Mondiali Qatar 2022, la Francia vince e va agli ottavi. Argentina-Messico finisce 2-0

©Ansa

Nella seconda giornata dei gironi della Coppa del Mondo si sono giocate altre quattro partite. L'Australia ha battuto la Tunisia 1-0 con un gol di Duke (Gruppo D). La Polonia ha superato 2-0 l’Arabia Saudita grazie alle reti di Zielinski e Lewandowski (Gruppo C). La Francia ha vinto 2-1 contro la Danimarca: doppietta di Mbappè e gol di Christensen (Gruppo D). Messi e Fernandez hanno regalato i primi tre punti all’Argentina contro il Messico (Gruppo C)

1 nuovo post
È proseguita con altre quattro partite la seconda giornata dei gironi dei Mondiali di calcio del Qatar. Tunisia-Australia (Gruppo D) è finita con la vittoria dei "Socceroos" per 1-0 grazie a un gol di Duke. Nel gruppo C, la Polonia ha battuto 2-0 l'Arabia Saudita con le reti di Zielinski e Lewandowski. La Francia ha superato la Danimarca 2-1 e si è qualificata agli ottavi: doppietta di Mbappè e gol di Christensen (Gruppo D). Argentina-Messico è finita 2-0: Messi e Fernandez hanno regalato i primi tre punti alla squadra di Scaloni (Gruppo C). Venerdì l’Iran ha battuto il Galles per 2-0, grazie ai gol di Cheshmi e Rezaeian, e il Senegal ha vinto 3-1 contro il Qatar: i padroni di casa sono già matematicamente eliminati. Sono invece terminate con due pareggi Olanda Ecuador (1-1) e Inghilterra-Usa (0-0).
- di Daniele Troilo

Il liveblog finisce qui

Questo liveblog finisce qui: continuate a seguire le notizie sulla diretta di Sky TG24

- di Daniele Troilo

Le partite di domenica 27 novembre

Altre quattro partite sono in programma domenica 27 novembre: alle 11 Giappone-Costa Rica (gruppo E), alle 14 Belgio-Marocco (gruppo F), alle 17 Croazia-Canada (gruppo F), alle 20 Spagna-Germania (gruppo E).
- di Daniele Troilo
- di Daniele Troilo

La gioia di Messi dopo il gol

(Ansa)
- di Daniele Troilo

Argentina-Messico 2-0

L’Argentina soffre ma riesce a superare il Messico 2-0 e conquistare i suoi primi tre punti di questo Mondiale. Il successo grazie alle reti di Messi al 64’ e di Enzo Fernandez all’87’. L’Albiceleste sale a quota 3 punti nel girone C: la Polonia, che affronterà nell’ultima sfida, è a 4. A 3 punti anche l’Arabia Saudita, mentre il Messico è a 1.
- di Daniele Troilo

Partita finita

Finisce 2-0 la sfida tra Argentina e Messico: a segno Messi e Fernandez.
- di Daniele Troilo

6 minuti di recupero

Orsato ha concesso 6 minuti di recupero.
- di Daniele Troilo

Ammonito Alvarado

All’89 giallo al messicano Alvarado per un fallo su Otamendi.
- di Daniele Troilo

Raddoppia l’Argentina

All’87 il raddoppio dell’Argentina: destro a giro di Enzo Fernandez, che batte Ochoa. È 2-0.
- di Daniele Troilo

Cambi e ammonizioni

Al 66’ per il Messico dentro Antuna e Jimenez, fuori Vega e Alvarez. Al 69’ nell’Argentina dentro Palacios e Romero, fuori Di Maria e Mac Allister. Al 67’ ammonito anche Herrera per un fallo.
- di Daniele Troilo

Gol di Messi

Al 64’ l’Argentina si porta in vantaggio: gol di Messi, che batte Ochoa con un tiro da fuori area che s’infila nell’angolino. È 1-0.
- di Daniele Troilo

Doppio cambio Argentina

Al 63’ fuori Lautaro e Montiel, dentro Julian Alvarez e Molina.
- di Daniele Troilo

Primo cambio nell’Argentina

Al 57’ prima sostituzione nell’Argentina: fuori Guido Rodriguez, entra Enzo Fernandez.
- di Daniele Troilo

Altro giallo

Al 50’ altro giallo per il Messico: ammonito Gutierrez per un fallo su Messi.
- di Daniele Troilo

Inizia il secondo tempo

Dopo un primo tempo senza grosse emozioni, comincia il secondo tempo di Argentina-Messico: si riparte dallo 0-0.
- di Daniele Troilo

Finisce il primo tempo

Termina 0-0 il primo tempo della partita tra Argentina e Messico.
- di Daniele Troilo

5 minuti di recupero

Orsato ha concesso 5 i minuti di recupero in questo primo tempo.
- di Daniele Troilo

Ammonito Montiel

Prima ammonizione anche per l’Argentina: al 43’ giallo a Montiel per un fallo sul neo-entrato Gutierrez.
- di Daniele Troilo

Primo cambio

Al 41’ la prima sostituzione del match: Guardado lascia il posto a Gutierrez per problemi fisici.
- di Daniele Troilo