Coronavirus, notizie. 20.331 nuovi casi e 178.596 tamponi. I morti sono 548

Resta stabile all'11,38% il rapporto tra positivi e test analizzati. Calano di 225 unità i ricoveri con sintomi, aumentano di due quelli in terapia intensiva. I primi 80 milioni di dosi di vaccino Moderna arriveranno in Ue entro settembre 2021. Epifania con le massime restrizioni in tutto il Paese. Dal 7 gennaio si parte con le nuove limitazioni decise dal governo

1 nuovo post
20.331 nuovi casi su 178.596 tamponi: sono questi i dati delle ultime 24 ore del bollettino dal ministero della Salute. I morti nell'ultimo giorno sono stati 548, mentre il tasso di positività è all'11,38%. Scendono i ricoveri ordinari (-225) e aumentano leggermente le terapie intensive (+2) (IL BOLLETTINOLE MAPPE - LE GRAFICHE). L'Ema intanto ha autorizzato anche il vaccino di Moderna. Il ministro della Salute Roberto Speranza spiega: "Si va verso 70mila vaccini al giorno". Dal 7 gennaio scattano le nuove misure decise dal governo. Scuole riaperte dall'11 gennaio, weekend del 9-10 "arancione" per tutta l'Italia. Negli altri giorni sarà in vigore una fascia "gialla rafforzata" con stop agli spostamenti tra le Regioni. La Gran Bretagna ha registrato un nuovo picco, con 62.322 casi e 1041 morti. I primi 80 milioni di dosi di vaccino Moderna arriveranno in Ue entro settembre 2021. GUARDA LA PUNTATA DI OGGI DE "I NUMERI DELLA PANDEMIA": 1A PARTE - 2A PARTE

Le ultime notizie:

Per ricevere le notizie di Sky TG24:

  • La newsletter sulle notizie più lette notizie (clicca qui
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui
  • Le notizie audio con i titoli del Tg (clicca qui)
- di Steno Giulianelli

Covid, dall’Ema via libera al vaccino Moderna. Ok dell’Ue alla commercializzazione

L'Agenzia europea del farmaco ha dato l'ok al vaccino anti-Covid di Moderna. Lo comunica la stessa Ema. Si tratta del secondo farmaco che riceve il via libera da parte dell'agenzia: lo scorso 21 dicembre aveva approvato quello di Pfizer-BioNtech. "Il vaccino Moderna è sicuro ed efficace", ha commentato la Commissione europea. Domani riunione Aifa per il via libera: prime dosi in Italia già la prossima settimana, 80 milioni in Ue entro settembre. Speranza: "Passo avanti, ma sfida ancora dura". LA NOTIZIA
- di Daniele Troilo

Oltre 300mila vaccinati in Italia, Veneto 'corre'

È stata superata la soglia dei 300mila vaccinati in Italia: sono 303.387 le somministrazioni eseguite, il 43,6% rispetto alle dosi ad oggi consegnate (695.175). La Regione con la percentuale più alta è il Veneto (84,4%), seguito da Toscana (79,5%) e Lazio (66,9%). In fondo alla classifica c'è la Lombardia (20,5%), la Valle d'Aosta (20,4%), la Calabria (15,3%) e la Sardegna (13,7%). 
- di Daniele Troilo

Assessore Lazio: "Troppi ritardi su dati vaccini"

"Stiamo rilevando troppi ritardi nella registrazione dei dati dei vaccini e chiediamo al Commissario Arcuri di utilizzare direttamente le anagrafi regionali vaccinali che alimentano i dati in tempo reale, per evitare incongruenze nella gestione dei dati". Lo dichiara l'Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato.

- di Daniele Troilo

Lockdown Gb diventa legge, il Parlamento approva

La Camera dei Comuni britannica ha approvato con una larghissima maggioranza bipartisan - 524 sì contro solo 16 no - la legge che recepisce il terzo lockdown generale introdotto da ieri a livello nazionale su decisione del governo Tory di Boris Johnson per far fronte al dilagare di nuovi casi di Covid nel Regno Unito alimentati da una variante più aggressivamente contagiosa del virus. Johnson ha ribadito di voler usare le prossime settimane per accelerare in una campagna di somministrazione di massa dei vaccini ma non si è sbilanciato sulla durata della stretta, evocando solo una possibile revoca graduale non prima di metà febbraio. 
- di Daniele Troilo

Record di contagi in Portogallo,il 24 gennaio si vota

Record di contagi nelle ultime 24 ore in Portogallo, mentre si avvicinano le elezioni presidenziali. Le autorità sanitarie hanno registrato 10 mila nuovi casi e il governo lancia un allarme per gli ospedali, sottoposti ad una "enorme pressione". Il presidente della Repubblica, il conservatore Marcelo Rebelo de Sousa, si è sottoposto al test due giorni dopo un contatto considerato "a basso rischio" con una persona del suo entourage. Dopo un breve "isolamento amministrativo" e risultato negativo, il capo di stato 72enne "è subito stato in grado di riprendere il suo programma di lavoro", ha detto la presidenza in un comunicato. De Sousa, largamente favorito per un secondo mandato, potrà dunque essere fisicamente presente al dibattito televisivo con il suo avversario, il candidato populista André Ventura. A fine dicembre il premier portoghese, il socialista Antonio Costa, aveva trascorso 14 giorni in isolamento dopo essere stato in contatto con il presidente francese Emmanuel Macron, senza mai essere risultato positivo. Dopo aver allentato le restrizioni sanitarie durante il fine settimana di Natale, il Portogallo, che ha 10 milioni di abitanti, sta registrando un aumento del numero di casi di Covid-19. Finora sono morte 7.400 persone. 
- di Daniele Troilo

Ricciardi: "Ridurre i contagi con un blocco chiaro"

"In questo momento in Italia ci sono almeno 600 mila infetti. Dobbiamo ridurre la curva dei contagi con un blocco che sia chiaro, ripristinare una condizione, altrimenti saranno i dati a farlo". Lo ha detto Walter Ricciardi, consulente del ministro della Salute Speranza, a #ilcafFLEdelmercoledi della Fondazione Luigi Einaudi. "Quando si è raggiunto un livello di crescita esponenziale dei contagi il lockdown minimale è di due mesi, una parola che terrorizza i politici - ha aggiunto - In realtà è quello che stanno facendo la Germania e la Gran Bretagna, messa in ginocchio dalla variante inglese". 
- di Daniele Troilo

Moderna, primi 80 mln dosi vaccino a Ue entro settembre

Gli 80 milioni iniziali di dosi di vaccino anti-Covid Moderna saranno distribuiti in Europa entro settembre 2021: 10 mln nel primo trimestre 2021, 35 milioni nel secondo trimestre e 35 milioni nel terzo trimestre. Lo si apprende dall'azienda che sottolinea come le prime dosi saranno distribuite dalla prossima settimana, all'incirca negli stessi giorni, tra gli Stati membri. Gli ulteriori 80 milioni di dosi opzionali, fa sapere sempre l'azienda, saranno anche distribuiti nel 2021. 
- di Daniele Troilo

Vaccino: ore 19:00 aggiornamento Italia, 272.307 dosi

Sono 272.307 le dosi di vaccino somministrate in Italia, il 57,93% delle 470mila consegnate tra il 30 dicembre e l'1 gennaio. Il dato contenuto nel report del commissario per l'emergenza Covid è aggiornato alle 17:50. I vaccinati sono 165.676 femmine e 106.631 maschi, suddivisi tra 233.283 operatori sanitari, 24.438 unità di personale non sanitario e 14.586 ospiti di Rsa. La regione che ha somministrato la maggior parte delle dosi ricevute è la Toscana (65,9%) davanti a Veneto (65,6%), provincia autonoma di Trento (62,3%) e Lazio (61,8%). 
- di Daniele Troilo

Vaccini, Renzi: "Farli subito ai prof e aprire scuole"

"La settimana prossima vacciniamo solo gli insegnanti e facciamo tamponi agli studenti, così che possiamo aprire le scuole". Lo dice il leader di Iv Matteo Renzi al Tg3 sottolineando che basterebbero i vaccini di una settimana per vaccinare tutto il corpo insegnante. 
- di Daniele Troilo

Ricciardi: "Serve blocco chiaro, gente deve capire rischio"

"Mi auguro che la variante inglese non prenda il sopravvento, perché ha un indice di contagiosità del 70% e ha messo in ginocchio il Regno Unito, ma dobbiamo ridurre la curva del contagio attraverso un blocco che sia chiaro". A dirlo è Walter Ricciardi, consigliere del ministro Speranza, durante un dibattito organizzato dalla Fondazione Einaudi. "La gente deve capire, mi arrivano immagini di assembramenti nelle chiese di Roma, evidentemente molti sacerdoti non capiscono che in questo momento non si può celebrare una messa con tanti fedeli". "Gli italiani si sono commossi e impauriti di fronte alle bare di Bergamo. In questa seconda fase - ha concluso Ricciardi - i morti non si vedono ma sono più di quelli. Altri paesi, come gli Stati Uniti, non hanno più il legno per fare le bare. Che cosa c'è di più urgente che agire prima che questo si verifichi?".
- di Daniele Troilo

Francia, salgono ancora a 25.000 i nuovi casi

Sale ancora il numero dei nuovi contagi in 24 ore in Francia, ieri oltre soglia 20.000, oggi a 25.379. I decessi sono stati 384, per un totale di 66.565 da inizio pandemia. Lieve calo per i ricoveri (163 in meno rispetto a ieri, totale 24.741) e per i pazienti in rianimazione (9 di meno, a 2.616). 
- di Daniele Troilo

Abruzzo, alle 18.30 vaccinate altre 1526 persone

Sono 1.526 le vaccinazioni anti Covid eseguite nella giornata di oggi, fino alle ore 18.30, nei punti di somministrazione individuati dalle Asl. Nel dettaglio, nella Asl Avezzano-Sulmona-L'Aquila sono state inoculate 335 dosi (155 nel presidio ospedaliero dell'Aquila, 114 ad Avezzano e 66 a Sulmona), nella Asl Lanciano-Vasto-Chieti 307 (123 a Chieti, 118 a Vasto e 66 a Lanciano), nella Asl di Pescara 358 e nella Asl di Teramo 526 (138 a Teramo, 178 a Sant'Omero, 120 a Giulianova e 90 nelle strutture per anziani). Le vaccinazioni hanno riguardato 575 maschi e 951 femmine. Lo comunica l'assessorato regionale alla Sanità.
- di Daniele Troilo

Paesi Bassi iniziano vaccinazioni, tra ultimi in Europa

I Paesi Bassi hanno iniziato oggi, tra gli ultimi in Europa, la campagna vaccinale contro il coronavirus. La prima dose del siero di Pfizer/BioNTech è stata iniettata a Sanna Elkadiri, un'infermiera trentanovenne che lavora in una casa di riposo di Veghel, nel Sud del Paese. "Questo è l'inizio della fine di questa crisi", ha commentato il ministro della Salute, Hugo de Jonge. I ritardi, che hanno suscitato forte rabbia nell'opinione pubblica, come emerso dai sondaggi, sono dovuti alla mancata preparazione delle strutture per conservare il vaccino, che ha bisogno di una temperatura di 70 gradi sotto zero, spiega Reuters. Il primo ministro olandese, Mark Rutte, per ragioni che non ha mai spiegato prevedeva che il primo vaccino a essere approvato sarebbe stato quello di AstraZeneca, che può invece essere conservato in un comune freezer.  "Il problema principale è che ci è arrivato prima del previsto ed era un vaccino diverso da quello che aspettavamo, il che ha reso impossibile essere flessibili", ha detto Rutte martedì scorso in Parlamento. 
- di Daniele Troilo

In Italia quasi 700mila dosi, somministrato il 39%

Ammontano a 695.175 le dosi di vaccino Pfizer/BioNTech ottenute finora dall'Italia, dopo i primi arrivi della seconda tranche di dosi fornite dalle case farmaceutiche. Secondo l'ultimo aggiornamento sul sito del commissario per l'emergenza Covid sono state somministrate 272.307 fiale, il 39,25 di quelle disponibili. Le percentuali più alte di vaccini inoculati su quelli a disposizione si registrano in Toscana (65,9%), Veneto (65,6%), nella Provincia autonoma di Trento (62,3%) e nel Lazio (61,8%). Per ora non va oltre il 17,8% la Lombardia, che ha ricevuto il maggior numero di vaccini, 109.845. I tassi più bassi sono quelli di Calabria (11,4%) e Sardegna (11,5%).
- di Daniele Troilo

Marche, altri 14 decessi nell'ultima giornata

Nelle ultime 24 ore sono stati 14 i decessi correlati alla pandemia Covid-19 registrati nelle Marche: otto uomini, sei donne, di età compresa tra i 63 e i 94 anni, tutti con patologie pregresse. Il bilancio regionale delle vittime, comunica il Servizio Sanità della Regione, si aggiorna a 1.661. Otto i deceduti che risiedevano in provincia di Pesaro Urbino: un 72enne, un 80enne, un 94enne e una 85enne di Pesaro, un 63enne di Acqualagna, una 91enne di Mondolfo, una 89enne di Carpegna e una 85enne di Vallefoglia. Tre i morti della provincia di Macerata (un 83enne e una 91enne di Recanati, una 82enne di Macerata) e due del Fermano (un 84enne di Fermo e una 85enne di Petritoli). Deceduta anche una 86enne di Senigallia (Ancona). 
- di Daniele Troilo

Vaccini, Giani: "Toscana organizzata, Arcuri ci dia più dosi"

"In Toscana stiamo dimostrando di avere un'organizzazione sanitaria tale da poter somministrare rapidamente i vaccini anti Covid che ci vengono forniti. Chiedo dunque al commissario Arcuri di inviarci un numero maggiore di dosi, più dosi, dato che abbiamo la capacità di distribuirle subito e riusciamo a vaccinare velocemente le persone". Lo ha detto il governatore Eugenio Giani sottolineando che la Toscana è una delle regioni italiane dove la somministrazione dei vaccini anti-Covid risulta avvenire in modo celere, potendo garantire anche cosi' una maggiore difesa della popolazione dal contagio. 
- di Daniele Troilo

Lazio, già a 42.272 persone, 93% delle dosi assegnate

Alle ore 18 nel Lazio sono state vaccinate 42.272 persone il 93% delle dosi assegnate. Lo comunica l'Unità di Crisi Covid-19 della Regione Lazio.
 
- di Daniele Troilo

Alto Adige, da domani scuola fino al 75%, riaprono negozi

Studenti delle scuole superiori in presenza fino al 75% a partire già da domani mattina, una squadra di cani addestrati per individuare il coronavirus soprattutto nel settore scolastico, riapertura dei negozi al dettaglio chiusi da prima di Natale, bar che riaprono fino alle ore 18 e ristoranti aperti fino alle 22 ma con obbligo della prenotazione. L'Alto Adige sceglie la via autonoma per ripartire dopo la 'zona rossa' attuata nel periodo di Natale e Capodanno. Il contagio di Covid-19 tra le vallate altoatesine continua a far segnare valori elevati - oggi oltre 600 nuovi casi - ma nella provincia piu' settentrionale d'Italia c'è l'intenzione di allentare la morsa delle misure e quindi discostarsi dai provvedimenti presi su scala nazionale.
- di Daniele Troilo

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.