Covid, le news. Bollettino di oggi: 2.466 casi e 50 morti. Tasso di positività 0,8%

©Getty

Processati 322.282 tamponi nelle ultime 24 ore. Scendono le terapie intensive occupate (-4, 433) e i ricoveri ordinari (-64, 2.968). Astrazeneca chiede il via libera alla Fda sulla terapia a base di anticorpi per prevenire il Covid sintomatico nei pazienti immunocompromessi o in chi non può fare il vaccino per motivi di salute

1 nuovo post
Sono 2.466 i nuovi casi di coronavirus in Italia, con tasso di positività allo 0,8%. I decessi sono 50. Calano terapie intensive (-4, 433) e ricoveri ordinari (-64, 2.968) (BOLLETTINO - MAPPE - GRAFICHE). Intanto, Astrazeneca chiede alla Fda il via libera al trattamento anticorpale per prevenire il Covid sintomatico nei soggetti immunodepressi o che non possono fare il vaccino per motivi di salute. Le discoteche ripartono in zona bianca con il limite del 35% di presenze al chiuso rispetto alla capienza del locale mentre all'aperto la percentuale si alza al 50%. Il Comitato tecnico scientifico ha fornito il suo parere rispondendo al quesito posto dall'Esecutivo sui locali che più a lungo sono rimasti chiusi durante la pandemia (IL PARERE DEL CTS COMPLETO).
Guarda la puntata del 5 ottobre de "I numeri della pandemia"

Le ultime notizie:​

Per ricevere le notizie di Sky TG24:

  • La newsletter sulle notizie più lette (clicca qui)
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui
  • Le notizie audio con i titoli del tg (clicca qui)
- di Redazione Sky TG24

Per tutti gli aggiornamenti segui il nuovo live di mercoledì 6 ottobre

- di Steno Giulianelli

Per ricevere le notizie di Sky TG24:

  • La newsletter sulle notizie più lette (clicca qui)
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui
  • Le notizie audio con i titoli del tg (clicca qui)
- di Steno Giulianelli

Cts: possibile riapertura delle discoteche in zona bianca. Le misure

Il Comitato-tecnico scientifico dà parere positivo alla ripartenza di sale da ballo e locali similari, ma solo nelle zone a basso rischio di contagio. Per le discoteche al chiuso prevista una capienza massima al 35%, all'aperto al 50%. Per accedere è necessario il Green Pass. Obbligatorio l'uso della mascherina tranne durante il ballo
- di Steno Giulianelli

Covid, Costa: "Bene parere Cts su discoteche, primo passo verso maggiori riaperture"

"Il parere del Cts sulle discoteche è una buona notizia e speriamo che sia solo un primo passo verso una maggiore riapertura, considerato anche il quadro epidemiologico attuale che vede oltre 85 milioni di dosi somministrate e quasi 43 milioni di cittadini immunizzati". È quanto dichiara in una nota il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa.
- di Steno Giulianelli

Prima pillola anti Covid Merck, come funziona e quando potrebbe arrivare: cosa sappiamo

Il colosso farmaceutico ha presentato il primo antivirale conto il coronavirus: si prende per bocca e stando a casa. ll farmaco promette di dimezzare il pericolo dei ricoveri di persone ad alto rischio. Quando sarà disponibile e quali sono le sue proprietà? L'azienda chiederà "il prima possibile" l'autorizzazione d'emergenza negli Usa. Intanto il suo titolo vola in Borsa a Wall Street, con un +12%. LEGGI TUTTO
- di Redazione Sky TG24

Ok a corridoi Covid free, ecco i Paesi extra Ue verso i quali si potrà tornare a viaggiare

I turisti italiani dopo le restrizioni imposte dalla pandemia potranno volare nuovamente verso alcune mete turistiche definite dal ministero della Salute, seguendo precisi protocolli di sicurezza. Dal green pass ai tamponi, tutto quello che c'è da sapere.

- di Redazione Sky TG24

Covid, Giorgetti: su discoteche da Cts primo segnale positivo

"Un primo segnale positivo". Cosi il ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, giudica il via libera dal Comitato tecnico-scientifico alla riapertura delle discoteche in zona bianca, con un limite del 35% della capienza al chiuso e del 50% all'aperto. Il tema era stato posto più volte dal ministro leghista in sede di cabina di regia e in Consiglio dei ministri.
- di Redazione Sky TG24

Bonus e incentivi in scadenza: quali richiedere entro il 31 dicembre 2021

Dal voucher per i servizi termali a quello per l’acquisto di un nuovo televisore, passando per docce e rubinetti, fino alla casa e alla tecnologia: quali sono le risorse economiche messe a disposizione dello Stato alle quali i cittadini possono attingere entro fine anno? Tra novità e conferme, di seguito l’elenco di quelli che stanno per esaurire il loro tempo. 
- di Redazione Sky TG24

Vaccino Covid e antinfluenzale, ecco chi potrà ricevere la somministrazione congiunta

All'indomani del via libera del Ministero della Salute alla doppia immunizzazione nella stessa seduta, medici di base e farmacie si dicono pronti all'inizio delle operazioni. I soggetti interessati saranno i più fragili e più anziani. Lazio e Campania le prime regioni a partire. Stimati tra i quattro e i sei milioni di casi di influenza tra fine 2021 e inizio 2022. 
- di Redazione Sky TG24

Terza dose vaccino Covid, Ema: "Ok a più fragili e over 18 almeno a 6 mesi da seconda"

L'Agenzia europea per i medicinali: "Sì a richiamo su immunodepressi, almeno a 28 giorni dalla seconda dose. Ok a booster con Pfizer anche per i soggetti tra i 18 e i 55 anni, a distanza di 6 mesi dal completamento del ciclo vaccinale". Il commissario per l'emergenza Figliuolo: "In Italia le dosi ci sono e andremo spediti". L'APPROFONDIMENTO
- di Redazione Sky TG24

Bonus terme fino a 200 euro, domande al via l'8 novembre

Le risorse stanziate dal ministero, a esaurimento, sono pari a 53 milioni di euro. Occorrerà rivolgersi direttamente alle strutture che aderiranno alla misura per ottenere lo sconto sui servizi fruiti. Dopo l'ok, ci saranno 60 giorni di tempo per utilizzare il beneficio. COME OTTENERLO
- di Redazione Sky TG24

Terza dose vaccino Covid, Ema: "Ok a più fragili e over 18 almeno a 6 mesi da seconda"

L'Agenzia europea per i medicinali: "Sì a richiamo su immunodepressi, almeno a 28 giorni dalla seconda dose. Ok a booster con Pfizer anche per i soggetti tra i 18 e i 55 anni, a distanza di 6 mesi dal completamento del ciclo vaccinale". Il commissario per l'emergenza Figliuolo: "In Italia le dosi ci sono e andremo spediti". L'APPROFONDIMENTO
- di Redazione Sky TG24

Discoteche, i gestori: rivedere percentuali, così difficile aprire 

"L'importante è riaprire ma così le condizioni non sono favorevoli, perché incideranno sui costi, mi auguro che in sede di Cdm si possano rivedere le percentuali sulla capienza nei prossimi giorni. Altrimenti in queste condizioni per molti sarà difficile riaprire". Così il presidente del Silb - il sindacato dei gestori delle sale da ballo - Maurizio Pasca in merito al parere del Cts sulla riapertura delle discoteche al chiuso che - tra le disposizioni - prevede un limite di presenze pari al 35% della capienza massima al chiuso e al 50% all'aperto.
- di Redazione Sky TG24

Covid, Pasca (Silb): 'Discoteche aperte a 35% capienza? Inaccettabile, non si coprono costi'

"Negli stadi e nei cinema aumentano la capienza per le discoteche il 35% è una capienza talmente ridotta. E' inaccettabile. E' importante aprire ma non posiamo mantenere quella capienza, i costi di gestione sono ingenti e certamente non riusciremmo a coprirli". Così all'Adnkronos Maurizio Pasca, presidente del Silb, Sindacato italiano dei locali da ballo, commenta il parere del Comitato tecnico scientifico che prevede la possibilità di riaprire le discoteche in zona bianca garantendo una presenza, compreso il personale dipendente, pari al 35% della capienza massima al chiuso e al 50% all’aperto.
 
- di Redazione Sky TG24

Cts: possibile riaprire discoteche con pass e 35% capienza 

Il Cts ritiene che le attività delle sale da ballo possano essere consentite in zona bianca garantendo una presenza, compreso il personale dipendente, pari al 35% della capienza massima al chiuso e al 50% all'aperto, oltre all'utilizzo del Green pass e l'utilizzo della mascherina chirurgica nei vari momenti ad eccezione del ballo, paragonabile alle attività fisiche al chiuso. E' quanto fa sapere in sintesi il Cts al termine della seduta odierna che ha analizzato la richiesta di parere sulle attività che hanno luogo in sale da ballo, discoteche e locali similari.
- di Redazione Sky TG24

Vaccini in Spagna, ok a dose aggiuntiva per gli over 70 

La commissione tecnica responsabile delle decisioni sui vaccini in Spagna ha dato il suo ok alla somministrazione di una "dose di richiamo" anti-Covid per la popolazione generale over 70: lo si apprende da una nota del Ministero della Sanità. Finora la dose di richiamo era approvata solo per alcune categorie di persone fragili come persone soggette a trapianti, malati di cancro o anziani ospiti in case di riposo. Il richiamo per gli over 70 potrà avvenire a partire da fine ottobre e sempre dopo sei mesi dalla somministrazione dell'ultima dose. Dovrà essere con un vaccino a mRna (Pfizer o Moderna). In questa fascia d'età aveva completato il primo ciclo di vaccinazione il 100% degli over 80 e il 98,8% delle persone di età compresa tra i 70 e i 79 anni. In quest'ultimo gruppo, alcune persone sono state vaccinate con il monodose di Johnson&Johnson: per il momento la dose di richiamo è approvata solo per le persone a cui erano state somministrate due dosi di vaccino a mRna, secondo il quotidiano El País.
- di Redazione Sky TG24

Covid, assessore Widmann: in Alto Adige più No vax, anche in Consiglio

"In Alto Adige c'è il problema che ci sono più No vax che altrove, anche in Consiglio provinciale. Vaccinando un ulteriore 10% di cittadini si potrebbe dichiarare chiusa la pandemia". Sono le parole dell'assessore provinciale altoatesino alla sanità Thomas Widmann (Svp) nel corso della sua relazione di oggi pomeriggio in Consiglio provinciale a Bolzano relazionando sulla pandemia di Covid-19.
- di Redazione Sky TG24

Covid, Speranza: ogni vaccino in più rafforza scudo antivirus 

"La terza dose è importante. E' altrettanto importante in queste ore continuare a lavorare su prime e seconde dosi. La percentuale dell'Italia è molto alta, tra le piu' alte che c'è in Europa e anche nel mondo, ma dobbiamo ancora insistere, perché ogni persona vaccinata in più rafforza il nostro scudo contro il coronavirus": lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, rispondendo ai cronisti all'ambasciata d'Italia a Parigi.
- di Redazione Sky TG24

Lavoro: 880 milioni alle regioni per avvio politiche attive

Arriva una prima attuazione del programma Gol per la Garanzia dell'occupabilità dei lavoratori. Un decreto interministeriale, firmato dal ministro del lavoro Andrea Orlando e dell'Economia Daniele Franco ha avviato il procedimento per stanziare 880 milioni di euro in favore delle regioni per attuare politiche attive e formazione in campo lavorativo. Il decreto è una parte della 'milestone' prevista in questo settore dal Piano nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr). Si tratta del 20% del totale di 4.4 miliardi previsti dal governo per le politiche attive.
- di Redazione Sky TG24

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24