TUTTE LE NEWS

TUTTI I VIDEO

Video

TUTTE LE FOTO

Twin Peaks - La serie evento: gli omaggi dei fan


Twin Peaks, il ritorno di David Lynch alla serie tv

Erano i primi anni Novanta e una domanda rimbalzava di casa in casa, riecheggiando le inquietudini di provincia: “Chi ha ucciso Laura Palmer?” ...

A venticinque anni di distanza, Twin Peaks torna a incarnare quel mix di surrealtà, grottesco e perturbante che ha reso l’omonima serie statunitense uno dei maggiori successi televisivi di tutti i tempi.

Protagonista della serie evento Twin Peaks 3 è, oggi come allora, l’agente speciale Dale Cooper, interpretato da Kyle MacLachlan.

A muovere le fila dell’attesissimo Twin Peaks - Il ritorno è il  genio di David Lynch che – insieme al co-creatore della serie originaria Mark Frost – torna sulla scena del delitto per ingarbugliare ancora una volta le tessere del puzzle.

 

Twin Peaks 2017

Presentati al Festival di Cannes 2017, i primi due episodi sono stati accolti con una lunga standing ovation. Girata in digitale e articolata in 18 episodi con doppio finale, la serie Twin Peaks 2017 ha ufficialmente debuttato in tv nel mese di maggio.

Insieme all'agente Dale Cooper, a suggellare la continuità col passato ci pensa Sheryl Lee nel ruolo di Laura Palmer, ormai donna matura intrappolata in un universo parallelo.

A riportarci indietro di 25 anni contribuiscono anche le musiche di Angelo Badalamenti, autore della colonna sonora originale e del leggendario tema di Twin Peaks.

La continuità col passato, però, si fa qui estremamente complessa, e non poteva essere altrimenti trattandosi di David Lynch.

Passato e presente scivolano incessantemente l’uno sull’altro, all’insegna di una destrutturazione narrativa che, come di consueto, si accompagna a una grande sontuosità visiva.

 

Twin Peaks - Il ritorno

Gli episodi della serie evento Twin Peaks - Il ritorno compongono un’opera totale, una creazione che rende tributo all’autorialità di David Lynch senza mai suggellare la parola fine.

Se è vero, infatti, che gli ultimi due episodi aiutano a sciogliere alcuni degli enigmi intessuti nel corso del racconto, la libera interpretazione dello spettatore conserva fino all’ultimo il proprio spazio di manovra.

Gli universi mentali si muovono contemporaneamente su diversi livelli di lettura (e questa è del resto la vera natura degli enigmi).

Ecco così che il duplice finale della serie si muove a ritroso, recuperando l’ossessione iniziale senza mai scioglierla, stringendola nella stessa sostanza di cui sono fatti gli incubi. In sintesi, un viaggio imperdibile – non solo per i fan della prima ora – che accanto ai volti storici della serie chiama a bordo anche Laura Dern, Monica Bellucci, Jim Belushi, Naomi Watts, Tim Roth e molti altri.

Leggi tutto