Serie A: vincono Napoli, Spezia e Roma. Milan-Juve 0-0

Sport
©Ansa

Cagliari-Fiorentina, finita 1-1, ha aperto la domenica della 23esima giornata di campionato: a segno Joao Pedro e Sottil. Tre i match delle 15: Napoli-Salernitana 4-1, Spezia-Sampdoria 1-0, Torino-Sassuolo 1-1. Empoli-Roma delle 18 è finita 2-4. A San Siro nel big match tra Milan e Juventus nessun gol

La 23esima giornata di Serie A si è chiusa oggi con 6 partite. Alle 12.30 è andata in scena la sfida tra Cagliari e Fiorentina, finita 1-1. Alle 15 tre match: Napoli-Salernitana 4-1, Spezia-Sampdoria 1-0 e Torino-Sassuolo 1-1. Empoli-Roma delle 18 si è conclusa 2-4. A San Siro, il big match della sera tra Milan e Juventus si è chiuso sullo 0-0. L’Inter resta così a +4 (con una gara in meno) sui rossoneri e sul Napoli. Il turno era iniziato venerdì sera con Verona-Bologna 2-1 ed è proseguito poi sabato con Genoa-Udinese 0-0, Inter-Venezia 2-1 e Lazio-Atalanta 0-0 (GLI HIGHLIGHTS DELLA SERIE A).

La cronaca di Milan-Juve (GLI HIGHLIGHTS)

Nel match delle 20.45 il primo serio tentativo è di Cuadrado prima del quarto d'ora, poi Leao chiama all'intervento Szczesny. Prima della mezz'ora Ibra è costretto a lasciare il campo a Giroud per un problema muscolare al polpaccio. Nella ripresa ci provano Morata, Theo Hernandez e Giroud ma il risultato resta fermo sullo 0-0.

Il tabellino di Milan-Juve 0-0 

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria (76′ Florenzi), Romagnoli, Kalulu, Theo Hernandez; Tonali, Krunic; Messias (61′ Saelemaekers), Brahim Diaz (61′ Bennacer), Leao (76′ Rebic); Ibrahimovic (28′ Giroud). All. Pioli

JUVENTUS (4-2-3-1): Szczesny; De Sciglio, Rugani, Chiellini, Alex Sandro; Cuadrado (65′ Bernardeschi), Locatelli (65′ Arthur), Bentancur (90′ Rabiot), McKennie; Morata (74′ Kean), Dybala (90′ Kulusevski). All. Allegri

 

Ammoniti: Locatelli, Leao, Messias, Kean

La cronaca di Empoli-Roma (GLI HIGHLIGHTS)

vedi anche

Coppa Italia: Lazio-Udinese 1-0 e Juventus-Sampdoria 4-1

Alle 18 si è giocata Empoli-Roma, finita 2-4. Mourinho torna alla difesa a tre e punta in attacco su Zaniolo accanto ad Abraham, l'ex Andreazzoli ripropone il modulo con Pinamonti centravanti e due trequartisti. I giallorossi sbloccano il risultato al 24’ con Abraham. Al 33’ il raddoppio dell’attaccante inglese: sugli sviluppi di un corner Abraham gira la palla in porta, Vicario prova a respingere, ma il pallone aveva già oltrepassato la linea. Due minuti dopo, Sergio Oliveira firma il 3-0 per la Roma. Al 37’, Zaniolo cala il poker. Il primo tempo finisce 4-0 per i giallorossi. Nella ripresa si sveglia l’Empoli: al 55’ girata vincente di Pinamonti, su cross di Bandinelli. Il raddoppio arriva 17 minuti più tardi con Bajrami: da fuori area tira verso la porta e, con deviazione di Mancini, trova il gol del 2-4.

Il tabellino di Empoli-Roma 2-4 

24' e 33' Abraham (R), 35' Sergio Oliveira (R), 37' Zaniolo (R), 55' Pinamonti (E), 72' Bajrami (E)

EMPOLI
(4-3-2-1): Vicario; Fiamozzi, Ismajli, Tonelli, Marchizza (42′ Viti); Zurkowski, Ricci, Bandinelli (81′ Benassi); Bajrami, Henderson (81′ Cutrone); Pinamonti. Allenatore: Andreazzoli
 

ROMA (3-5-2): Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Karsdorp, Oliveira, Cristante, Maitland-Niles (59′ Vina); Zaniolo (79′ Afena), Mkhitaryan (75′ Veretout); Abraham. Allenatore: Mourinho

 

Ammoniti: Mancini, Tonelli, Benassi

La cronaca di Napoli-Salernitana (GLI HIGHLIGHTS)

vedi anche

Serie A, Verona-Bologna 2-1: decisivo Kalinic nel finale. HIGHLIGHTS

Tre i match delle 15. Napoli-Salernitana è finita 4-1. A sbloccare il derby campano è Juan Jesus, di sinistro, al 18’. Al 33’ la Salernitana, alla prima azione offensiva della sua partita, trova il pareggio con Bonazzoli. Nel recupero, rigore per il Napoli: Elmas steso in area da Veseli, Mertens va sul dischetto e non sbaglia. Il primo tempo finisce 2-1. Nella ripresa il Napoli allunga: al 47’ Rrahmani segna di ginocchio. Pochi minuti dopo, un altro rigore assegnato agli azzurri per un tocco di mano in area di Veseli (già ammonito e quindi espulso): Insigne trasforma il penalty, firma il suo gol numero 115 e raggiunge Maradona al terzo posto dei migliori marcatori all-time con la maglia del Napoli. Finisce 4-1: gli azzurri salgono a 49 punti, la Salernitana resta ferma all’ultimo posto a 10.

Il tabellino di Napoli-Salernitana 4-1

18' Juan Jesus (N), 33' Bonazzoli (S), 45'+4 rig. Mertens (N), 47' Rrahmani (N), 53' rig. Insigne (N)

NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo (76' Zanoli), Rrahmani, Juan Jesus, Mario Rui (76' Ghoulam); Lobotka, Fabian Ruiz (64' Politano); Lozano (46' Insigne), Zielinski, Elmas; Mertens (64' Osimhen). All. Spalletti

SALERNITANA (3-5-2): Belec; Veseli, Bogdan, Gagliolo; Delli Carri, Schiavone (36' Jaroszynski), Di Tacchio, Obi, Kechrida; Bonazzoli (79' Simy), Vergani (62' Russo). All. Colantuono

Ammoniti: Delli Carri (S), Obi (S), Veseli (S)
Espulso Veseli (S) al 51' per doppia ammonizione.

La cronaca di Spezia-Sampdoria (GLI HIGHLIGHTS)

leggi anche

Samp, ufficiale il ritorno di Giampaolo: felice di essere qui

Vittoria dello Spezia in casa contro la Sampdoria. Dopo un primo tempo senza reti, a sbloccare il risultato è un destro al volo di Verde al 69’, su cross di Agudelo. Al 73’ la Samp rimane in dieci per l’espulsione di Ekdal per doppio giallo. Finisce 1-0. Da segnalare il palo colpito da Caputo con un colpo di testa dopo un'ora di gioco, con il punteggio ancora sullo 0-0. Per lo Spezia è il terzo successo consecutivo in A, come non era mai successo nella sua storia: sale a 25 punti. La squadra di Giampaolo, al ritorno sulla panchina della Samp, rimane ferma a 20.

Il tabellino di Spezia-Sampdoria 1-0 (GLI HIGHLIGHTS)

69' Verde

SPEZIA (4-1-4-1): Provedel; Amian, Erlic, Nikolaou, Reca; Kiwior; Verde (86' Antiste), Kovalenko (64' Agudelo), Sala (74' Ferrer), Gyasi; Manaj (74' Nzola). All. Thiago Motta

 

SAMPDORIA (4-3-1-2): Falcone; Bereszynski, Ferrari (90'+1 Torregrossa), Magnani, Augello (77' Murru); Thorsby (77' Vieira), Ekdal, Rincon; Candreva; Gabbiadini, Caputo. All. Giampaolo

 

Ammoniti: Erlic (SP), Thorsby (SA), Ekdal (SA), Rincon (SA), Verde (SP)
Espulso Ekdal (SA) al 73' per doppia ammonizione.

La cronaca di Torino-Sassuolo (GLI HIGHLIGHTS)

leggi anche

Covid, Ministero della Salute emana circolare per lo sport: le regole

A Torino finisce 1-1 tra i granata e il Sassuolo. Un pari che va stretto agli uomini di Juric, espulso alla fine della partita. I padroni di casa si portano in vantaggio al 17’ con un colpo di testa di Sanabria. Al 40’ Sanabria trova ancora la porta, ma il gol viene annullato per fuorigioco. Un minuto dopo, palo di Mandragora. Il primo tempo finisce 1-0 per il Torino, che spreca una paio di grosse palle gol. Al 51’, ancora un palo dei granata: traversa di Sanabria. Al 73’, il terzo legno: ancora traversa, questa volta di Bremer dopo un tocco di Consigli. All’88 arriva il pari del Sassuolo, in una delle sue prime occasioni: palla in area di Berardi, Raspadori la mette in rete. Finisce 1-1: il Torino sale a 32 punti, il Sassuolo va a 29.

Il tabellino di Torino-Sassuolo 1-1

17' Sanabria (T), 88' Raspadori (S)

TORINO (3-4-2-1): Milinkovic-Savic; Zima, Bremer, Rodriguez; Singo, Lukic, Mandragora (70' Pobega), Vojvoda; Praet (85' Baselli), Brekalo (70' Pjaca); Sanabria. All. Juric

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Muldur, Chiriches, Ferrari, Kyriakopoulos; Frattesi, M. Lopez, Harroui (46' Rogerio, 55' Defrel); Berardi, Scamacca, Raspadori (90' Ruan). All. Dionisi

Ammoniti: Rogerio (S), Mandragora (T), Bremer (T), Scamacca (S), Pobega (T), Juric (T), Frattesi (S)
Espulso Juric (T) a partita finita

La cronaca di Cagliari-Fiorentina (GLI HIGHLIGHTS)

vedi anche

Serie A: vince l’Inter, pari Genoa-Udinese e Lazio-Atalanta. VIDEO

Il match delle 12.30 è Cagliari-Fiorentina, finito 1-1. Un match equilibrato nel primo tempo, che poi si è acceso nel secondo. Mazzarri - in emergenza tra Covid, squalifiche e infortuni - punta in avanti su Joao Pedro e Gaston Pereiro. Italiano, senza Vlahovic e Saponara, sceglie il tridente Gonzalez-Piatek-Ikoné. Dopo 7 minuti, calcio di rigore assegnato alla Fiorentina per un fallo di Bellanova su Odriozola: sul dischetto va Biraghi, ma Radunovic para con il piede. Al 13’ tutti fermi e pubblico in piedi per ricordare lo scomparso Davide Astori, che ha giocato con entrambe le maglie. Il primo tempo finisce senza gol, ma con qualche buona occasione: da segnalare il palo di Joao Pedro al 25’ e la traversa di Marin nel recupero. Nella ripresa la partita si sblocca. Al 47’ il Cagliari va in vantaggio grazie al colpo di testa di Joao Pedro. Al 63’ calcio di rigore per il Cagliari per un fallo di mano di Odriozola (che viene espulso): dagli 11 metri si presenta Joao Pedro, Terracciano para. Il match diventa nervoso. Al 75’ il pareggio della Fiorentina con un diagonale di sinistro di Sottil. Finisce 1-1: il Cagliari sale a 17 punti, la Fiorentina a 36.

Il tabellino di Cagliari-Fiorentina 1-1

2' st Joao Pedro (C), 30' st Sottil (F)

CAGLIARI
(3-5-2): Radunovic, Altare (1' st Lovato), Goldaniga (50' st Ceppitelli) Obert, Zappa, Marin, Grassi (29' st Kourfalidis) Dalbert (36' st Gagliano) Bellanova; Pereiro, Joao Pedro. Allenatore: Mazzarri
 

FIORENTINA (4-3-3): Terracciano, Odriozola, Milenkovic, Igor, Biraghi, Buonaventura, Torreira, Castrovilli (1' st Maleh), Ikoné (15' st Sottil, 45' st Nastasic), Piatek (23' st Venuti), Gonzalez. Allenatore: Italiano

Ammoniti: Altare, Biraghi, Joao Pedro, Maleh per gioco scorretto, Ceppitelli (in panchina) per proteste
Espulso al 20' st Odriozola
Note: al minuto 8, Radunovic para un rigore a Biraghi; al minuto 68, Terracciano para un rigore a Joao Pedro.

Le probabili formazioni di Milan-Juventus (live alle 20.45)

leggi anche

Milan-Spezia, l'Aia si scusa per gli errori dell'arbitro Serra

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Kalulu, Romagnoli, Theo Hernandez; Tonali, Krunic; Messias, Brahim, Leao; Ibrahimovic. All.: Pioli.

JUVENTUS (4-2-3-1): Szczesny; De Sciglio, De Ligt, Chiellini, Alex Sandro; Bentancur, Locatelli; Cuadrado, Dybala, McKennie; Morata. All.: Allegri. 

Sport: I più letti