EPCC, cosa è successo ieri sera: Alessandro Cattelan con Paola Cortellesi e Calcutta

E poi c’è Cattelan , lo scoppiettante twittato e hashtaggato night show, è tornato con la sua nuova edizione. Giovedì 25 aprile è andata in onda la terza puntata , che ha visto come ospiti Paola Cortellesi e Calcutta: continua a leggere e scopri cos’è successo! EPCC va in onda il giovedì sera alle 21.15 su Sky Uno (canale 108) e su digitale terrestre al canale 455.

E poi c'è Cattelan, scopri lo Speciale

La terza puntata di E poi c’è Cattelan è stata a dir poco esplosiva, ricca di momenti divertenti che ci hanno tenuti incollati allo schermo, grazie alle presenza dei due super ospiti presenti in studio.

Non è mancato, all’inizio, l’immancabile monologo, che questa volta ha colpito i “leoni da tastiera” presenti sui social network. Il pretesto è stato il devastante incendio della cattedrale di Notre Dame dello scorso 15 aprile: da li, Cattelan, ha iniziato un divertente comizio, indirizzandosi verso chi commenta in modo pressochè imbarazzante o inappropriato i post sui social. La gag è servita per ricordare un fenomeno mediatico successo all’incirca 4 anni fa, l’Iced Bucket Challenge, e per presentare un ironico brano inciso da Enzo Iacchetti negli anni Novanta, dal titolo “pippa di meno”.

Dopo l’introduzione, come sempre esilarante, è il momento di Paola Cortellesi, la bella e brava attrice romana, al cinema ora con Ma cosa ci dice il cervello. L’attrice si è detta stanca, poiché si trova in piena promozione, e l’inizio dell’intervista del nostro Alessandro è stato davvero comico: nessuna domanda posta, la Cortellesi rispondeva in base a quello che credeva che Cattelan le avrebbe chiesto. Paola Cortellesi, poi, ha raccontato un simpatico aneddoto sulle riprese del film: gli attori hanno girato una scena su una barca-ristorante (la stessa su cui hanno successivamente festeggiato la fine dei lavori) che, puntualmente, ha visto la piena del Tevere! Basti pensare che, l’ultima volta che è successo, han dovuto fuggire su delle barchette!
L’attrice di Roma, poi, ha mostrato a Cattelan, attraverso una gag molto spassosa, la speciale abilità che ha appreso sul set…una mossa di JuJitsu! Forse non tutti lo sanno, ma Alessandro è un esperto di questa arte marziale!
Tra gli altri discorsi affrontati, si ritrova la bella amicizia con Laura Pausini e il racconto di quando, la Cortellesi, era una cantante…ma su questo punto ci sarà modo di ritornare più avanti!
Prima di congedarsi, Paola e Alessandro hanno mostrato uno sketch divertente nel quale han donato delle uova di Pasqua a dei bambini, i quali sono rimasti piuttosto delusi dalle sorprese trovate all’interno (luchetti, guaine per la moca, e chi più ne ha più ne metta)…e ancor più da quelle trovate dai due adulti: Super Mario, lego, le bambole di Elsa e Anna di Frozen; regali che hanno poi donato ai bambini, con dei patteggiamenti piuttosto strani.

Prima di proseguire con il secondo ospite, una nuova gag ha animato la puntata: 10 “aspiranti Freddie Mercury” hanno invaso lo studio. Nove di loro hanno i baffi finti e solo uno può vantare di averli veri. Due ragazzi del pubblico, Antonio e Alessio, devono scoprire chi sono gli impostori: il vincitore avrà in premio una copia della colonna sonora di Bohemian Rhapsody, mentre chi perde…dovrà rasarsi i baffi in diretta, sorte toccata al povero Alessio.

Poi, è arrivato il momento di accogliere il secondo ospite di questa terza puntata, il cantante Calcutta, famoso per brani come Paracetamolo (lo sai che la tachipirina 500 se ne prendi due diventa mille?), Kiwi e Pesto. Il cantante, che non è di certo un affamato di televisione, ha raccontato delle emozioni che lo pervadono prima dei suoi concerti: la scorsa estate ha avuto la fortuna di cantare in importantissimi luoghi come l’Arena di Verona e lo Stadio di Latina, dovendo affrontare e gestire una forte ansia da palcoscenico. La sua carriera da cantante è iniziata quasi per caso, mai avrebbe pensato di poter vivere con questo tipo di attività. Nella sua vita, infatti, ha affrontato diversi lavori, tant’è che, quando era più giovane, decise di andare a vivere a New York con un amico, per trovare nuove strade; in questo periodo, tra i suoi lavori, si annovera il pubblico pagato nelle trasmissioni televisive!
Ovviamente, Alessandro non poteva non far cantare Calcutta che, a sorpresa, ha duettato con Paola Cortellesi, interpretando una canzone incisa dall’attrice in in tempi non sospetti: Cacao Meravigliao, sigla dello sponsor immaginario celebre negli anni Ottanta. Si è trattato di un momento magico che, nonostante il sapore nazionalpopolare del brano, è riuscito a farci emozionare.

L’appuntamento con E poi c’è Cattelan è il giovedì alle 21.15 su Sky Uno (canale 108) e su digitale terrestre al 455: giovedì 2 maggio andrà in onda la quarta puntata, non perdetela!

Rivivi i momenti clou di EPCC

EPCC le foto della terza puntata

E poi c'è Cattelan, cos'è successo nella prima puntata

E poi c'è Cattelan, cos'è successo nella seconda puntata

EPCC le foto della prima puntata

EPCC, le foto della seconda puntata

Il video di Alessandro Cattelan e Beppe Sala

EPCC, l'inno ecologista di Alessandro Cattelan e Margo Mengoni

E poi c'è Cattelan, Alessandro Cattelan con Antonio Conte