Nancy Pelosi: “Biden chiama Putin un assassino? Lo è”

Mondo
©Ansa

La speaker della Camera dei rappresentanti degli Usa, intervistata a Che tempo che fa, ha commentato le tensioni fra il presidente americano e il leader russo. Poi, su Kamala Harris, ha sottolineato: "Siamo orgogliosissimi di lei" come prima vicepresidente donna. E ha aggiunto: "Gli Stati Uniti non hanno ancora una presidente donna, ma succederà". Mentre sui rapporti tra Washington e Roma ha assicurato: "L'Italia per noi è davvero un grande amico"

Perché il presidente Joe Biden ha dato dell'assassino a Vladimir Putin? "Perché lo è". Così la speaker della Camera dei rappresentanti degli Usa, Nancy Pelosi, ha risposto a una domanda durante il programma Che tempo che fa. Il commento di Pelosi arriva a pochi giorni di distanza da quando il presidente americano ha detto di essere d'accordo con l'affermazione che Vladimir Putin è un "assassino", durante un'intervista alla Abc. Immediata la replica dello stesso Putin, che ha fatto sapere: "Cosa risponderei a Biden? Gli augurerei salute".

Pelosi: "Orgogliosi di Harris, Usa pronti a presidente donna"

approfondimento

Usa Weekly News, dal provvedimento per i Dreamers alla March Madness

Pelosi ha poi parlato di Kamala Harris: "Siamo orgogliosissimi di lei" come prima vicepresidente donna degli Usa, "e non solo perché è una donna ma anche perché è afroamericana con origini asiatiche e rappresenta la diversità bellissima degli Usa".  "Gli Stati Uniti non hanno ancora una presidente donna, ma succederà. Perché gli americani sono molto più avanti dei politici", ha assicurato. Mentre ricordando l'assalto a Capitol Hill ha affermato: "Dopo l'11 settembre è stato il momento peggiore per noi". "Cercheremo di raggiungere la verità" per sapere come sono andate esattamente le cose, ha aggiunto.

"Italia grande amico degli Usa"

Sul rapporto tra Usa e Italia, la speaker ha invece affermato: "L' Italia per noi è davvero un grande amico e il migliore amico all'interno della Nato". E ha sottolineato che "Stati Uniti e Italia sono davvero molto vicini", ricordando anche "le origini italiane della moglie del presidente Joe Biden". "Ho avuto il privilegio di portare una delegazione bipartisan in Italia per i 150 anni" e quando il presidente Mattarella è venuto a Washington "i miei figli e anche i miei nipoti gli hanno parlato, lo hanno abbracciato, sono corsi verso di lui perché avevano sentito cose positivissime sul suo conto", ha poi aggiunto parlando del presidente della Repubblica.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24