Ultimo, “Colpa delle favole” album più venduto del 2019 in Italia

Battuto il “doppio” Salmo, nei singoli trionfa Fred De Palma, i vinili sono dei Pink Floyd

Si è chiuso un anno da favola per Ultimo, che si è confermato padrone del 2019 discografico italiano. Il suo disco “Colpa delle favole” è stato infatti il più venduto in Italia secondo la classifica stilata da Fimi (Federazione industria musicale italiana), ma anche “Pianeti” sfiora la Top 10 piazzandosi all’undicesimo posto. La classifica degli album (che include tutti i canali: fisico, digitale e streaming premium) è comunque quasi interamente governata dal repertorio nostrano. Il resto del podio è dominato dal rap di Salmo, in seconda posizione con “Playlist live” (risultato clamoroso considerando che il disco è uscito un mese prima della fine dell’anno) e in terza insieme al collettivo Machete con “Machete Mixtape 4”, che è stato l’album per più tempo in vetta alla classifica (otto settimane consecutive contro le cinque di “Colpa delle favole”). L'unico nome internazionale in top ten è quello dei Queen, tornati in auge grazie al traino del film su Freddie Mercury e saliti al decimo posto con la colonna sonora di “Bohemian Rhapsody” e al tredicesimo con “Platinun Collection”, mentre si posiziona al numero 15 la prima artista femminile: è la giovane Billie Eilish, con “When We All Fall Asleep, Where Do We Go?”. In generale, gli artisti stranieri in Top 100 sono appena dieci ed essenzialmente grandi nomi consolidati da decenni di carriera alle spalle.

Nei singoli trionfo di Fred De Palma

Primo tra i singoli digitali (download e streaming premium) è Fred De Palma, che con Ana Mena si piazza al primo posto con “Una volta ancora”. Seguono “È sempre bello” di Coez e “Calma (Remix)” di Pedro Capó, in una chart anche qui ampiamente dominata dalla musica italiana: non c’è nessun singolo non italiano in Top 10, invertendo una lunga stagione di brani internazionali che dominavano le classifiche dei singoli. Il primo è “Bad Guy” di Billie Eilish & Justin Bieber alla posizione numero 13. Lo streaming domina incontrastato i consumi italiani con oltre 37,5 miliardi di stream (sia premium che free) e una crescita del 48% rispetto a un anno fa.

Vinili e compilation

Nulla muta in area vinili, confermandone il gusto retrò: al primo posto si è infatti riconfermato l'iconico “The Dark Side of the Moon” dei Pink Floyd, che piazzano anche “The Wall” al quarto posto e “Wish You Were Here” al nono. Sul podio anche i Queen, che si prendono seconda, terza e quinta piazza con “Bohemian Rhapsody”, “Greatest Hits I” e “Greatest Hits II”. In questo campo, tendenza inversa rispetto alle classifiche di album e singoli: a dominare sono le grandi band straniere del passato: oltre a Pink Floyd e Queen, in Top 10 ci sono Beatles, Bruce Springsteen, Nirvana ed Amy Winehouse, mentre sono solo tre gli italiani nelle prime venti posizioni: Renato Zero alla 15 con l’ultimo “Zero Il Folle”, Mina & Ivano Fossati alla 16 con “Mina Fossati” e Ligabue alla 18 con “Start”. Tra le compilation anche quest'anno al comando quella del Festival di Sanremo, che batte le estive “Radio Italia Summer Hits 2019” e “Kiss Kiss Play Summer 2019”. Al quarto posto la prima colonna sonora, quella del musical “The Greatest Showman” con Hugh Jackman trainata dal singolo vincitore del Golden Globe 2018 “This Is Me”.