Venti anni senza Gianni Versace, l'imperatore della moda. FOTO

Lo stilista italiano fu ucciso il 15 luglio 1997. Ha rivoluzionato l'industria del fashion con il suo stile iperbolico e visionario, e lanciato la carriera delle più grandi top model degli anni '90. LA FOTOGALLERY

 

  • ©Fotogramma
    15 luglio 1997: il mondo della moda piange la morte di Gianni Versace. Lo stilista viene freddato con un colpo di pistola alla nuca fuori dalla sua villa a Miami. A premere il grilletto il 28enne Andrew Cunanan – Venti anni fa l'omicidio di Gianni Versace
  • ©Fotogramma
    Il killer viene ritrovato morto il 23 luglio in una barca-abitazione a Indian Creek, suicida con lo stesso fucile con il quale aveva commesso il delitto – Versace inaugura l'Alta Moda a Parigi
  • ©Fotogramma
    All'evento partecipano diecimila persone. Tra loro anche Sting, Elton John, Lady Diana e le top model Naomi Campbell, Eva Herzigova e Carla Bruni – Auguri Naomi Campbell, la Venere nera compie 47 anni
  • ©Fotogramma
    Versace aveva solo 50 anni quando morì, ma aveva rivoluzionato con le sue creazioni l’intero fashion system, portando in passerella un connubio perfetto di classicità greca e glamour ultra moderno. Non a caso, il simbolo della sua maison è la testa di Medusa – Milano Moda Uomo 2017, i look dalle passerelle alla strada
  • ©Fotogramma
    Nato a Reggio Calabria il 2 dicembre 1946 si trasferisce a Milano all’età di 25 anni. Inizia le prime collaborazioni, disegnando anche per Genny, Callaghan e Complice. Nel 1978 presenta al Palazzo della Permanente la prima collezione donna firmata con il suo nome – Google digitalizza la storia della moda
  • ©Fotogramma
    Oltre che per le sue creazioni in passerella, lo stilista si fa notare per le frequenti collaborazioni con l'ambiente teatrale e il proficuo sodalizio con il fotografo americano Richard Avedon. In foto, Versace con la sorella Donatella – Oltre la bellezza. Le fotografie di Richard Avedon
  • ©Fotogramma
    Negli anni '90 i più importanti nomi dello show business indossano sue creazioni: Versace veste Elizabeth Hurley, Madonna, Prince, Jennifer Lopez, Sylvester Stallone (in foto) e anche Lady Diana – 2016: I 70 anni di Sylvester Stallone
  • ©Fotogramma
    Al grande designer italiano va anche il merito di aver creato il mito delle top model negli anni '90, attribuendo ai corpi delle indossatrici volti e nomi: tra le sue muse ci sono Claudia Schiffer, Linda Evangelista, Christy Turlington, Cindy Crawford, Carla Bruni, e, soprattutto, Naomi Campbell – Paris Fashion Week, sfilano le supermodelle
  • Dopo la sua morte, Villa Casuarina, la casa in cui è stato ucciso, si è trasformata in un hotel di lusso, ma i fan continuano a depositarvi fiori quotidianamente. I più importanti musei del mondo, come il Moma di New York e il Victoria and Albert Museum di Londra, hanno ospitato delle retrospettive a lui dedicate – New York, in mostra gli abiti di Rei Kawakubo
  • Il mito di Versace tornerà inoltre a rivivere in "Assassination of Gianni Versace: American Crime Story", serie televisiva firmata da Ryan Murphy con Edgar Ramirez nei panni dello stilista e Penelope Cruz in quelli di Donatella – Penelope Cruz, una parrucca bionda e diventa Donatella Versace