6 cantanti di successo al cinema

Dal mondo della musica a quello del cinema, da Lady Gaga a Jennifer Lopez, ecco alcuni esempi celebri

Non è affatto raro che il mondo della musica e quello del cinema si mescolino. Svariati gli esempi di cantanti, uomini o donne che siano, prestati al grande schermo, spesso con risultati sorprendenti. Un chiaro esempio viene fornito dal film Le ragazze di Wall Street, in arrivo al cinema il 7 novembre 2019. La pellicola, che incuriosisce il pubblico e fa ben parlare di sé la critica, vanta la presenza di Jennifer Lopez, veterana in tal senso, e Cardi B, al suo esordio assoluto al cinema.

Lady Gaga

Lady Gaga è un ottimo esempio recente di come una cantante possa mostrarsi come artista a tutto tondo, cimentandosi con grande successo in altri ambiti creativi. Il suo primo vero ruolo le viene offerto da Robert Rodriguez in Machete Kills nel 2013. Alcune scene interessanti ma di fatto nulla di memorabile. Lo stesso si può dire di Sin City – Una donna per cui uccidere, diretto dallo stesso Rodriguez, coadiuvato dal creatore del fumetto alla base del film, Frank Miller. La sua chance giunge nel 2018. Si ritrova al fianco di Bradley Cooper, all’esordio come regista. Una prova cruciale per entrambi con risultati ben oltre le aspettative. La loro alchimia è stupefacente e, al di là del gossip, sullo schermo i due funzionano. Tra script e improvvisazione la coppia regala una nuova versione di un classico, A Star is Born, che commuove nuove e vecchie generazioni. La critica la acclama e il pubblico la adora. Un esordio da sogno coronato dalla vittoria del Premio Oscar per Shallow, indicata come miglior canzone.

Harry Styles

Tra lo stupore generale Christopher Nolan ha annunciato nel 2016 l’inserimento nel casto del suo ultimo progetto cinematografico, Dunkirk, di Harry Stiles. In breve il web si scatenò tra esaltazione generale e critiche a priori. Un idolo delle teenager non poteva essere un bravo attore. Un assunto per molti quasi scontato. La realtà però ha smentito tutti i critici. Nel 2017 il film giunge in sala e ottiene grandi riscontri positivi. Per quanto riguarda Styles, che si è ritrovato al fianco di grandi attori come Cillian Murphy e Tom Hardy, la scelta di un piccolo ruolo non poteva rivelarsi più giusta. Il film in nessun caso si è adattato alla sua presenza sul set. Nessuna inquadratura regalata, nessun accordo con sponsor di vario genere come qualcuno paventava sul web. La verità è che l’ex One Direction si è mosso benissimo sul grande schermo, ottenendo apprezzamenti da parte della critica. Una mossa coraggiosa la sua. Poco minutaggio ma in un film di spessore. Un primo passo interessante per dare il via a una carriera attoriale.

Rihanna

Dal 2006 a oggi Rihanna ha collezionato svariati titoli. Il suo esordio al cinema è avvenuto con Ragazze nel pallone – Tutto o niente. Ha però avuto modo di ricoprire un ruolo maggiore in Battleship nel 2012, al fianco di Alexander Skarsgard e Liam Neeson. Interpreta per pochi minuti se stessa in Facciamola finita, di Evan Goldberg e Seth Rogen, per poi mostrare talento e ironia in Valerian e la città dei mille pianeti, per la regia di Luc Besson e con Dane DeHaan e Cara Delevingne. Nel 2018 è invece in un cast tutto al femminile, quello di Ocean’s 8, con Sandra Bullock, Cate Blanchett e Anne Hathaway. Donald Glover la vuole infine per il suo film d’esordio, Guava Island, che ha svariate sue canzoni come colonna sonora e racconta un’amara favola dal potente messaggio sociale.

Justin Timberlake

Da anni ormai Justin Timberlake ha dimostrato il proprio talento al cinema, mescolando titoli drammatici ad altri comici, con ottimi risultati. Il primo film di una certa rilevanza cui ha preso parte è Alpha Dog, di Nick Cassavetes, in sala nel 2005 e basato su una storia di cronaca reale. Da sottolineare la sua interpretazione in The Social Network di David Fincher nel 2010. Un anno dopo conquista il pubblico con Amici di letto e Bad Teacher. Mostra il suo lato comico e spontaneo, per poi cimentarsi con la fantascienza in In Time. I fratelli Coen lo inseriscono in seguito nel cast di A proposito di Davis e nel 2017, ultima sua fatica ad oggi, recita ne La ruota delle meraviglie di Woody Allen.

Madonna

Madonna è un’artista a dir poco eclettica, il cui esordio al cinema è avvenuto nel 1985 con L’oggetto del desiderio. Recita in Ombre e nebbia di Woody Allen nel 1992 e poi conferma le proprie doti con Ragazze vincenti. Abel Ferrara la vuole per Occhi di serpente e nel 1996 recita in Evita, dopo Girl 6 – Sesso in linea di Spike Lee. Nel 2002 è invece coinvolta da Guy Ritchie nel progetto del remake di un classico, Travolti dal destino, al fianco di Adriano Giannini. Si è inoltre cimentata con la regia, portando in sala due progetti, con W.E. – Edward e Wallis che ha riscosso commenti più che positivi da pubblico e critica.

Jennifer Lopez

Sarebbe errato ormai definire Jennifer Lopez una cantante prestata al mondo del cinema. La neo 50enne è a tutti gli effetti un’attrice professionista ormai. Le sue esperienze su set televisivi e cinematografici sono innumerevoli. Anche lei, come Timberlake, mescola bene i generi dei propri film, con le commedie romantiche che le hanno di certo dato la spinta necessaria, per poi essere in parte accantonate. Nel 1997 recita nel B-movie, divenuto poi cult del genere, Anaconda, per poi recitare con George Clooney in Out of Sight, per la regia di Steven Soderbergh. Il grande successo arriva però nel 2001. Recita con Matthew Mcconaughey in Prima o poi mi sposo, seguito un anno dopo da Un amore a 5 stelle, offrendo una versione moderna di Cenerentola, tra ghetto e Manhattan. Pochi mesi prima però era giunto in sala Via dall’incubo, un film duro sulla violenza sulle donne e la consapevolezza di poter lottare e vincere in certe situazioni al limite. Le sue doti da ballerina tornano utili in Shall We Dance? con Richard Gere. Emozionante ne El Cantante e di nuovo alle prese con un uomo ossessionato da lei ne Il ragazzo della porta accanto. Il 7 novembre 2019 arriva infine in sala Le ragazze di Wall Street, per il quale ha dovuto imparare a destreggiarsi sul palo, praticando la pole dance.