Presidi: “Le banche dati dei vaccini siano a disposizione delle scuole”

Salute e Benessere
©Ansa

Tra le richieste di Antonello Giannelli, presidente dell’Associazione nazionale dirigenti pubblici e alte professionalità della scuola (ANP), quella che consenta “l'accesso ad una banca dati informatizzata che individui i soggetti non vaccinati e li segnali automaticamente alle scuole con un meccanismo simile a quello delle vaccinazioni degli alunni”. Intanto, secondo fonti del ministero dell'Istruzione si “è già al lavoro per dare il massimo supporto alle scuole nella gestione del controllo del Green pass"

“Le banche dati vaccinali dovrebbero essere messe a disposizione delle scuole”. E' la richiesta di Antonello Giannelli, presidente dell’Associazione nazionale dirigenti pubblici e alte professionalità della scuola (ANP). “Chiediamo l'accesso ad una banca dati informatizzata che individui i soggetti non vaccinati e li segnali automaticamente alle scuole con un meccanismo simile a quello delle vaccinazioni degli alunni, nel quale la scuola fornisce i nominativi alla Asl competente che poi le invia l'elenco dei non vaccinati”, ha aggiunto Giannelli.

Le richieste dell’Anp

approfondimento

Scuola, dal Green pass alle mascherine: ecco le nuove misure

Questo perché, ha continuato il presidente dell’Anp, “verificare di continuo il possesso del Green Pass da parte di tutti i lavoratori della scuola è molto inefficiente, in quanto gli stessi sono in massima parte vaccinati”, ha sottolineato. Secondo Giannelli, dunque, risulta necessario che “le scuole possano escludere a monte, dal controllo, i dipendenti che risultino già immunizzati”. Come arrivare a questo obiettivo? Sarà possibile, “agevolmente, se il sistema sanitario comunicherà alle scuole le dovute informazioni. La legge attribuisce al ministero la possibilità di intervenire attraverso una circolare applicativa che consenta di non aggravare di inutili controlli le scuole e i tantissimi docenti e Ata (il personale amministrativo, tecnico e ausiliario) che sono già in regola. Chiediamo pertanto che si provveda tempestivamente”, ha detto ancora.

Scuola, supporto nella gestione dei controlli sul Green pass

Intanto, secondo alcune fonti del ministero dell'Istruzione interpellate dall'agenzia Ansa, lo stesso ministero “è già al lavoro per dare il massimo supporto alle scuole nella gestione del controllo del Green pass e dell'avvio dell'anno scolastico”. E’ emerso, inoltre, come il ministero abbia “attivato una sezione informativa sul proprio sito sul rientro a settembre”. Dunque, si “metterà a disposizione delle scuole un help desk” e, inoltre, si “sta interloquendo con le autorità sanitarie per la gestione dei controlli. Tutte informazioni che, mano a mano, i Dipartimenti stanno trasferendo anche alle organizzazioni che rappresentano i dirigenti scolastici e il personale scolastico”, hanno spiegato le fonti.

Le nuove assunzioni

Nell’ottica di ampliare l’organico, tra l’altro, proprio il ministero ha ricordato che, “con riferimento alla richiesta di più personale, il Consiglio dei Ministri ha deliberato, di recente, l'assunzione di 112.473 docenti, 12.193 unità di personale Ata, 450 dirigenti scolastici, 108 educatori, 673 insegnanti di religione cattolica”. Inoltre, “con il decreto sostegni bis sono stati stanziati anche 400 milioni per l'organico aggiuntivo per l'emergenza, sia Ata e sia docenti, per il recupero delle competenze”.

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24