#IoRestoInSala, il cinema di qualità a casa

Cinema
1936:  British actor and director Charles Chaplin (1889 - 1977), wearing overalls and holding a wrench, sits on an enormous set of gears in a still from Chaplin's film, 'Modern Times'.  (Photo by Hulton Archive/Getty Images)

Debutta in tutta Italia, un’iniziativa degli esercenti cinematografici per portare ifilm nelle case, attraverso sale virtuali

 

Sale cinematografiche: le regole per riaprire

 

L’Iniziativa #IoRestoInSala

Per adesso sono 71 esercenti per circa 200 grandi schermi di qualità in tutta Italia, dall'Anteo di Milano al Planet di Catania, passando per lo storico Sivori di Genova e il Caravaggio di Roma. Dal 26 maggio (ma la prevendita si apre oggi), superando le ataviche barriere tra sale e web, con la complicità di un gruppo di distributori e di Movies, attraverso sale virtuali gestite e programmate dai vari esercenti, daranno il via all'iniziativa di cinema partecipato #IoRestoInSala.

Non si tratta solo di un progetto ponte in vista della riapertura delle sale, prevista per il 15 di giugno. La missione è doppia, come ha spiegato in conferenza stampa Lionello Cerri, fondatore di Anteo Spazio Cinema: portare avanti lo storico legame tra i cinema e gli spettatori in questo momento di black out (AGGIORNAMENTI - SPECIALE - LA MAPPA) , e, insieme proiettarlo nel futuro, cioè nel web, tant’è che l'offerta online andrà avanti anche quando i cinema riapriranno, con i film trasmessi anche on line dopo 105 giorni di uscita dalla sala

 

Come fare a partecipare

Basterà andare sul sito del cinema cittadino di riferimento (l'obiettivo è quello di tenere vivo il rapporto tra esercente e spettatore abituale) ma ci si potrà collegare anche ai cinema delle altre città che hanno adottato l'hashtag slogan #IoRestoInSala: acquistando il biglietto (al prezzo di 7,90 euro per i film in prima visione, 3,50 per quelli già usciti del catalogo) lo spettatore avrà un codice che corrisponde al suo posto nella sala virtuale, dove potrà poi, come succede nella realtà, conversare e commentare il film, ma in chat con gli altri. “Non scimmiottiamo le piattaforme, la nostra non sarà un'offerta supermercato", ha chiarito Gianluca Farinelli, direttore della cineteca di Bologna, spiegando che i film saranno fruibili negli orari classici della programmazione nelle sale, e non on demand. "La programmazione e la relazione tra le sale e il loro pubblico - hanno spiegato gli esercenti - sono al centro della nostra proposta. Le sale e a un gruppo di esercenti si sono uniti per restituire allo spettatore il piacere di ritornare nel proprio cinema di riferimento. Il modello che difendiamo e che vogliamo portare online è quello della sala, permettendo ai singoli cinema disseminati sul territorio italiano (e solo ed esclusivamente ai cinema) di vendere un biglietto per la visione di un film da casa".

 

I Film in Programmazione

La programmazione prenderà il via con quattro film di qualità fermati dal Covid-19: 'Favolacce' dei fratelli D'Innocenzo, 'Tornare' di Cristina Comencini, 'Georgetown' di Christoph Waltz e 'In viaggio verso un sogno', di Tyler Nilson e Michael Schwartz. Tra i contenuti delle varie sale (ogni film resterà online due o tre settimane) 'La famosa invasione degli orsi in Sicilia' di Lorenzo Mattotti è Villetta con ospiti' di De Matteo, 'Criminali come noi' dell'argentino Sebastia'n Borensztein e, tra gli altri, 'La vita invisibile di Euri'diceGusmao' di Karim Ainouz.  Non manca un'intera sezione dedicata al maestro giapponese Ozu e alcune chicche del cinema (restaurato) delle origini, da Chaplin a Buster Keaton ai quali la Cineteca di Bologna lavora da decenni.

 A Bologna si aggiungono 'Varda par Agne's' (ancora inedito in Italia) capofila di una dedica in cinque film alla grande regista belga e una selezione di titoli restaurati in collaborazione con il World Cinema Project di Martin Scorsese.

 

Gli Eventi Online

#IoRestoInSala punta a proporre infatti, anche in una situazione di normalità, percorsi tematici e rassegne. E intanto, come valore aggiunto rispetto alla programmazione tradizionale dal vivo permetterà alle singole sale di trasformare in eventi online le presentazioni live di attori e registi. I primi saranno i fratelli D'Innocenzo di 'Favolacce', intervistati martedì 26 maggio da Paolo Mereghetti, seguiranno Cristina Comencini e la produttrice Cristiana Mainardi di 'Tornare', intervistate giovedì 28 da Gianni Canova, Lorenzo Mattotti e Antonio Albanese per 'La storica invasione degli orsi in Sicilia, che venerdì 29 risponderanno a domande e spunti di Gian Luca Farinelli. Le interviste 'live' avranno inizio alle ore 20 a precedere lo streaming del rispettivo film delle 20.30.  "La nostra priorità - hanno concluso gli esercenti di #IoRestoInSala - continua ad essere la possibilità di ritornare ad accogliere il pubblico nel nostro locali, ma in attesa di poter garantire le massime condizioni sanitarie, abbiamo voluto ritrovare i nostri spettatori. In questo black out sociale che ha inghiottito tutto e tutti, il cinema non smette di rappresentare una delle migliori oasi di resistenza: il cinema e la sala sono oggi più che mai gli antidoti al buio". L'iniziativa si aggiunge a quella, sempre dedicata al cinema di qualità, di 'Miocinema' targata Lucky Red, che diversamente da #IoRestoInSala basata sui siti delle varie sale, prevede però na piattaforma: "Ci ha fatto sapere che i suoi film non sono a disposizione. Noi siamo inclusivi, accettiamo e aspettiamo altri colleghi ed esercenti", ha chiarito Cerri

Spettacolo: Per te