Covid Roma, lo Spallanzani: "118 ricoverati, finora 2.027 dimessi"

Lazio
©Fotogramma

Di cui 22 si trovano in terapia intensiva. Questo è quanto emerge dal bollettino di oggi dell'istituto

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi a Roma

 

Sono 118 i pazienti positivi al Covid ricoverati allo Spallanzani di Roma. Di cui 22 si trovano in terapia intensiva.

"L'8 marzo partirà l'hub della stazione Termini che è anch'esso per noi un altro punto importante". Lo ha annunciato l'assessore alla Salute della Regione Lazio, Alessio D'Amato, sul piano vaccinale nella regione. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

19:41 - Positivi in scuola Fiumicino, due con variante inglese

Nella scuola elementare "Rodano" di Isola Sacra, nel comune di Fiumicino, sono stati riscontrati diversi casi di positivi al coronavirus, sia tra il personale che tra gli alunni, "di cui due alla variante inglese". Lo rende noto il sindaco di Fiumicino Esterino Montino. "Per questo motivo la Asl ha deciso di far chiudere la scuola per 14 giorni, ovvero il tempo necessario alla quarantena. Nei giorni di chiusura della scuola si provvederà alla sanificazione di tutti i locali, in vista della riapertura della stessa. La Asl intanto proseguirà la mappatura dei contatti", dichiarano Montino e la dirigente scolastica della scuola Rodano Letizia Fissi.

18:19 – Vaccini, Campidoglio: “Il piano della Regione non dà precedenza disabili”

"Il piano vaccini della Regione Lazio non rispetta disposizioni nazionali: le persone con disabilità non avranno la precedenza". Lo dichiara Andrea Venuto, delegato della sindaca di Roma all'Accessibilità Universale. "La Regione Lazio si è dimostrata in contrasto rispetto alle disposizioni nazionali del Ministero della Salute che, per la Fase 2, ha deciso l'ordine di priorità delle categorie di cittadini da vaccinare dopo quelle della Fase 1 (operatori sanitari e sociosanitari, personale ed ospiti dei presidi residenziali per anziani, anziani over 80 anni) -dice - Già il 19 novembre del 2020 ho scritto al Commissario straordinario Arcuri e al presidente Conte sul tema della vaccinazione prioritaria per le persone con disabilità ricevendo come risposta alla mia nota ampie rassicurazioni. Da lunedì 22 febbraio in Emilia Romagna si procederà alle vaccinazioni anti-Covid delle persone con disabilità. Per la Regione Lazio le indicazioni nazionali sono carta straccia". "Mentre nelle raccomandazioni nazionali viene precisato che la prima categoria della seconda fase a ricevere il vaccino sarà quella delle persone estremamente vulnerabili, indipendentemente dall'età -spiega Venuto- la Regione Lazio ha disposto che parallelamente alle categorie vulnerabili, la programmazione regionale prevede l'arruolamento delle persone da sottoporre a vaccinazione secondo una priorità anagrafica, partendo dalle classi di età più avanzate. Tale impostazione comporterà inevitabilmente un ritardo nella somministrazione del vaccino alle persone con disabilità. Per questi soggetti, la vaccinazione è stata infatti programmata a partire dal mese di maggio fino a fine luglio compreso, in parallelo con le fasce di età che vanno dai 79 fino ai 65 anni. Oltre all'Emilia Romagna, altre Regioni, come l'Abruzzo, hanno già aderito alle disposizioni nazionali, confermando la priorità alle persone con disabilità, che saranno vaccinate subito dopo la categoria degli ultraottantenni. Per via del rischio particolarmente elevato di sviluppare forme gravi o letali di Covid-19, ribadiamo per tali soggetti la necessità di anticipare il vaccino al mese di marzo".

17:46 – A Roma i casi sotto quota 400

I casi a Roma sono sotto quota 400. Nel Lazio su oltre 8mila tamponi e oltre 6mila antigenici, per un totale di oltre 14mila test, si registrano 854 casi positivi, 24 decessi e 1.099 guariti. Diminuiscono i casi e le terapie intensive, mentre aumentano i decessi e sono stabili i ricoveri. Il rapporto tra positivi e tamponi processati è al 10%, ma se si considerano anche gli antigenici la percentuale scende sotto al 6%. Preoccupa la situazione in Ciociaria.

16:49 - La Sapienza, dal primo marzo tamponi gratis agli studenti

Parte il 1° marzo la campagna di screening che offre agli studenti della Sapienza la possibilità di sottoporsi gratuitamente a tamponi molecolari per la diagnosi di SARS-CoV-2. L'iniziativa è stata messa in campo con l'inizio del secondo semestre dell'a.a. 2020-2021, e coincide con un maggior numero di studenti che frequenteranno lezioni in presenza: se nei primi mesi dell'anno l'accesso alle aule era riservato alle matricole, nel secondo semestre la didattica in presenza sarà erogata agli studenti iscritti a tutti gli anni di corso, ovviamente nel rispetto delle misure di sicurezza previste e secondo una procedura di prenotazioni e alternanze. "Non sfugge l'importanza di una campagna di tracciamento con tamponi molecolari per gli studenti, grazie alla disponibilità dell'Azienda Policlinico Umberto I e dei suoi operatori che mi sento di ringraziare in modo particolare nella persona del direttore generale Fabrizio d'Alba." sottolinea la rettrice Antonella Polimeni "Siamo molto rigorosi nei tracciamenti e nelle procedure di distanziamento, ma la possibilità di fare un tampone prima di entrare in aula offre un'ulteriore garanzia di ambiente sicuro ai nostri studenti, soprattutto nella fase attuale molto delicata, in cui aumenteranno i frequentanti ma il contesto epidemiologico è in continuo divenire". I tamponi saranno effettuati su base volontaria e dietro prenotazione, nel punto sanitario allestito all'interno della città universitaria con la collaborazione del personale e con il supporto degli studenti tirocinanti delle professioni sanitarie. "Il coinvolgimento degli studenti tirocinanti delle professioni sanitarie in questo percorso configura un modello virtuoso, nel quale degli studenti mettono a disposizione le competenze acquisite nel loro ambito formativo in un progetto che avrà ricadute positive su altri studenti di Sapienza" precisa Antonio Angeloni, coordinatore dei corsi delle Professioni Sanitarie. A seguito dell'individuazione di eventuali casi positivi al SARS-CoV-2, saranno adottate le misure necessarie alla messa in sicurezza sia delle classi universitarie frequentate dagli studenti positivi, sia delle loro famiglie, e saranno attivati dei percorsi protetti dedicati, grazie alla sinergia con il Policlinico universitario Umberto I e alla collaborazione con la Regione Lazio. "Una collaborazione fattiva che vede schierati insieme la Sapienza e il Policlinico Umberto I° sul progetto tamponi così come su tutta l'attività di ricerca e di cura" - aggiunge il Direttore d'Alba -"nella consapevolezza che soprattutto nella pandemia è necessario un lavoro di squadra che allinei l'attività dell'università più grande d'Europa con quella del Policlinico che ho il compito di dirigere in questa fase così complessa". Le lezioni del secondo semestre si svolgeranno secondo le nuove indicazioni a livello nazionale e le direttive già approvate dalla Crul (Conferenza dei Rettori delle Università del Lazio); tutti gli insegnamenti previsti per il secondo semestre saranno offerti dai docenti in presenza e fruibili dagli studenti sia in presenza, compatibilmente con le necessarie misure di sicurezza, sia a distanza in modalità sincrona, indipendentemente dall'anno di corso.

15:11 - Vaccini: da oggi attivo a Roma primo presidio della Difesa

Da oggi è attivo il primo presidio vaccinale della Difesa presso l'area 'Bonivento' a Roma alla Cecchignola. Da questa mattina, informa il ministero, sono iniziate le vaccinazioni a favore del personale militare di tutte le forze armate in servizio a Roma e nel Lazio e successivamente il centro, con il supporto delle Autorità Sanitarie della Regione Lazio, sarà aperto anche alla cittadinanza.

13:38 - Superati i 9mila vaccinati in hub Fiumicino

"In queste ore, nell'hub vaccinale di Fiumicino - Lunga Sosta, stiamo superando i 9mila vaccinati". Lo ha detto il direttore Airport Management Adr, Ivan Bassato, in occasione della partenza della campagna di vaccinazione anti Covid per il personale scolastico. "Nei primi 10 giorni, compresa la fase di avvio, nell'hub di Fiumicino si sono vaccinate circa 8mila persone. Oggi - ha aggiunto Bassato - cominciamo a vaccinare il personale scolastico (500 persone). Parallelamente proseguono poi le vaccinazioni che riguardando le forze dell'ordine e il personale sanitario. Il tutto ci farà pertanto arrivare a raggiungere oggi una quota di circa 1400 persone vaccinate". "Negli ultimi giorni, nello specifico la scorsa settimana - ha continuato Bassato - , abbiamo avuto stabilmente più di mille persone al giorno. Questo è indubbiamente un ottimo ritmo. Questo hub, quando aumenterà l'arrivo del flusso delle dosi di vaccino, sarà pertanto in grado di funzionare h24 arrivando a garantire quasi 3mila vaccinazioni al giorno. Il tutto - ha sottolineato il manager - viene peraltro ottenuto con una grande facilità di accesso e di uscita dal sedime aeroportuale e questo avviene grazie alla disponibilità dei parcheggi e alla viabilità, oltre che alla semplicità e all'efficienza dello schema interno di vaccinazione".

12:43 - In strada dopo le 22 e senza mascherina, 3 multe

Controlli dei carabinieri della Compagnia Roma Piazza Dante nel fine settimana nel quartiere Pigneto per verificare il rispetto delle misure anti-Covid. Controllate 68 persone ed elevate 3 sanzioni amministrative di cui 2 per persone trovate fuori dalle proprie abitazioni dopo le ore 22, senza giustificato motivo, privi della mascherina e non rispettando distanziamento interpersonale e un'altra per il mancato uso della mascherina.

12:41 - Cna Roma: “Che fine hanno fatto ristori? Subito risposte”

"La rilevazione effettuata, ci consegna la difficoltà del fare impresa in un momento così complicato. Una situazione che necessita immediatamente di azioni strategiche e a lungo raggio che possano garantire la sopravvivenza dei nostri imprenditori. Che fine hanno fatto i ristori? E quali altre misure verranno messe in campo? Il tempo delle risposte e delle misure da mettere in campo deve essere ora". Lo dichiara Stefano Di Niola, segretario della Cna di Roma. "Solo così potremmo salvare attività produttive che rischiano di sparire in solitudine. Adesso c'è bisogno della forza di tutto il Governo e di una Giunta capitolina che imprima una svolta alle gravi difficoltà economiche e sociali della città di Roma", conclude Di Niola.

12:38 - A Roma il 27% delle imprese ha ridotto il personale

Nonostante il blocco dei licenziamenti, sono oltre il 27% le imprese che nel secondo semestre 2020 hanno dovuto ridurre il personale, quota che sale fino al 36% per quelle del settore manifatturiero. Si tratta, ad esempio, dei contratti a termine o di somministrazione che non sono stati rinnovati, oppure di turnover mancato. E' quanto emerge dall'indagine congiunturale della Cna di Roma. La prospettiva sul primo semestre 2021 rimane negativa per la maggior parte delle imprese intervistate. Per oltre il 60% delle imprese ci sarà un ulteriore calo di ordini e fatturato, mentre il 33% prevede una riduzione del personale. Netta la frattura tra settore manifatturiero e commercio e turismo. Tra le imprese manifatturiere solo il 36% vede in peggioramento gli ordini e fatturato, mentre tra le imprese del commercio e del turismo, oltre il 75% vede la situazione in ulteriore peggioramento, tanto che il 51% prevede una riduzione del personale. Nel secondo semestre il 32% delle imprese intervistate ha compiuto investimenti (in linea a quanto osservato nel primo semestre), e il 49% ha fatto ricorso agli ammortizzatori sociali. Questo dato è in forte diminuzione rispetto al primo semestre quando era il 62%.

11:22 - Lo Spallanzani: "118 ricoverati, finora 2.027 dimessi"

Sono 118 i pazienti positivi al Covid ricoverati allo Spallanzani di Roma. Di cui 22 si trovano in terapia intensiva. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono fino a questa mattina 2.027. Questo è quanto emerge dal bollettino di oggi dell'istituto. 

11:04 - Fs, Termini primo hub per vaccini, inviteremo Draghi

"Dal giorno 8 Roma Termini sarà la prima stazione in Italia in cui si potranno fare le vaccinazioni. Probabilmente inviteremo anche Draghi a presenziare. Sarà il primo grande hub ferroviario a fare una cosa del genere. In quell'occasione presenteremo il treno sanitario che abbiamo messo a disposizione della Protezione Civile e della Croce Rossa per trasportare malati Covid o gravi". Lo ha detto l'amministratore delegato di Ferrovie dello Stato, Gianfranco Battisti, durante un evento della Regione Lazio. 

11:00 - Vaccini: D'Amato, 8 marzo aprirà hub stazione Termini Roma

"Per il personale scolastico dopodomani apriremo anche la 'Nuvola' all'Eur ed è questo un altro punto importante. L'8 marzo partirà anche l'hub della stazione Termini che è anch'esso per noi un altro punto importante". Lo ha annunciato l'assessore alla Salute della Regione Lazio, Alessio D'Amato, sul piano vaccinale nella regione al termine del sopralluogo effettuato nell'hub di Fiumicino. 

7:16 - I casi a Roma scendono sotto quota 400

Nel Lazio su oltre novemila tamponi (meno 2.399) e quasi 15 mila antigenici, per un totale di oltre 24 mila test, ieri si sono registrati 1.048 casi positivi (più 127), 15 decessi (meno 17) e 1.040 guariti. Diminuiscono i decessi e i ricoveri, mentre aumentano i casi e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 10%, ma se si considerano anche gli antigenici la percentuale scende al 4%. I casi a Roma scendono sotto quota 400. 

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.