Covid, Arcuri: viviamo un nuovo dramma ma diverso dal precedente

Nella conferenza stampa il commissario straordinario per l'emergenza Covid-19, Domenico Arcuri, ha fatto il punto sulle attività di contenimento e contrasto all'epidemia. Anche il bollettino quotidiano sui contagi delle ultime 24 ore segna un incremento: 26.831 nuovi casi con record di tamponi effettuati, 201.452. I morti sono 217 e le terapie salgono di 115 unità

1 nuovo post
Il Commissario straordinario per l'emergenza Covid-19, Domenico Arcuri, ha fatto il punto sulle attività di contenimento e contrasto all'epidemia disegnando un quadro preoccupante perché "oggi il virus si moltiplica troppo velocemente e potrebbe mettere a rischio il sistema sanitario". Infatti i dati sui contagi delle ultime 24 ore segnano un incremento: 26.831 nuovi casi con il record di tamponi effettuati, 201.452. I morti sono 217 e le terapie salgono di 115 unità. La percentuale di positivi al coronavirus sale quindi al 13,3% rispetto ai test effettuati, ieri era al 12,5%.

Tutte le notizie:

Per ricevere le notizie di Sky TG24:

  • La newsletter sulle notizie più lette notizie (clicca qui)
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui)
  • Le notizie audio con i titoli del Tg (clicca qui)
- di Redazione Sky TG24

Covid: Arcuri, non chiedere piu' mettere fine a stato emergenza

"Non e' il momento delle polemiche ma quello di dire la verita' agli italiani e basta". Lo ha detto il commissario straordinario per l'emergenza Covid 19 Domenico Arcuri nel corso di una conferenza stampa convocata per fare il punto sulle attivita' di contrasto e il contenimento dell'epidemia. "Agli italiani - ha spiegato Arcuri - dobbiamo dire che non abbiamo mai sottovalutato il problema in questi mesi, che sapevamo che c'era una tempesta nel mondo e che questa tempesta sarebbe arrivata prima o poi anche da noi". "Stiamo producendo un grande sforzo. Spero - ha concluso - di non sentire mai piu' inviti a non usare le mascherine, dichiarazioni sulla presunta morte del virus, elucubrazioni sulla sua ridotta capacita' virale o richieste di mettere fine allo stato di emergenza".
- di Redazione Sky TG24

Covid: Arcuri, dramma ma numeri non paragonabili a inizio

"Viviamo una situazione drammatica ma i numeri non sono paragonabili a quelli dell'inizio". Lo ha detto il commissario all'emergenza Covid 19 Domenico Arcuri nel corso di una conferenza stampa." Il 21 marzo - ha ricordato - nel nostro Paese ci furono 6.577 contagiati e 793 decessi: moriva il 9% dei contagiati contro un 11% di guariti. Sino a ieri e' morto il 6% dei contagiati e il 47% e' guarito". E ancora: "il 21 marzo l'80% dei tamponi dava esito positivo, a fronte del 47% fino a ieri. Il 21 marzo il 52% dei contagiati era in isolamento domiciliare, il 41% in ospedale e il 7% in terapia intensiva: fino a ieri c'era il 94% in isolamento domiciliare, il 5% in ospedale e lo 0,6% in terapia intensiva". "Era un altro mondo - ha concluso Arcuri  il virus correva più forte di noi, colpiva e uccideva; oggi lo rincorriamo, lo intercettiamo e riusciamo a ridurne i danni: a marzo c'era un esercito di contagiati che non conoscevamo, oggi l'80% dei positivi e' asintomatico".
- di Redazione Sky TG24

Covid: Arcuri, con questo trend dovremmo tracciare tutti italiani

"Se ogni positivo in media ha dieci contatti stretti, oggi che i nuovi casi sono stati 26 mila dovremmo tracciare 260 mila contatti. Se il trend restasse questo, dovremmo tracciare 2 milioni e 600 contatti in dieci giorni e in poco piu' di 20 giorni dovremmo tracciare tutti i cittadini italiani". Lo ha detto in conferenza stampa il commissario all'emergenza Covid 19 Domenico Arcuri sottolineando che si tratterebbe di un "lavoro gigantesco e non realizzabile".
 
- di Redazione Sky TG24

Covid: Arcuri, ordinanza Emiliano inopportuna e ingiustificata

"Sono fermamente contrario all'ordinanza del governatore Emiliano che trovo ingiustificata, inopportuna e asintotica rispetto alle ultime decisioni prese dal governo". Lo ha detto in conferenza stampa il commissario all'emergenza Domenico Arcuri. "Credo - ha ribadito - che la scuola sia un valore assoluto e non negoziabile, per quanto comprendiamo la gravita' della diffusione del contagio".
- di Redazione Sky TG24

Covid: Arcuri, presto 10.337 i posti letto in terapia intensiva

"Complessivamente i posti letto in terapia intensiva gia' attivati o attivabili in pochi giorni sono 10.337, poco meno dei 10.700 che avrebbero dovuto essere pronti alla fine dell'operazione di rafforzamento degli ospedali Covid". Lo ha affermato il commissario all'emergenza Covid 19 Domenico Arcuri nel corso di una conferenza stampa.  "All'inizio dell'emergenza i posti letto in terapia intensiva erano 5.179: da allora ho inviato alle Regioni 3.303 ventilatori, cui da domani se ne aggiungeranno altri 1.849. AL momento comunque non c'e' un problema di affollamento delle terapie intensive - ha assicurato Arcuri - ma un problema di affollamento degli ospedali e dei pronto soccorso".
- di Redazione Sky TG24

Covid: Arcuri, scuola non fa aumentare numero contagi

"Al momento non risulta che la scuola faccia aumentare il numero dei contagi, la scuola e' uno dei luoghi piu' protetti". Lo ha ribadito il commissario all'emergenza Covid 19 Domenico Arcuri in conferenza stampa.
 
- di Redazione Sky TG24

Covid: Arcuri, noi mai sottovalutato negli ultimi mesi


"Dobbiamo dire la verita' agli italiani. Non abbiamo mai sottovalutato il problema in questi mesi, sapevamo che c'era una tempesta nel mondo e che prima o poi sarebbe arrivata da noi". Cosi' il commissario Domenico Arcuri. "Spero di non ascoltare mai piu' appelli a non usare le mascherine o dichiarazioni sulla morte del virus o sulla necessita' di mettere fine allo stato di emergenza", ha detto ancora Arcuri.
- di Redazione Sky TG24

Covid: Arcuri, da domani distribuiremo altri 1.849 ventilatori

"Abbiamo a disposizione altri 1.849 ventilatori che inizieremo a distribuire da domani" per evitare l'affollamento delle terapie intensive. Lo ha detto in conferenza stampa il commissario straordinario all'emergenza Covid 19 Domenico Arcuri.
- di Redazione Sky TG24

Arcuri, da lunedi' 200 mila tamponi e 100 mila antigenici


"Abbiamo in animo di aumentare ad almeno 200 mila la capacita' quotidiana di tamponi e da lunedì faremo almeno altri 100 mila test molecolari rapidi antigenici, quindi sara' possibile uno screening di 300 mila italiani. A marzo facevamo 26 mila tamponi al giorno, 12 volte di meno". Cosi' il commissario Domenico Arcuri. "Medici di base e pediatri di libera scelta dovranno aiutarci ancora di piu' di quanto hanno fatto finora (somministrando i test, ndr) - ha aggiunto -. Dobbiamo chiedergli di curare il piu' possibile a casa, dotandoli dei dispositivi di sicurezza adeguati. Dobbiamo a tutti i costi
alleggerire la pressione sugli ospedali".
- di Redazione Sky TG24

Covid: Arcuri, raffreddiamo curva o sistema non regge

"La crescita del contagio non e' mai stata cosi' impetuosa. Fa meno danni, ma se non raffreddiamo la curva, nessun sistema sanitario, tantomeno quello italiano, sara' capace di reggere". Lo ha detto in conferenza stampa il commissario straordinario all'emergenza Covid 19 Domenico Arcuri.
- di Redazione Sky TG24

Covid: Arcuri, serve nuovo patto responsabilita' ritrovata

"Le misure prese sono sufficienti? Io credo serva qualche altro ingrediente, soprattutto un nuovo patto di responsabilita' ritrovata" con i cittadini. Lo ha detto in conferenza stampa il commissario straordinario all'emergenza Covid 19 Domenico Arcuri.
- di Redazione Sky TG24

Covid: Arcuri, muoviamoci tutti il meno possibile


"Non abbiamo problemi reali di affollamento della terapie intensive, ma abbiamo un grave problema di affollamento degli ospedali". Cosi' il commissario Domenico Arcuri in conferenza stampa. "Muoviamoci il meno possibile", e' l'appello agli italiani.
- di Redazione Sky TG24

Covid: Arcuri, dobbiamo tutti muoverci il meno possibile

"Oggi tutti sappiamo che cosa dobbiamo fare, ma credo serva qualcosa di piu': dobbiamo tutti muoverci il meno possibile. Perche' se e' vero che l'80% dei contagi avviene in famiglia, qualcuno il virus all'interno delle case lo porta". Lo ha detto in conferenza stampa il commissario straordinario all'emergenza Covid 19 Domenico Arcuri.
- di Redazione Sky TG24

Covid: Arcuri, e' un altro mondo rispetto a marzo


"I contagiati da coronavirus sono 8 volte di piu' di 21 giorni fa, la progressione dell'Rt determina un raddoppio ogni settimana. Ogni numero vale piu' di mille parole". Cosi' il commissario Domenico Arcuri in conferenza stampa. "Il 21 marzo c'erano 6.557 contagiati, quel giorno morirono 793 italiani. Fino a quel giorno il 9% dei contagiati era morto e solo l'11% guarito. Fino a ieri, invece, il 6% dei contagiati purtroppo non c'e' piu', ma il 47% e' guarito - ha aggiunto Arcuri -. A marzo il 52% dei positivi si curava a casa, ieri il 95%. Il 7% era in terapia intensiva, ieri lo 0,6%. Siamo in un altro mondo, prima il virus correva piu' forte di noi, correva e uccideva. Ora lo inseguiamo e lo colpiamo". "Stiamo vivendo un nuovo dramma, ma per affrontarlo dobbiamo capire quanto e' diverso", ha affermato. 
 
- di Redazione Sky TG24

Covid: Arcuri, oggi viviamo dramma nuovo e diverso

"Oggi viviamo un dramma nuovo, dobbiamo capire quanto e' diverso dal precedente". Lo ha detto in conferenza stampa il commissario straordinario all'emergenza Covid 19 Domenico Arcuri. 
 
- di Redazione Sky TG24

Covid: Arcuri, casi raddoppiano ogni settimana

"La progressione attuale dell'indice Rt determina un raddoppio dei casi ogni settimana. E' la cruda e drammatica realta' dei numeri". "Lo ha detto il commissario straordinario per l'emergenza Covid 19 Domenico Arcuri nel corso di una conferenza stampa convocata per fare il punto sulle attivita' di contrasto e il contenimento dell'epidemia.
- di Redazione Sky TG24

Arcuri: "siamo di fronte a un raddoppio di contagi ogni settimana"

- di Redazione Sky TG24

E' iniziata la conferenza stampa del Commissario straordinario per l'emergenza Covid-19, Domenico Arcuri

- di Redazione Sky TG24

Contagi proiettano Italia verso scenario 4, il più grave


I numeri sui contagi da Covid-19 in costante crescita, oggi quasi 27mila, ed il valore dell'indice di trasmissibilità Rt proiettano presumibilmente l'Italia verso lo scenario 4, l'ultimo ed il più grave previsto nel documento 'Prevenzione e risposta a COVID-19' redatto dall'Iss. E' infatti molto probabile, secondo quanto si apprende da fonti qualificate, che il valore di Rt abbia superato l'1,5 registrato la scorsa settimana e riferito al periodo 12-18 ottobre. Ciò per effetto del forte aumento dei casi. Proprio Rt sopra 1,5 e' uno degli elementi che delinea lo scenario più grave dell'epidemia.
- di Redazione Sky TG24

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24