Elezioni Francia, vince Fronte Popolare, Macron secondo, RN solo terzo. Scontri a Parigi

Ansa/Ipa

Gli exit poll regalano un risultato a sorpresa al ballottaggio: a essere avanti è la gauche. Rassemblement National invece solamente in terza posizione, scavalcato anche dalla formazione del presidente in carica. Mélenchon: “Il Nuovo Fronte Popolare deve governare”. Macron invita alla prudenza sulle scelte per il governo. Le Pen: “La marea cresce, nostra vittoria solo rimandata”. Il premier Attal: “Domani mattina mi dimetterò”

in evidenza

Si sta profilando un risultato a sorpresa al ballottaggio delle elezioni parlamentari francesi: la formazione di sinistra Nuovo Fronte Popolare è avanti, in base alle ultime proiezioni. La formazione di Macron, Ensemble, sarebbe in seconda posizione mentre Rassemblement National di Marine Le Pen sarebbe solamente in terza posizione. In ogni caso, nessuno dei tre blocchi principali ottiene la maggioranza assoluta. 


Trionfo nel quartier generale del Nuovo Fronte Popolare, dove Jean-Luc Mélenchon ha preso immediatamente la parola dopo l'annuncio dei risultati proclamando che "il Nuovo Fronte Popolare deve governare" e che "i francesi hanno respinto la soluzione peggiore".


Il "blocco centrista è vivo". Sono i primi commenti dell'entourage del presidente Emmanuel Macron alle elezioni legislative che danno la vittoria del Fronte Popolare e Ensemble seconda, relegando Rn al terzo posto. Il presidente tuttavia invita alla "cautela", perché i risultati non rispondono alla domanda su "chi debba governare". Il primo ministro uscente Gabriel Attal ha annunciato che “domani mattina mi dimetterò”.


"Il Rn raggiunge il risultato più importante di tutta la sua storia. Purtroppo gli accordi elettorali pericolosi privano i francesi di una politica di risanamento. Lo ha detto Jordan Bardella. "Questa sera i loro accordi elettorali gettano la Francia nelle braccia dell'estrema sinistra di Melenchon". Le Pen: “La marea cresce, nostra vittoria solo rimandata



Gli approfondimenti:


Per ricevere le notizie di Sky TG24:

LIVE

Questo liveblog finisce qui

Continua a seguire gli aggiornamenti con la diretta di Sky TG24

La reazione a caldo della leader

Socialisti e France Insoumise testa e testa

All'interno del Nuovo Fronte Popolare, la France Insoumise è testa a testa con i socialisti di Raphael Glucksmann e Olivier Faure. Secondo gli ultimi exit-poll, i socialisti stanno quasi raddoppiando i loro deputati rispetto all'Assemblée Nationale uscente, con una stima fra i 63 e i 69 seggi (ne avevano 31). La France Insoumise viene accreditata di 68-74 deputati contro i 75 nell'ultima legislatura.

Disordini a Parigi, manifestazioni a Lione e Marsiglia

Tensioni in piazza in diverse città della Francia dopo l'esito delle elezioni. Secondo i media francesi cariche della polizia sono avvenute a est di Place de la Republique, a Parigi, a seguito di provocazioni di un gruppo di persone incappucciate. Fuochi d'artificio sono stati lanciati contro le forze di sicurezza del CRS, scrive Le Figaro. Gli scontri si stanno svolgendo all'inizio di Avenue de la Re'publique, Boulevard Voltaire e Boulevard du Temple. Disordini anche in altre citta' della Francia: a Marsiglia, secondo la questura, sono 5.000 le persone che marciano per le strade. I manifestanti arrivati a Place Jean Jaure's hanno acceso fuochi d'artificio e fumogeni. A Lione attivisti di estrema destra girano per la città indossando dei cappucci e sono seguiti dalla polizia, riferisce sempre Le Figaro. Presenti anche attivisti dell'estrema sinistra. Tra questi ultimi e la polizia si sono verificati alcuni scontri. I CRS vicino alla prefettura si stanno mettendo i caschi.

Ifop per i media francesi, nuovi exit-poll: 187-198 seggi alla gauche

Secondo nuovi exit poll diffusi dall'istituto Ifop per i media francesi, il Nuovo Fronte Popolare, che raggruppa i principali partiti della gauche francese, ottiene fra i 187 e i 198 seggi all'Assemblea Nazionale. Al secondo posto, la maggioranza uscente di Ensemble, che potrebbe conservare fra i 161 e i 169 deputati. Il Rassemblement National di Marine Le Pen e Jordan Bardella, dato a lungo per vincente di questo ballottaggio, conterà fra i 143 e i 135 seggi, una cinquantina in più rispetto alla precedente legislatura. Stabili i Républicains nonostante l'uscita del presidente Eric Ciotti, che si è accordato con il Rassemblement National: 63 seggi, contro 62 nella Camera uscente.

Ipsos, nuove proiezioni: NFP sempre avanti

Le ultime proiezioni Ipsos sulle elezioni legislative in Francia danno il Nuovo Fronte Popolare a 177-192 seggi, l'Ensemble di Macron a 152-158 seggi e il Rassemblement National con i suoi alleati a 138-145 seggi.

Scontri a Place de la Republique, cariche della polizia

Stando a giornalisti di Le Figaro sul posto, le prime cariche della polizia sono avvenute a est di Place de la République, nei confronti di gruppi di individui incappucciati che cercavano di provocare gli agenti. Arredi urbani sono stati dati alle fiamme e sono state lanciati fuochi d'artificio. Gli scontri sono in corso all'inizio di Avenue de la République, Boulevard Voltaire e Boulevard du Temple. 

Macron chiama Hollande, si congratula per l'elezione

Il presidente francese Emmanuel Macron ha chiamato stasera François Hollande per congratularsi con lui, secondo le informazioni di Le Figaro. Il suo predecessore all'Eliseo ha riconquistato il mandato essendo eletto deputato nella sua ex circoscrizione elettorale della Corrèze.

La possibile divisione dei seggi

Dentro il Nuovo Fronte Popolare, la France Insoumise di Jean-Luc Mélenchon si aggiudicherebbe tra i 73 e 80 seggi nella nuova Assemblée Nationale, la Camera dei Deputati francesi. Il Partito socialista tra i 60 e i 64 seggi, i verdi tra i 33 e i 36 seggi e i comunisti tra 11 e 12 seggi. È quanto emerge da nuove stime dell'Istituto Ipsos con il gruppo Talan per France Télévisions, Radio France, France 24/Rfi et Lcp-Assemblée nationale. Per quanto riguarda la formazione presidenziale Renaissance otterrebbe dai 95 ai 98 seggi, il Modem da 32 a 34 seggi e Horizons di 25 a 26 seggi. Per il Rassemblement National e i suoi alleati, il Rn si aggiudicherebbe tra i 124 e i 128 seggi e la frazione di Lr di Eric Ciotti otterrebbe tra i 14 e i 17 seggi. I gollisti Les Républicains, invece, otterrebbero tra i 63 e i 67 seggi.

Finora nessun grave incidente

La serata che si temeva terminasse con gravi incidenti si è tramutata in una festa a place de la République. Il popolo della gauche, migliaia di persone, festeggia la vittoria insperata del Nuovo Fronte Popolare. Molte le famiglie, spesso con bambini piccoli, altissimo il numero di giovani e giovanissimi, in un ambiente festoso, con bandiere e cori per la gauche, contro Marine Le Pen ed Emmanuel Macron. Fra gli slogan, "Tutti odiano Bardella" e "abbiamo vinto". Sul monumento al centro della piazza, è stato dispiegato lo striscione "La Francia è un tessuto di migrazioni".

Edouard Philippe chiede un accordo senza Melenchon e Rn

L'ex primo ministro francese Edouard Philippe ha invitato le forze politiche a "promuovere la creazione di un accordo", ma senza il Rassemblement National e la France Insoumise, sottolineando che "l'assenza di una maggioranza e l'assenza di governo esporrebbe la Francia e i francesi a terribili pericoli". "La decisione di sciogliere l'Assemblea nazionale, che avrebbe dovuto essere un momento di chiarificazione, ha invece portato ad una grande indeterminazione", si è rammaricato Philippe.

Bardella accolto da applausi

Jordan Bardella, il presidente del partito, è stato accolto da applausi e ha rassicurato i suoi sostenitori sul fatto che prima o poi la vittoria arriverà. Addirittura urla invece all'arrivo di Marine Le Pen, al grido di 'Marine, Présidente'. Presto però la sede del partito ha cominciato a svuotarsi. Qualcuno comunque tenta anche di vedere il bicchiere mezzo pieno: "Dobbiamo vedere gli aspetti positivi, ora abbiamo molti più parlamentari", osserva Matteo Giammarresi, sostenitore del partito. "Dobbiamo continuare a costruire il nostro sostegno. E il 2027, le prossime elezioni presidenziali, saranno nostre".

Silenzio e delusione al quartier generale di Rn

"Siamo tristi, delusi, colpiti da questo risultato", dice Rosa, sostenitrice del Rassemblement National, con la bandiera francese in una mano e un bicchiere di champagne che va evaporando nell'altra. "Siamo vittime di un'alleanza disonesta guidata da Macron per impedirci di andare al potere", sostiene lei nel quartier generale di Rn, piombato nel silenzio come testimonia la Bbc all'arrivo delle proiezioni con il Rassemblement ben al di sotto delle aspettative, ampiamente sconfitto e relegato al terzo posto.

Attal: "Lunedì mattina mi dimetto"


Dal Pd alla Lega, le reazioni all'esito del voto della politica italiana

Esito straordinario per la sinistra unita e una bella risposta di partecipazione. La destra si può battere”, dice la segretaria del Pd Elly Schlein. "Premiata la proposta popolare e progressista”, commenta dal M5s Giuseppe Conte. Gioiscono anche Bonelli e Fratoianni. Centrodestra spiazzato. Bagnai (Lega): “Capolavoro al contrario di Macron”.

Elezioni Francia

©Ansa

Il leader di La France Insoumise, Jean-Luc Melenchon, esulta per il risultato del Nuovo Fronte Popolare.

Proiezione: NFP 171-187 seggi; Ensemble 152-163; RN 134-152

Il Nuovo Fronte Popolare tra i 171 e i 187 seggi, il blocco macroniano di Ensemble 152-163, il Rassemblement National tra 134 e 152 seggi. Questa la composizione dell'Assemblea Nazionale francese secondo l'ultima proiezione Ipsos pubblicata pochi minuti fa.

In 500 incappucciati a Place de la Republique, polizia vigila

Circa 500 individui di estrema sinistra, incappucciati, sono attualmente radunati attorno a Place de la République, in rue Charlot, a Parigi. La polizia è in allerta, ha detto a le Figaro una fonte della stessa polizia.

Partito Mélenchon alla gauche, proponiamo uniti il premier

Clémentine Autain, esponente de La France Insoumise di Mélenchon, ha rivolto un appello a tutti i deputati della sinistra a riunirsi domani per proporre un primo ministro al presidente della Repubblica Emmanuel Macron.

Folla in festa a Place de la Republique a Parigi

Una folla si è radunata in Place de la République a Parigi dopo che i primi exit poll hanno dato in testa la sinistra del Nuovo Fronte Popolare alle elezioni legislative in Francia. Partendo da Place des Fêtes, nel 19° arrondissement, dove si svolgeva una kermesse antifascista, un gioioso corteo è sceso lungo rue de Belleville, accompagnato da una banda e da sempre più persone, tra gli applausi della gente alle finestre, descrive Liberation. In piazza, la folla ha intonato il canto "Hanouna, vattene!", riferendosi al conduttore francese Cyril Hanouna che aveva dichiarato: "Lascerò la Francia se vincerà il Nuovo Fronte Popolare".

Mondo: I più letti