Il Papa all'Ilva di Genova: "Buon imprenditore non è speculatore"

Francesco in visita nel capoluogo ligure: "È la prima volta che vengo, porto mi ricorda mio papà". Nell'incontro con i lavoratori dello stabilimento dice: "Senza lavoro per tutti non ci sarà dignità per tutti". FOTO - SPECIALE
  • 27 maggio 2017: Papa Francesco è a Genova per una visita di un giorno. “È la prima volta che vengo: essere cosi vicino al porto mi ricorda da dove è uscito il mio papà, mi fa una grande emozione. Grazie dell'accoglienza!", ha detto. Prima tappa all’Ilva, dove ha incontrato i lavoratori – Papa Francesco, lo speciale
  • “Chi pensa di risolvere i problema della sua impresa licenziando gente non è un buon imprenditore”, ha detto il Pontefice all’Ilva. “L'obiettivo – ha aggiunto - non è un reddito per tutti ma un lavoro per tutti. Senza lavoro per tutti non ci sarà dignità per tutti. Senza lavoro si può sopravvivere ma per vivere occorre il lavoro" – Ilva, in testa la cordata Arcelor Mittal-Marcegaglia. Ma il Mise frena
  • “Quando l'economia passa nelle mani degli speculatori – ha detto ancora il Papa – tutto si rovina, l'economia perde il volto e una economia senza volti è astratta. Dietro delle decisioni dello speculatore non ci sono persone. Diventa un'economia senza volto e quindi un'economia spietata". Francesco ha aggiunto che "bisogna temere gli speculatori, non gli imprenditori" – Il Papa scherza con Melania su Trump: Cosa gli fai mangiare, putizza?
  • ©Getty Images
    Il Papa era stato accolto all’aeroporto dal sindaco Marco Doria, dal governatore Giovanni Toti e da altre autorità. Accanto al Papa anche il cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova. In città, ha detto Bagnasco “la situazione del lavoro è seria e grave: continua a colpire i giovani, impediti di fare un progetto di vita, e gli adulti che hanno famiglia e impegni da onorare”. “Il luogo scelto è emblematico del problema”, ha aggiunto riferendosi all’Ilva, gigante della siderurgia oggi in ginocchio – Ilva, tutte le notizie
  • Ad ascoltare il Papa all’Ilva c’erano 3.500 lavoratori. Presente anche una rappresentanza del mondo politico e dell'imprenditoria. Tra cui il presidente di Confindustria Liguria e di Ansaldo Energia Giuseppe Zampini, che sul futuro dell'Ilva ha detto: "Non è di competenza del Papa intervenire, ma sicuramente può influenzare la scelta, dall'alto del valore etico e morale della sua posizione” – Papa Francesco incontra Donald Trump in Vaticano. FOTO
  • La visita del Papa a Genova prevede, dopo l’Ilva, l'incontro con i vescovi, il pranzo con le persone più in difficoltà e infine la visita ad una delle eccellenze italiane della sanità, l'ospedale pediatrico Gaslini, per una carezza ai bimbi ricoverati – Papa a Fatima, proclamati santi i pastorelli Francisco e Giacinta
  • Il Papa saluta i lavoratori dell'Ilva. "Qualche volta il sistema politico sembra incoraggiare chi specula sul lavoro e non chi investe e crede nel lavoro. Perché? Perché crea burocrazia e controlli partendo dall'ipotesi che gli attori dell'economia siano speculatori, e così chi non lo è, è svantaggiato, chi invece lo è, trova i mezzi per eludere i controlli", ha detto il Papa parlando all'Ilva. "Si sa che i regolamenti e le leggi pensati per i disonesti finiscono per penalizzare gli onesti", ha aggiunto – Vaticano, incontro tra Papa Francesco e Aung San Suu Kyi. FOTO