Governo Meloni, news. Manovra, scade il termine per presentare gli emendamenti

Nel mirino la norma sul Pos, il tetto al contante, le pensioni e la flat tax. Vertice di maggioranza a Palazzo Chigi, poi i sindacati. Il Tesoro dice intanto no allo scudo per i debiti delle società sportive. La premier alla prima della Scala con Mattarella e Segre

1 nuovo post
Scade oggi il termine per gli emendamenti alla manovra, che vanno ben oltre i 400 che erano stati concordati (Cosa può cambiare). Nel mirino la norma sul Pos, il tetto al contante, le pensioni e la flat tax. Meloni in mattinata incontra i capigruppo di maggioranza, poi i sindacati. Il Tesoro dice intanto no allo scudo per i debiti delle società sportive. Il presidente del Consiglio Giorgia Meloni ridimensiona la osservazioni di Bankitalia sulla Legge di Bilancio: "Niente critiche sulle grandi voci". Poi aggiunge "Sul Pnrr siamo in linea con Mattarella".
Oggi è il giorno della Prima della Scala (LE FOTO): anche quest'anno il pubblico, tutto in piedi,  ha tributato un'ovazione al Capo dello Stato Sergio Mattarella al suo ingresso nel palco d'onore con accanto la presidente della Commissione Europea, Ursula Von der Leyen. Presente anche la premier Meloni. 

Gli approfondimenti: 

Per ricevere le notizie di Sky TG24​:

  • La newsletter sulle notizie più lette (clicca qui)
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui)
  • Le notizie audio con i titoli del tg (clicca qui)
- di Redazione Sky TG24

Questo liveblog finisce qui. Per tutti gli aggiornamenti segui il nuovo live di giovedì 8 dicembre

- di Redazione Sky TG24

Per ricevere le notizie di Sky TG24​:

  • La newsletter sulle notizie più lette (clicca qui)
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui)
  • Le notizie audio con i titoli del tg (clicca qui)
- di Redazione Sky TG24

Minacce social a Giorgia Meloni sul Rdc: solidarietà da maggioranza e opposizione

Violente minacce sono state rivolte alla Presidente del Consiglio sull’account Twitter di Fratelli d’Italia. Nel mirino le politiche del governo sul reddito di cittadinanza. Immediata la solidarietà di maggioranza, opposizioni e delle maggiori istituzioni del nostro Paese. L'autore è stato identificato dalla Polizia postale LEGGI

- di Redazione Sky TG24

Tajani: 'Vogliamo la pace, ma prima occorre vi sia la giustizia'

"Siamo in favore dell'indipendenza dell'Ucraina e vogliamo raggiungere la pace. Ma questa è impossibile senza che vi sia anzitutto la giustizia e l'indipendenza nel Paese". Così il ministro degli Esteri Antonio Tajani al termine dell'incontro a Vienna con il suo omologo austriaco Alexander Schallenberg.
- di Redazione Sky TG24

Sicurezza: domani Piantedosi a Consiglio Ue Bruxelles

Il ministro dell'Interno Matteo Piantedosi parteciperà domani 8 dicembre a Bruxelles ad una riunione del Consiglio Ue Giustizia e affari interni. Le delegazioni - informa il Viminale - si confronteranno su numerosi temi: stato generale dello spazio Schengen, dimensione esterna della migrazione e situazione lungo le principali rotte migratorie. Faranno, inoltre, il punto sull'Ucraina, sui progressi compiuti riguardo al progetto di regolamento destinato a prevenire e combattere l'abuso sessuale su minori online e sullo stato di avanzamento della proposta di raccomandazione del Consiglio sulla resilienza delle infrastrutture critiche.
- di Redazione Sky TG24

Conte: "Emozione seguire opera con chi lotta per la dignità"

"È stato emozionante assistere alla Prima della Scala proprio qui a Milano, all'Opera Cardinal Ferrari, tra chi è in difficoltà economica e lotta ogni giorno per non vedere calpestata la propria dignità": lo scrive su Twitter Giuseppe Conte. Il leader M5s ha assistito alla Prima della Scala con percettori del reddito di cittadinanza e famiglie in difficoltà nella sala dell'Opera Cardinal Ferrari a Milano, struttura che dal 1921 assiste le persone indigenti, dai senzatetto a chi non riesce a fare la spesa. "Gente che a parlar di Scala pensa a quella sociale - alla scala della propria vita, di cui spesso non riesce a salire neanche un gradino. Gente" - scrive ancora - "costretta a sbarcare il lunario giorno dopo giorno, dimenticata dalla politica e dai suoi proclami".
- di Redazione Sky TG24

Tajani: "Più permessi ai Paesi che accettano i rimpatri"

Sui migranti l'Italia sta pensando ad accordi con "Paesi che accettano i rimpatri e che contrastano la migrazione clandestina, che potranno avere più permessi per i lavoratori nell'agricoltura e nell'industria". Lo ha detto il ministro degli Esteri, Antonio Tajani, dopo un incontro a Vienna con il suo omologo austriaco, Alexander Schallenberg.
- di Redazione Sky TG24

Riforme, Casellati: ‘Ottimista che si facciano con opposizione’

"Le riforme costituzionali si faranno, io mi auguro insieme anche all'opposizione". Lo ha detto la ministra per le Riforme istituzionali e la Semplificazione normativa, Maria Elisabetta Alberti Casellati, durante l’intervallo del Boris Godunov, che inaugura stasera la stagione del Teatro alla Scala. "Nel senso che tutte le riforme costituzionali in genere presuppongono che ci sia una collaborazione fra maggioranza e opposizione. Stiamo lavorando, stiamo studiando. Sono molto ottimista" ha concluso.
- di Redazione Sky TG24

Migranti, Tajani: serve una soluzione europea

"Il tema della migrazione è un tema europeo che va posto a tutta la comunità e che non può essere affrontato da singoli Paesi". Lo ha detto il ministro degli Esteri, Antonio Tajani, dopo un incontro con il suo omologo austriaco, Alexander Schallenberg, a Vienna. Tajani ha posto l'attenzione sulla "grande pressione che si registra in Africa e sullo sviluppo democratico. Se non risolviamo il problema alla radice, anche per quanto riguarda il cambiamento climatico, i flussi migratori arriveranno fino alla Svezia", ha affermato il ministro, evidenziando la "situazione di instabilità nel Medio Oriente" e la necessità di una stabilità nei Balcani. Tajani ha infine sottolineato che anche le Ong devono rispettare le regole. L'importanza di un intervento a livello europeo è stato evidenziato anche dal ministro austriaco Schallenberg.
- di Redazione Sky TG24

Scuola, Salvini: al lavoro su messa in sicurezza classi

Come Lega abbiamo voluto indicare il ministro dell'Istruzione per rimettere studenti, insegnanti e genitori al centro dello sviluppo del Paese. Appena arrivati al Governo abbiamo sbloccato il rinnovo contrattuale del corpo insegnanti, fermo da anni. Ora tocca alla messa in sicurezza delle classi: per questo, come Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, lavoreremo a stretto contatto con il Ministero della Scuola per permettere che i due miliardi del Piano per l'edilizia scolastica vengano sbloccati e usati senza gli ostacoli della burocrazia". Lo afferma sui social il ministro Matteo Salvini, vice presidente del Consiglio. 
- di Redazione Sky TG24

Manovra: Cesa-De Poli incontrano responsabili regionali Udc

Il segretario nazionale dell'Udc, Lorenzo Cesa, e il presidente del partito, Antonio De Poli, nella sede nazionale in via in Lucina a Roma, hanno incontrato i responsabili regionali del partito con cui si sono confrontati sui temi prioritari da affrontare nella prossima Legge di bilancio per dare le risposte necessarie e adeguate nei territori a cittadini famiglie e imprese.
- di Redazione Sky TG24

Scala: conclusa contestazione, nessun incidente

È terminata senza incidenti la contestazione da parte di centri sociali e sindacati in piazza della Scala, a Milano, in occasione della prima al teatro Alla Scala. La protesta, che ha coinvolto alcune decine di persone, ha toccato come temi il reddito di cittadinanza, la sperequazione sociale e altre iniziative del governo Meloni. La presidente del Consiglio, in particolare, è stata aggredita verbalmente con slogan offensivi. L'unico momento di contatto con le forze dell'ordine è avvenuto attorno alle 17.40, quasi in contemporanea con l'arrivo della presidente della commissione europea Ursula Von Der Leyen (sempre a grande distanza) e pochi minuti prima dell'arrivo del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. La contestazione si è limitata a un tentativo di sfondare le transenne e il cordone di sicurezza delle forze dell'ordine. Tentativo respinto senza grande fatica e senza scontro fisico.
- di Redazione Sky TG24

Governo studia ipotesi per disaccoppiamento prezzi energia

Governo al lavoro sul disaccoppiamento del prezzo dell'energia: secondo quanto si apprende ieri mattina a Palazzo Chigi si è tenuta una riunione informale di approfondimento sulle varie ipotesi avanzate sul tema, per valutare eventuali opzioni sostenibili. Per raccogliere gli spunti sono stati convocati diversi esperti in materia, ascoltati dal sottosegretario alla presidenza Giovanbattista Fazzolari insieme al titolare del Mase, Gilberto Pichetto e a Roberto Cingolani. Tra i temi si sarebbe ragionato anche di diversificare i prezzi dell'energia prodotta dalle diverse fonti rinnovabili (idroelettrico, geotermico, solare, eolico).
- di Redazione Sky TG24

Segre, Mattarella e Meloni insieme? Siamo in democrazia

"Siamo in democrazia, quindi va benissimo così". Lo ha detto la senatrice a vita Liliana Segre commentando al suo arrivo alla Scala, interpellata dai giornalisti, l'effetto che le fa vedere insieme la presidente del Consiglio Giorgia Meloni e il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. "Sono contenta di esserci", ha poi aggiunto Segre entrando in teatro per la Prima.
- di Redazione Sky TG24

Scala, Meloni: polemiche Ucraina? Cultura è altra cosa

"Conosce la mia posizione in tema di conflitto in Ucraina, ma penso che la cultura sia un'altra cosa e penso che non bisogna fare l'errore di mescolare dimensioni che sono diverse": così la presidente del Consiglio Giorgia Meloni ha risposto a una domanda sulle polemiche per la scelta di un titolo russo per inaugurare la stagione a Scala. "Noi non ce l'abbiamo col popolo russo, con la storia russa, noi ce l'abbiamo con scelte di chi - ha aggiunto - politicamente ha deciso di invadere una nazione sovrana. È una cosa diversa, secondo me è giusto mantenere le due dimensioni".
- di Redazione Sky TG24

Boris Godunov, alla Prima della Scala presenti Mattarella, von der Leyen e Meloni. FOTO

Il Teatro milanese inaugura la stagione alla presenza delle più altre cariche politiche italiane e internazionali. La presidente della Commissione europea: "Penso che i compositori russi come Musorgskij o Cajkovskij siano fantastici così come Tolstoij o Dostoevskij. Non dovremmo permettere che Putin distrugga questo fantastico Paese". Il presidente del Consiglio: "Conoscete la mia posizione in tema di conflitto in Ucraina, ma penso che la cultura sia un'altra cosa"

- di Redazione Sky TG24

Minacce Meloni: Locatelli, odio e violenza intollerabili

"Inaccettabili le minacce rivolte al presidente Meloni e alla sua bambina. Non possiamo tollerare chi promuove l'odio e alimenta la violenza. Le intimidazioni non ci fermeranno, continueremo a lavorare per garantire il massimo sostegno al reddito per i nuclei più fragili e che si prendono cura di un familiare con disabilità. Andremo avanti con determinazione per riformare quella parte del reddito di cittadinanza che non ha funzionato e che nel tempo non ha prodotto lavoro". Così in una nota il ministro per le Disabilità, Alessandra Locatelli. 
- di Redazione Sky TG24

Mattarella, la grande cultura russa non si cancella

Durante il pranzo con la presidente von der Leyen si è parlato anche del programma della Scala. La von der Leyen si è detta molto emozionata perché è la prima volta che va. Mattarella, riferendosi alla polemica sull'opportunità di rappresentare in questo momento un'opera russa , ha detto: "Sono posizioni che non condivido sua sul piano culturale sia su quello politico. La grande cultura russa è parte integrante della cultura europea. È un elemento che non si può cancellare. Mentre la responsabilità della guerra va attribuita al governo di quel Paese non certo al popolo russo o alla sua cultura". Lo si apprende dopo il bilaterale
- di Redazione Sky TG24

Scala, ovazione pubblico per Mattarella: grazie presidente

Tutto il pubblico del Teatro ala Scala di Milano in piedi, in platea, nei palchi, fino al loggione. L'omaggio è per il presidente della Repubblica Sergio Mattarella al suo ingresso nel palco Reale, accompagnato dalla figlia Laura. Molte le voci che si sono levate dalla sala, per dire "grazie presidente".
- di Redazione Sky TG24