israeliano, finora escluso dai suoi ministri, non puo' trasformarsi in "una discriminazione" incompatibile con la legge e la cultura politica britanniche.
- di Steno Giulianelli

Terapie intensive in salita per il 5° giorno: ecco le Regioni che superano la soglia d'allerta

Sorpassano il 30% di posti occupati in intensiva Umbria (59%), Abruzzo (37%), provincia autonoma di Bolzano (36%), Friuli Venezia Giulia (33%) e Marche (32%). Il bollettino del 22 febbraio del ministero della Salute segnala 9.630 nuovi casi di coronavirus su 170.672 tamponi effettuati in 24 ore (compresi i test antigenici). La percentuale di positivi è al 5,6%, le vittime registrate in un giorno sono 274. 
- di Steno Giulianelli

Covid, i teatri accendono le luci: da Torino ad Ancona, la mobilitazione

In tutta Italia luci accese nei teatri italiani, che hanno raccolto l'invito dell'Unione Nazionale Interpreti Teatro e Audiovisivo a illuminare e tenere aperti i propri edifici la sera del 22 febbraio dalle 19.30 alle 21.30 per chiedere al nuovo governo e a tutta la cittadinanza che si torni a parlare di teatro e di spettacolo dal vivo, con l'obiettivo di programmare una riapertura in sicurezza. LE IMMAGINI

- di Daniele Troilo

Vaccini, assessore Lazio: da Campidoglio polemiche false

"La sindaca Raggi nel nome della quale parla il delegato Andrea Venuto e' un anno che e' assente dalla gestione della pandemia ed e' vergognoso che voglia polemizzare su una tematica falsa e priva di fondamento. Non pensera' di fare campagna elettorale strumentalizzando?". Lo dichiara in una nota l'Assessore alla Sanita' della Regione Lazio, Alessio D'Amato. "Le priorita' nella campagna vaccinale sono state decise prima in Parlamento e poi da documenti ufficiali del Ministero della Salute che la Regione sta applicando sulle persone estremamente vulnerabili - aggiunge D'Amato -. Dire bugie e alimentare polemiche nei confronti del servizio sanitario regionale che sta facendo uno sforzo senza precedenti e' ignobile". 
- di Steno Giulianelli

Lo Spallanzani: "118 ricoverati, finora 2.027 dimessi"

Di cui 22 si trovano in terapia intensiva. Questo è quanto emerge dal bollettino di oggi dell'istituto. QUI PER SAPERNE DI PIU'
- di Daniele Troilo

Fauci: Usa hanno gestito pandemia peggio di quasi ogni altro Paese

"Se ci guardiamo indietro dobbiamo ammettere che abbiamo fatto peggio di quasi tutti gli altri Paesi, eppure siamo un paese molto ricco e sviluppato": amare parole di Anthony Fauci alla Abc, mentre l'America si appresa a varcare la tragica soglia del mezzo milione di morti per il covid-19."Ripensando a ciò che si sarebbe potuto fare sin dall'inizio appare chiaro che le risposte diverse date da ogni Stato invece di un approccio unificato hanno prodotto questa situazione. Ma era difficile all'inizio e lo è oggi. Ora però andremo avanti come un paese unito contro un nemico comune e ora abbiamo della armi contro questa malattia terribile come i vaccini".
- di Daniele Troilo

Johnson su dopo lockdown: lunga via verso la libertà

L'avvio, cauto e graduale, dell'allentamento del terzo lockdown nazionale annunciato nel Regno Unito segnerà "a partire dall'8 marzo, due settimane da oggi, la lunga strada verso la libertà" dalle restrizioni imposte dal Covid. Lo ha ribadito un rauco Boris Johnson alla nazione, nella conferenza stampa in diretta tv tenuta stasera da Downing Street assieme ai consiglieri medico-scientifici Chris Whitty e Patrick Vallance dopo il suo intervento pomeridiano in Parlamento. Il premier ha indicato in oltre 17,6 milioni le persone vaccinate con la prima dose nel Regno a oggi, oltre a piu' di 624.000 richiesti, mentre i nuovi casi quotidiani da Covid sono scesi a circa 10.000 e i morti censiti nelle 24 ore a 178, il minimo da mesi e per la prima volta meno dell'Italia da molte settimane: con dati sull'efficacia dei vaccini sul calo di contagi e ricoveri.
   Ha poi confermato che la roadmap del dopo lockdown partira' dalla riapertura l'8 delle scuole, che sono complessivamente "sicure", rimarcando che come ulteriore misura cautelare i ragazzi delle scuole secondarie dovranno peraltro indossare la mascherina negli ambienti comuni e nelle aule. Johnson ha quindi insistito che e' "impossibile sradicare" del tutto il Covid e che non esiste "alcun vaccino contro alcuna malattia che protegga al 100%", ma che comunque il Regno punta ora "a sostituire" gradualmente il lockdown (che neppure potrebbe azzerare i morti per coronavirus "anche se fosse esteso indefinitamente" con tutte le conseguenze che questo comporterebbe) "con i vaccini". 
- di Redazione Sky Tg24

Il Covid cambia le abitudini: boom della spesa a domicilio e delle videochiamate

L’indagine Eurispes “Un anno di Covid in Italia” ha analizzato come si sono modificate le attitudini della popolazione. Dopo marzo 2020, il 21,9% degli intervistati ha affermato di aver ordinato la spesa a casa per la prima volta e il 16,8% ha provato il delivery da ristoranti o bar. 
- di Steno Giulianelli

Vaccino, le Regioni hanno usato solo il 20% delle dosi AstraZeneca ricevute. I DATI SUI VACCINI

A prescindere dal recente annunciato taglio tra il 10 e il 15% di dosi sull'ultima fornitura, le Regioni stanno utilizzando ancora poco le fiale del vaccino Astrazeneca già arrivate. Su oltre 542mila dosi arrivate in Italia entro il 13 febbraio, ne sono state impiegate poco più di 110mila, circa il 20% (dato aggiornato ad oggi). Tra le Regioni più virtuose la Toscana, che ha utilizzato il 96% delle dosi ricevute
- di Steno Giulianelli

Terapie intensive in salita per il 5° giorno: ecco le Regioni che superano la soglia d'allerta

Sorpassano il 30% di posti occupati in intensiva Umbria (59%), Abruzzo (37%), provincia autonoma di Bolzano (36%), Friuli Venezia Giulia (33%) e Marche (32%). Il bollettino del 22 febbraio del ministero della Salute segnala 9.630 nuovi casi di coronavirus su 170.672 tamponi effettuati in 24 ore (compresi i test antigenici). La percentuale di positivi è al 5,6%, le vittime registrate in un giorno sono 274. 
- di Steno Giulianelli

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.