Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Elezioni regionali in Emilia-Romagna, a Bologna vince Stefano Bonaccini

Bonaccini: programma comune non solo contro avversari

3' di lettura

Nel capoluogo dell’Emilia-Romagna è Stefano Bonaccini, confermato presidente della Regione, a ricevere il maggior numero di voti (oltre il 64%). Seconda, e ferma a poco più del 31%, la candidata leghista del centrodestra Lucia Borgonzoni

A Bologna è il candidato del centrosinistra Stefano Bonaccini a raccogliere il maggior numero di preferenze, alla fine della tornata elettorale che ha interessato l'Emilia-Romagna domenica 26 gennaio. Bonaccini (CHI È) si riconferma presidente di regione e nel capoluogo arriva a superare il 64% dei voti. In seconda posizione, la candidata leghista del centrodestra, Lucia Borgonzoni, ferma a poco oltre il 31% (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - LA MAPPAI CANDIDATI - LO SPECIALE REGIONALI). (GUARDA LA MAPPA SOTTO PER I DETTAGLI). Nella zona del Pilastro, il quartiere di Bologna dove Matteo Salvini aveva citofonato a una famiglia per chiedere al figlio "Lei spaccia?", la Lega non supera il 20%. "Il Pilastro è stato il secondo Papeete di Salvini”, il commento del sindaco della città, Virginio Merola.

Per tutti gli aggiornamenti in tempo reale segui il widget a fondo pagina

I candidati

Sono sette i candidati che domenica 26 gennaio, in contemporanea con le elezioni regionali in Calabria, si sono sfidati per la presidenza dell'Emilia-Romagna. A contendersi la carica di presidente c'erano il governatore uscente Stefano Bonaccini, schierato dal centrosinistra; Lucia Borgonzoni, appoggiata dal centrodestra compatto; Simone Benini, sostenuto dal Movimento 5 Stelle; Stefano Lugli per L’Altra Emilia-Romagna; Marta Collot di Potere al Popolo; Laura Bergamini con il Partito Comunista; Domenico Battaglia per il Movimento 3V-Vaccini Vogliamo Verità.

L’affluenza

Alle ore 12 l’affluenza a Bologna, capoluogo dell'Emilia-Romagna, è stata del 24,76% (era stata del 12,57% nel 2014): un dato superiore alla media regionale, che era del 23,44%. Alle 19, poi, l'affluenza in città è stata del 60,82% (33,04 nel 2014): nella regione il dato è stato del 58,82%. Alle 23, infine, l'affluenza definitiva in città è stata del 69,84%, contro il 39,74% del 2014: il dato regionale è stato 67,67% (I DATI SULL'AFFLUENZA IN EMILIA-ROMAGNA).

Il confronto con il 2014

Nel 2014, alle scorse Regionali, in Emilia-Romagna aveva vinto Stefano Bonaccini, candidato del centrosinistra, col 49,05%. Al secondo posto era arrivato Alan Fabbri, candidato del centrodestra, col 29,85%. Giulia Gibertoni, del M5S, si era fermata al 13,31%. Nella città di Bologna, Bonaccini aveva ottenuto il 50,82% dei voti, Fabbri il 25,67% e Gibertoni l'11,48%.

Data ultima modifica 27 gennaio 2020 ore 11:35

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"