Coronavirus, le news. Bollettino 27 novembre: 28.352 casi su 222.803 tamponi, 827 decessi

©Fotogramma

Calano ricoveri (-354, ora 33.684) e terapie intensive (-64, ora 3.782), tasso di positività al 12,7%. Dal 29 novembre Lombardia, Piemonte e Calabria in zona arancione, Liguria e Sicilia gialle. Nuovo Dpcm, ipotesi ristoranti chiusi a Natale e Santo Stefano e spostamenti tra Regioni solo per residenti che tornano a casa. L'indice Rt scende a 1.08, ma la pressione sugli ospedali resta alta. Guido Longo nuovo commissario alla sanità in Calabria, il premier Conte: "È un uomo delle istituzioni"

1 nuovo post
I dati del ministero della Salute riportano 28.352 nuovi casi di coronavirus su 222.803 tamponi. Registrati 827 decessi in 24 ore. Calano i ricoveri (-354, ora 33.684) e le terapie intensive (-64, ora 3.782). Tasso di positività al 12,7% (BOLLETTINO - MAPPE - GRAFICHE). Lombardia, Piemonte e Calabria in zona arancione dal 29 novembre, Liguria e Sicilia in gialla (LA NUOVA MAPPA). Guido Longo è il nuovo commissario alla sanità in Calabria. Intanto il governo è al lavoro sul nuovo Dpcm: secondo fonti di Palazzo Chigi, si va verso la chiusura dei ristoranti a Natale e Santo Stefano, con il blocco agli spostamenti tra Regioni escluso i residenti che intendono tornare a casa.

Le ultime notizie:

Per ricevere le notizie di Sky TG24:

  • La newsletter sulle notizie più lette notizie (clicca qui)
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui)
  • Le notizie audio con i titoli del Tg (clicca qui)
- di Redazione Sky TG24
La nuova mappa delle zone di rischio
- di Redazione Sky TG24

Per tutti gli aggiornamenti segui il nuovo liveblog di sabato 28 novembre.

- di Redazione Sky TG24

Per ricevere le notizie di Sky TG24:

  • La newsletter sulle notizie più lette notizie (clicca qui)
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui)
  • Le notizie audio con i titoli del Tg (clicca qui)
- di Redazione Sky TG24

Calabria, Lombardia e Piemonte diventano arancioni dal 29. Gialle Liguria e Sicilia

Allentamento delle restrizioni in cinque regioni. Nelle prossime ore il ministro Speranza firmerà l'ordinanza, valida fino al 3 dicembre. Campania e Toscana restano invece in area rossa, mentre Emilia Romagna, Marche e Friuli Venezia Giulia confermate in area arancione. LA NUOVA MAPPA

- di Redazione Sky TG24

Dpcm di Natale, dallo stop ai ristoranti agli spostamenti tra Regioni: le ultime ipotesi

- di Redazione Sky TG24

Covid Usa, superati 13 milioni di contagi

Negli Usa sono stati superati 13 milioni di casi di coronavirus. Emerge dall'ultimo aggiornamento di John Hopkins University. Le infezioni rilevate in America risultano 13.047.202 mentre i morti sono almeno 264.624.
- di Redazione Sky TG24

Pronti voli United per distribuire vaccino Pfizer

United Airlines ha predisposto già a partire da oggi dei voli charter per la distribuzione del vaccino contro il coronavirus della Pfizer. Lo scrive il Wall Street Journal, dopo la richiesta di approvazione urgente per la somministrazione dell'antidoto sottoposta esattamente una settimana fa alle autorità competenti Usa e mondiali da Pfizer e BioNTech.
- di Redazione Sky TG24

Possibile unico Dpcm in vigore dal 4 dicembre

Il governo dovrebbe varare un unico Dpcm, dal 4 dicembre, che dovrebbe valere anche per il periodo di Natale. Per le festività, però, dovrebbero essere individuate regole anti contagio specifiche: lo stop agli spostamenti tra Regioni gialle potrebbe valere non dal 4 dicembre ma a partire da un'altra data ancora da definire. E' quanto emerge da fonti di governo. L'obiettivo è limitare gli effetti di diffusione del contagio che potrebbe avere un eventuale esodo natalizio. Una discussione nell'esecutivo su date ed eventuali deroghe è ancora aperta.
- di Redazione Sky TG24

Verso spostamenti tra Regioni solo per residenti, a vaglio deroghe 

Blocco della mobilità tra le Regioni, con l'esclusione della possibilità per i residenti di tornare a casa. E' questa, a quanto si apprende, la regola di base che dovrebbe valere per le zone gialle nel prossimo Dpcm, per limitare l'esodo natalizio. L'intesa di massima sarebbe stata raggiunta nella riunione di Conte con i capi delegazione ma una discussione sarebbe ancora aperta e si starebbero valutando deroghe per chi abbia il domicilio in una regione diversa da quella di residenza o per alcuni casi di ricongiungimento familiare.
- di Redazione Sky TG24

Cirio (Piemonte): piste sci chiuse sia per tutti in Europa

Se il governo ha dati certi, "allora decida e venga al tavolo. Se si chiude si mettano le risorse certe per gli operatori", e "siano regole certe per tutti in Europa, regole uguali. Se siamo europei allora parità di trattamento" anche in fatto di turismo invernale, ovvero non ci siano altri Paesi che invece aprano gli impianti sciistici". Lo ha detto il governatore Alberto Cirio, intervenendo questa sera in collegamento alla trasmissione Titolo V, su Rai3, parlando anche di stagione turistica invernale.
- di Redazione Sky TG24

Verso stop ristoranti a Natale-Santo Stefano

Ristoranti chiusi a Natale e Santo Stefano. È la decisione verso cui si starebbe orientando il governo, nella riunione di Conte con i capi delegazione sul prossimo Dpcm. La riunione è ancora in corso.
- di Redazione Sky TG24

Covid e messa di Natale, possibile l'anticipo delle celebrazioni: le ipotesi

Il governo non vuole arrivare a un muro contro muro con la Chiesa e pensa di avviare un dialogo con la Cei sul tema. Se il nuovo Dpcm che definirà le regole per le festività manterrà il coprifuoco fino alle 22, l'obiettivo dell'esecutivo sarebbe quello di anticipare l'orario tra le 18 e le 20 per consentire di rispettare il divieto di movimento.

- di Redazione Sky TG24

Valle D'Aosta resta in zona rossa, la Giunta protesta e annuncia 'azione politica' 

"La mancata spiegazione dei criteri di analisi dei dati e l'assenza di comunicazioni tempestive preoccupano la Giunta regionale della Valle d'Aosta, che si riserva ogni azione politica nelle prossime ore, dopo l'annuncio governativo che conferma la Regione autonoma come zona rossa. È quanto riferisce una nota diffusa in serata dalla Regione Valle d'Aosta dopo la mancata riclassificazione in 'zona
arancione'.
- di Redazione Sky TG24

Covid, calano ancora i ricoveri in terapia intensiva e ordinari. DATI

I ricoverati con sintomi sono 33.684 (-354, in discesa dal 25 novembre). Le persone in terapia intensiva sono invece 3.782 (-64, in diminuzione per il secondo giorno consecutivo). Nelle ultime 24 ore si registrano 28.352 nuovi contagi su 222.803 tamponi giornalieri (12,7%). LE GRAFICHE

- di Redazione Sky TG24

Le misure per le zone arancioni: ecco cosa si può fare e cosa no

- di Redazione Sky TG24

Di Maio: nelle prossime ore Speranza presenterà il piano vaccinale

"Nelle prossime ore il ministro Speranza presenterà il piano vaccinale": lo ha anticipato il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio. Il capo della Farnesina ha confermato che, "grazie all'intenso sforzo diplomatico" che ha portato il governo italiano a siglare accordi con Pfizer e AstraZeneca, la vaccinazione dell'intera popolazione italiana
comincerà all'inizio del prossimo anno.
- di Redazione Sky TG24

Orlando (Pd): stallo tavoli programma, Conte assuma ruolo

"Abbiamo chiesto dei tavoli di verifica e adesso vogliamo che quei tavoli producano degli effetti: quei tavoli non hanno prodotto risultati e chiediamo a Conte di svolgere un ruolo politico su questo". Lo ha detto il vicesegretario del Pd Andrea Orlando a Otto e mezzo su La7.
- di Redazione Sky TG24

De Micheli: non ci sono condizioni per riaprire piste sci

"Non esistono le condizioni sanitarie. Ritengo che, prima di Natale, non si possano riaprire gli impianti di risalita. Le buone linee guida per poterlo fare ci sono, ma non si può farlo perché attorno allo sci ruotano altre attività potenzialmente pericolose per i contagi". Lo ha affermato Paola De Micheli, ministra alle Infrastrutture e Trasporti, intervenuta in streaming alla conferenza organizzata oggi dalla segreteria provinciale del Pd di Sondrio, guidata dal neo eletto segretario valtellinese Michele Iannotti.
- di Redazione Sky TG24

Piemonte in zona arancione, Cirio: "Medie restano in Dad"

"La zona arancione non è un traguardo, è un passaggio. Oggi ho riunito tutti gli epidemiologi e abbiamo deciso che per la seconda e terza media in Piemonte continuerà la didattica a distanza". Il governatore Alberto Cirio al Tg3 Piemonte predica prudenza e, in vista del passaggio domenica a zona arancione, annuncia "misure anti-assembramento soprattutto per i centri commerciali".
- di Redazione Sky TG24

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24