Depressione, disponibile in Italia uno spray nasale per il trattamento

Salute e Benessere
©IPA/Fotogramma

Prodotto e sviluppato da Janssen, lo spray è basato sull’esketamina e, se usato in combinazione con altri farmaci antidepressivi, ha dimostrato nei pazienti che soffrono di disturbo depressivo maggiore un'efficacia superiore alle terapie standard dopo 4 settimane di trattamento, riducendo i sintomi della patologia già a 24 ore dalla somministrazione

ascolta articolo

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato

 

 

Si chiama “esketamina” il principio attivo dell’antidepressivo spray nasale (Spravato) sviluppato da Janssen e destinato alle persone affette da episodi di disturbo depressivo maggiore che non rispondono agli attuali trattamenti, ovvero circa il 30% dei casi. Dopo esser stato approvato dalla Food and Drug Administration americana, il medicinale è disponibile anche in Italia grazie all’ok ricevuto da Aifa, l’Agenzia Italiana del Farmaco.

Un'efficacia superiore alle terapie standard

approfondimento

Iss, durante i lockdown aumentata la depressione anche tra i giovani

Si tratta del primo spray nasale per il trattamento della depressione maggiore, un disturbo dell’umore. Chi ne presenta i sintomi prova frequenti e intensi stati di insoddisfazione e tristezza e tende a non provare piacere nelle comuni attività quotidiane. Le persone che soffrono di disturbo depressivo maggiore vivono in una condizione di frequente umore negativo, con pensieri negativi e pessimisti circa se stessi e il proprio futuro. Il farmaco, che agisce in combinazione con altri medicinali antidepressivi, ha dimostrato di agire con efficacia e rapidità ed è stato sviluppato per l'autosomministrazione presso i centri di cura, modificando, secondo quanto sottolineato proprio da Janssen “il paradigma di trattamento per questa patologia”. Grazie al suo meccanismo d'azione particolare ed innovativo, il primo da molti anni a questa parte e grazie alla sua specifica modalità di somministrazione per via intranasale, il farmaco a base di “esketamina” rappresenta secondo l’azienda farmaceutica “un'innovazione nella strategia terapeutica per chi soffre di disturbo depressivo maggiore e non trae beneficio dalle terapie attualmente disponibili”. Il farmaco, hanno riportato gli specialisti, ha dimostrato un'efficacia superiore alle terapie standard dopo 4 settimane di trattamento, riducendo i sintomi della malattia già a 24 ore dalla somministrazione.

La depressione in Italia

Nel nostro Paese, hanno riferito gli esperti, la prevalenza della depressione è pari circa al 5%. Secondo le stime sono circa 3 milioni le persone a soffrirne, di cui 1 milione colpito da disturbo depressivo maggiore (MDD). E tra questi ultimi pazienti solo la metà riceve diagnosi e trattamento adeguati. Secondo Andrea Fagiolini, professore ordinario di psichiatria presso l’Università di Siena, “poter avere a disposizione un nuovo farmaco come esketamina è di fondamentale importanza nel trattamento della depressione maggiore farmaco-resistente”. A differenza di altre molecole che “necessitano di diverse settimane nel raggiungere l'effetto desiderato, agisce in maniera rapida sui sintomi depressivi, mantenendo l'effetto sul lungo periodo e riducendo nettamente il rischio di ricaduta”, ha poi aggiunto.

Salute e benessere: Più letti