Genova, code sul ponte San Giorgio: al traffico si aggiunge chi rallenta per fare foto

Cronaca
©Ansa

Incolonnamenti sul nuovo viadotto inaugurato il 3 agosto e aperto al passaggio dei mezzi martedì sera. Oltre al traffico intenso e a un problema con alcuni limitatori di altezza danneggiati, a causare le code sono anche gli automobilisti che rallentano o si fermano per scattare foto e fare video

Si registrano le prime code sul nuovo ponte San Giorgio di Genova, inaugurato il 3 agosto (FOTO) e aperto a macchine e tir martedì sera (FOTO). Oltre al traffico intenso, a causare gli incolonnamenti sono anche gli automobilisti che rallentano per scattare foto. Il nuovo viadotto, che riunisce il Ponente e il Levante della città, è stato inaugurato dopo 720 giorni dal cedimento del ponte Morandi e dopo 476 dall'inizio della ricostruzione. Quel 14 agosto 2018, nel crollo morirono 43 persone (IL VIDEO DEL CROLLO - LA STORIA DEL PONTE - LO SPECIALE - CHI SONO LE VITTIME - DAL CROLLO ALLA RICOSTRUZIONE).

Ponte San Giorgio, Genova, code
©Ansa

Le code sul nuovo ponte San Giorgio

vedi anche

Il nuovo ponte di Genova riaperto al traffico. FOTO

Nel primo giorno d’apertura, sul ponte sisono formate lunghe code e mezzi incolonnati. Tutta colpa del traffico intenso, soprattutto tra Genova Aeroporto e il bivio tra A10 Genova-Ventimiglia e A7 Genova-Milano. Ma a causare le code sono anche i tanti automobilisti che rallentano o si fermano per fare foto e video. Inoltre, ulteriori code si sono formate quando per qualche ora è stato necessario chiudere una parte della carreggiata all'imbocco della galleria di Coronata, alla fine del ponte San Giorgio in direzione Ponente: i limitatori di altezza erano stati danneggiati e penzolavano, probabilmente a causa di uno scontro con un camion, e sono stati rimossi. 

L’apertura del nuovo ponte San Giorgio

vedi anche

Nuovo ponte di Genova, tutte le immagini dell'inaugurazione. FOTO

Il viadotto Genova-San Giorgio, sulla A10, è stato aperto al traffico veicolare martedì alle 22. L’apertura è slittata di qualche ora a causa di due avallamenti nell'asfalto provocati da alcune strutture allestite per la cerimonia di inaugurazione  (LE IMMAGINI DAL SATELLITE DEL PONTE - LA CAMMINATA DI PIANO SUL VIADOTTO). Dopo le verifiche, c’è stato il via libera. I primi mezzi che sono passati sul ponte hanno suonato il clacson, mentre alcuni autisti hanno fatto con le mani il segno della vittoria.

Cronaca: i più letti