Coronavirus in Italia e nel mondo, ultime news del 28 giugno: 174 nuovi contagi e 22 morti

©Getty

Il numero totale dei casi in Italia sale a 240.310. Oltre la metà dei nuovi positivi (97) in Lombardia. Intanto il segretario del Pd Zingaretti ha sottoscritto un manifesto di 101 nomi tra premi Nobel, esponenti del mondo della ricerca e leader politici per una alleanza affinché il vaccino contro il Covid-19 sia un bene universale. I contagi nel mondo superano quota 10 milioni

1 nuovo post
Il bollettino del 28 giugno: 174 nuovi casi (ieri 175), 22 i morti (ieri 8), stabili le terapie intensive (98 pazienti, +1). Nessuna vittima in 14 Regioni (LE MAPPE - I GRAFICI). Crescono i contagi nel mondo: ora sono oltre 10 milioni, i morti sono più di 500mila. Allarme in Brasile, India e Usa (con 2,5 milioni di positivi); 500mila persone tornano in lockdown vicino a Pechino.

Tutte le notizie:

Per ricevere le notizie di Sky TG24:

- di Costanza Ruggeri

Madrid, sabato primo giorno senza vittime

Sabato è stato il primo giorno senza vittime di Covid-19 a Madrid dall'inizio della pandemia. lo ha annunciato su Twitter la presidente della Comunidad, Isabel Diaz Ayuso. Con oltre 70mila contagi e più di 2mila morti la capitale è stata una delle città più colpite in Spagna. Nel Paese ci soni stati 28.341 vittime  e oltre  248.000. La crisi coronavirus sta lentamente rientrando ma nella Comunidad di Valencia ci sono altri sette nuovi casi di Covid-19 legati ad un'azienda di carne di Rafelbunyol, dove lavorano 500 persone, e in Andalusia ci sono almeno 10 focolai, il più recente a Malaga con sei contagiati. 
- di Daniele Troilo

Algeria, nuovo record di contagi nelle ultime 24 ore

L'Algeria registra per il secondo giorno consecutivo un record negativo giornaliero per quanto riguarda la crescita dei contagi da coronavirus. Sono infatti 305 i nuovi casi di coronavirus registrati nelle ultime 24 ore che portano a 13.272 il bilancio totale dei contagiati nel Paese. Lo ha reso noto il ministero della Sanità di Algeri attraverso le parole del portavoce della Commissione speciale per il monitoraggio della diffusione della malattia, Djamel Fourar, precisando che i decessi sono saliti a 897. "La situazione rischia di esplodere e di diventare incontrollabile", ha dichiarato il responsabile del reparto di cardiologia del Chu Nafissa-Hamoud (ex-Parnet) d'Hussein-Dey di Algeri, Djamel Eddine Nibouche, visto "il tasso di crescita esponenziale della malattia". Nibouche consiglia per questo motivo di aumentare i centri di isolamento ove poter ospitare e curare i positivi, per permettere cosi' di non sovraccaricare gli ospedali.
- di Daniele Troilo

Coronavirus, nel Piacentino commemorazione sindaco morto

Il Comune di Ferriere (Piacenza), nell'Alta Valnure, ha intitolato la sala consiliare a Giovanni Malchiodi, sindaco morto il 21 marzo, a 61 anni, per il Coronavirus. L'occasione è stata anche un momento di commemorazione, preceduto da una messa in suffragio. "Sono qui per dovere istituzionale e personale - ha detto il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini - e per rappresentare tutta la regione, che vuole abbracciare la famiglia e la comunità di Ferriere che ha pagato un prezzo altissimo alla  pandemia. Giovanni era una persona onesta, perbene, buona. Partiva sempre dalle cose che andavano, offriva sempre un elemento di fiducia. Spero che questa vicenda drammatica ci aiuti a recuperare la bonta' delle relazioni umane". (LE MAPPE)
- di Daniele Troilo

Coronavirus: Campania, nessun nuovo positivo né vittime

Nessun nuovo positivo (con 1.535 tamponi eseguiti) e nessuna vittima da coronavirus nelle ultime 24 ore in Campania: lo rende noto l'Unità di crisi della regione nel consueto bollettino. Il totale dei positivi resta fermo a 4.665 su 277.560 tamponi, quelle delle vittime a 431. Nessun nuovo guarito: il totale è lo stesso di ieri, 4.071. (LE MAPPE)
- di Daniele Troilo

Coronavirus, oltre mezzo milione di morti nel mondo

Sono oltre 500mila le vittime di coronavirus nel mondo, secondo i dati della Johns Hopkins University. I contagi hanno superato i 10 milioni nelle scorse ore. Nel dettaglio i morti per Covid-19 nel mondo sono 500.108. Le news Paese per Paese.
- di Redazione Sky TG24

Coronavirus: Farnesina, rimpatriati oltre 105.000 italiani

Grazie all'impegno della Farnesina sono oltre 105mila gli italiani rientrati dall'estero dall'inizio dell'emergenza COVID-19, con 1.112 operazioni di rimpatrio organizzate dall'Unità di crisi e dalla rete di Ambasciate e Consolati da 121 Paesi. Solo in questo fine settimana sono tornate in Italia circa 1.065 persone da Regno Unito, Belgio, Paesi Bassi e Perù. La Farnesina continua a lavorare senza sosta per garantire a tutti i connazionali bloccati all'estero di poter tornare a casa nel pieno rispetto delle misure di sicurezza. Le news della pandemia Paese per Paese.
- di Daniele Troilo

Retromarcia Los Angeles, ordinata la chiusura dei bar

Alla fine anche Los Angeles ha deciso la chiusura dei bar a causa dell'impennata dei casi di coronavirus in California. Lo ha annunciato il governatore Gavin Newsom. Stessa misura in altre sei città californiane, compresa Fresno. La riapertura dei bar californiani era stata decisa il 12 giugno scorso. Qui la situazione della pandemia negli Usa.
- di Redazione Sky TG24

Mattarella: "Fare memoria dei tanti che non ci sono più"

“Oggi ci ritroviamo qui per ricordare. Per fare memoria dei tanti che non ci sono più”, ha detto il presidente Mattarella alla commemorazione a Bergamo per le vittime del Covid-19. "Fare memoria - ha spiegato - significa anzitutto ricordare i nostri morti e significa anche assumere piena consapevolezza di quel che è accaduto. Senza cedere alla tentazione illusoria di mettere tra parentesi questi mesi drammatici per riprendere come prima". Qui le parole del capo dello Stato.
- di Redazione Sky TG24

Mattarella: ora guardare avanti e ricostruire

"Da quanto avvenuto dobbiamo uscire guardando avanti. Con la volontà di cambiare e di ricostruire che hanno avuto altre generazioni prima della nostra". Lo ha detto il presidente Sergio Mattarella da Bergamo. Qui le sue parole.
- di Redazione Sky TG24

Mattarella: non dimenticare per battere i vecchi vizi 

"Rammentiamoci delle energie morali emerse quando, chiusi nelle nostre case, stretti tra angoscia e speranza, abbiamo cominciato a chiederci come sarebbe stato il nostro futuro. Il futuro della nostra Italia. La memoria ci carica di responsabilità. Senza coltivarla rischieremmo di restare prigionieri di inerzie, di pigrizie, di vecchi vizi da superare". Lo ha detto il presidente Sergio Mattarella parlando a Bergamo. Qui le sue parole.
- di Redazione Sky TG24

Mattarella: da sindaci grande dedizione

"Come ben sanno i sindaci - che, vorrei ricordare anche qui, nei giorni più difficili, hanno operato con la più grande dedizione - si sono formate e messe in opera, in ogni comune, tante reti di solidarietà. Una maggioranza silenziosa ma concreta del nostro popolo che, senza nulla pretendere, si è messa in azione e ha consentito al Paese di affrontare le tante difficoltà e continuare a vivere. Senso del dovere e buona volontà di singoli. Queste risorse, accanto allo spirito di sacrificio e al rispetto delle regole, che la stragrande maggioranza dei nostri concittadini ha dimostrato, costituiscono un patrimonio prezioso per il Paese, da non disperdere". Lo ha sottolineato il presidente Sergio Mattarella parlando a Bergamo. Qui le sue parole.
- di Redazione Sky TG24

Mattarella: cicatrice che cambia nostre priorità

L'epidemia ha cambiato le nostre vite, lasciando cicatrici indelebili che hanno cambiato le nostre priorità. Lo ha detto Sergio Mattarella, al concerto di Bergamo  per la commemorazione delle vittime bergamasche del coronavirus. "Il destino di tante persone e delle loro famiglie è cambiato all'improvviso - ha sottolineato il Presidente della Repubblica. "Vite e affetti strappati, spesso senza un ultimo abbraccio, senza l'ultimo saluto, senza poter stringere la mano di un familiare". Qui le parole del capo dello Stato.
- di Redazione Sky TG24

Mattarella: riflettere con rigore su errori e carenze 

"Fare memoria significa anzitutto ricordare i nostri morti e significa anche assumere piena consapevolezza di quel che è accaduto. Senza cedere alla tentazione illusoria di mettere tra parentesi questi mesi drammatici per riprendere come prima. Ricordare significa riflettere, seriamente, con rigorosa precisione, su ciò che non ha funzionato, sulle carenze di sistema, sugli errori da evitare di ripetere". Lo ha detto il presidente Sergio Mattarella parlando a Bergamo. Qui le sue parole.
- di Redazione Sky TG24

Mattarella: strada ripartenza stretta, serve coraggio 

"La strada della ripartenza è stretta e in salita. Va percorsa con coraggio e determinazione. Con tenacia, con ostinazione, con spirito di sacrificio. Sono le doti di questa terra, che oggi parlano a tutta l'Italia per dire che insieme possiamo guardare con fiducia al nostro futuro". Lo ha detto il presidente della Repubblica da Bergamo. Qui le sue parole.
- di Redazione Sky TG24

Mattarella, qui a Bergamo l'Italia ferita

"Tra l'omaggio reso alla lapide con la preghiera in poesia di Ernesto Olivero e la Messa da Requiem di Donizetti, lo spazio delle parole è doverosamente limitato; e rivolto soltanto a riflessioni essenziali. Qui a Bergamo, questa sera, c'è l'Italia che ha sofferto, che è stata ferita, che ha pianto". Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella poco prima della Messa di Requiem a Bergamo. Qui le sue parole.
- di Redazione Sky TG24

Mattarella a Bergamo, requiem per morti Covid 

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, sta prendendo parte questa sera a Bergamo, alla Messa di Requiem di Donizetti, originario del capoluogo, davanti al cimitero monumentale alla presenza dei 324 sindaci dei Comuni della provincia, in rappresentanza dei loro cittadini, per un omaggio a quei morti che non hanno nemmeno potuto avere un funerale per l'emergenza coronavirus. Qui le parole del capo dello Stato.
- di Redazione Sky TG24

Coronavirus: Mattarella arrivato a cimitero monumentale Bergamo

Il capo dello Stato Sergio Mattarella è arrivato al cimitero monumentale di Bergamo per partecipare alla commemorazione dei 6mila morti per coronavirus a Bergamo e provincia. È stato accolto dal presidente della Regione Attilio Fontana e dal sindaco Giorgio Gori. Il programma prevede, come primo atto, la deposizione di una corona di fiori ai piedi della lapide in memoria delle vittime dell'infezione nella chiesa di Ognissanti all'interno del cimitero (LE MAPPE)
- di Daniele Troilo

Sci, tre positivi nel gruppo di lavoro delle Nazionali italiane

Gli esiti dei tamponi effettuati dall'Ats di Sondrio, nell'hotel Livrio, al Passo dello Stelvio, hanno evidenziato tre positività nel gruppo di lavoro delle Nazionali italiane di sci alpino: un solo tecnico ha fatto registrare lievi sintomi febbrili ed è stato immediatamente trasportato nell'ospedale di Sondalo, dove si è rapidamente sfebbrato. Un secondo tecnico è risultato debolmente positivo, ma senza sintomi; oltre a uno degli atleti, positivo ma sempre in assenza di sintomi. "Ha avuto quindi efficacia il protocollo federale che ha permesso in brevissimo tempo di registrare, segnalare alle autorità sanitarie e isolare tre casi di sostanziale asintomaticità in circa 150 controlli", fa sapere la Fisi. Tutti gli atleti e i tecnici in raduno allo Stelvio stanno bene, nessuno evidenzia stati febbrili o altri sintomi. I tre positivi, rientrando nella casistica degli asintomatici, torneranno a casa per la quarantena. L'attività proseguirà per tutti gli altri. (LE MAPPE AGGIORNATE)

- di Daniele Troilo

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.