Dl Rilancio lunedì alla Camera: estesi congedi parentali e superbonus edilizio. Le misure

Politica
©Ansa

La Commissione Bilancio di Montecitorio ha approvato gli emendamenti e dato il via libera alla discussione in Aula. Tra i provvedimenti: congedi parentali estesi al 31 agosto; proroga per i contratti a termine; allargato il superbonus edilizio; incentivi per auto ibride, elettriche ed Euro 6; sì a classi con meno di 15 alunni; Bergamo e Brescia capitali italiane della cultura 2023

Il Decreto Rilancio (LO SPECIALE) sarà lunedì in Aula a Montecitorio per l'inizio della discussione generale. È arrivato, infatti, il via libera della Commissione Bilancio della Camera. I deputati hanno votato il mandato al relatore, terminando di esaminare gli emendamenti. Il testo sarà in prima lettura a Montecitorio e il governo dovrebbe porre la fiducia. Tra le misure: congedi parentali estesi al 31 agosto; proroga per i contratti a termine; allargato il superbonus edilizio; incentivi per auto ibride, elettriche ed Euro 6 (LE MISURE).

Estesi congedi parentali

leggi anche

Decreto Rilancio, da superbonus seconde case a incentivi auto e bici

Tra gli emendamenti approvati, c’è quello che prevede l’estensione dal 31 luglio al 31 agosto del periodo (che parte dal 5 marzo) per il quale i genitori di bambini fino a 12 anni che siano dipendenti di ditte private possono chiedere un congedo fino a 30 giorni (a testa) al 50% della retribuzione.

Centri estivi per fascia 0-16 anni

Un altro emendamento prevede che i progetti per i centri estivi dovranno riguardare la fascia di età da 0 a 16 anni. Viene estesa, così, la fascia di età cui destinare i progetti messi in campo dai Comuni da giugno a settembre, grazie a un finanziamento aggiuntivo di 150 milioni stanziati già con il testo base del decreto. Inizialmente il provvedimento prevedeva progetti destinati alla fascia di età compresa tra 3 e 14 anni.

Sì classi con meno di 15 alunni

Per quanto riguarda il prossimo anno scolastico, poi, le classi delle elementari potranno avere anche meno di 15 alunni. Prevista una deroga al "numero minimo e massimo di alunni per classe" anche per gli altri livelli di istruzione, qualora fosse necessario per rispettare le regole anti Covid. Previsti anche incarichi temporanei per docenti e personale Ata e la conclusione degli scrutini entro il termine delle lezioni. I contratti a tempo, comunque, si interrompono in caso di sospensione dell'attività in presenza (LO SPECIALE SCUOLA). Un altro emendamento, poi, prevede un mese a scelta nel 2020 di viaggi in treno e accesso ai musei gratis per gli studenti universitari (stanziati 10 milioni, con l'obiettivo di "promuovere e incentivare il settore turistico mediante il settore culturale e didattico-museale").

Contratti prorogati

leggi anche

Dl Rilancio: taglio Imu fino al 20% per chi paga su conto corrente

Inoltre, ai lavoratori con contratto di apprendistato o contratto a termine, anche in somministrazione, che sono stati "sospesi dall'attività lavorativa" a causa delle misure di contenimento per il coronavirus, la durata dell'assunzione sarà prorogata in misura "equivalente" al periodo di sospensione.

Estensione del superbonus edilizio

La Commissione, poi, ha dato il via libera all'estensione del superbonus al 110% anche per le seconde case, comprese le villette a schiera ma escluse le abitazioni signorili, ville o castelli. È stata approvata una riformulazione di numerosi emendamenti sul tema: si potrà beneficiare delle agevolazioni al massimo per due unità immobiliari. Rivisti i massimali di spesa agevolabile per gli interventi di efficienza energetica, le misure relative all'utilizzo di biomassa ed estensione al teleriscaldamento ma nei comuni montani non in procedura di infrazione Ue. Anche la ristrutturazione degli spogliatoi delle associazioni e delle società sportive dilettantistiche potrà usufruire del superbonus al 110%. L'agevolazione è stata estesa anche alle associazioni del terso settore.

Incentivi per auto e bici

Arrivano, inoltre, incentivi fino a 3.500 euro per chi acquista un'auto euro 6. L’emendamento approvato prevede un bonus statale di 1.500 euro, se il venditore fa uno sconto di almeno altri 2.000 euro, per chi rottama un mezzo vecchio almeno di 10 anni. L'incentivo è dimezzato senza rottamazione. Il bonus vale per gli acquisti tra il primo agosto e il 31 dicembre 2020 di auto con limiti di emissioni tra 61 e 110 grammi a chilometro e con prezzo fino a 40mila euro al netto dell'Iva. Inoltre, si rafforza per gli ultimi 5 mesi del 2020 il contributo per ibride ed elettriche, che aumenta di 4mila euro in caso di rottamazione e 2mila senza. Nel dettaglio, in caso di rottamazione, l'incentivo per le auto con emissioni tra 0 e 20 grammi al km di Co2, ora a 6mila euro, sale a 10mila euro (di cui 2mila a carico del venditore), mentre per veicoli con emissioni tra 21 e 60 grammi al km si passa dagli attuali 2.500 euro a 6.500 euro. Esteso anche il fondo per il bonus bici di ulteriori 20 milioni.

I fondi per i comuni più colpiti dal coronavirus

vedi anche

Bonus vacanze, già oltre 250mila. Validi anche per pacchetto-spiaggia

Nel testo che arriva alla Camera si prevedono 40 milioni nel 2020 per i comuni più colpiti dall'epidemia del coronavirus (GLI AGGIORNAMENTI LIVE - LO SPECIALE). I fondi saranno ripartiti con decreto del ministero dell'Interno e del Mef entro 30 giorni dalla conversione del provvedimento, tenendo conto sia dei comuni diventati per almeno 15 giorni zona rossa per contenere il contagio, esclusi in un primo momento dal decreto Rilancio, sia di quelli particolarmente colpiti per numero di contagi rispetto agli abitanti, accertati al 30 giugno. L'intento, ha spiegato il viceministro Laura Castelli, è di non escludere Comuni "ad altissimi contagi, pochi, che non sono diventati zona rossa perché poi è diventata zona rossa tutta Italia". Arrivano anche 20 milioni nel 2020 per i comuni in dissesto. Si istituisce un fondo ad hoc al ministero dell'Interno: metà delle risorse andranno alla manutenzione straordinaria di immobili da destinare a polizia e carabinieri, l'altra metà ai Comuni in dissesto sciolti per mafia.

Bergamo e Brescia capitali italiane della cultura 2023

Un altro emendamento prevede che Bergamo e Brescia saranno capitali italiane della cultura per l'anno 2023. "È un riconoscimento importante per due città ricche di storia e cultura, duramente colpite dalla pandemia", ha scritto su Fb il viceministro all'Economia Antonio Misiani. "Da oggi, lavoreremo tutti insieme, bergamaschi e bresciani, per rendere questo progetto una bellissima occasione di rilancio per le due città".

Rimborso cash per concerti annullati

Approvato anche l’emendamento per l'immediato rimborso cash dei biglietti dei concerti in caso di cancellazione definitiva. Ok bipartisan anche a un emendamento che estende le tutele e gli ammortizzatori sociali Covid anche ai lavoratori dello spettacolo che non beneficiano di integrazione salariale e ai lavoratori cosiddetti intermittenti.

Le altre misure

Tra le altre misure: raddoppiano i fondi per le scuole paritarie che arrivano in tutto a 300 milioni (con 150 milioni in più, 100 per la fascia 0-6 e 50 per scuole primarie e secondarie); anche i taxi e i servizi di noleggio con conducente (ncc) potranno essere utilizzati per i servizi di linea per il trasporto delle persone (deroga valida fino al 30 giugno 2021); 200 milioni per l’Inail per “sostenere ulteriormente la ripresa delle attività produttive in sicurezza delle imprese" (i progetti finanziati saranno scelti con un bando); fondo per aumentare le pensioni degli invalidi totali; 4 milioni di euro per "finanziare politiche per la prevenzione e il contrasto della violenza per motivi legati all'orientamento sessuale e all'identità di genere e per il sostegno delle vittime"; servizi sociali, socio assistenziali e socio sanitari per le persone con disabilità e per chi è in difficoltà equiparati ai servizi pubblici essenziali; proroga fino a 3 anni delle concessioni della gestione di impianti sportivi come “compensazione” per i danni subiti dallo sport di base per il lungo stop imposto dall'emergenza Covid. 

Politica: I più letti