L’Italia tra le future mete ideali delle zanzare tropicali

Scienze
Zanzara (Ansa)

Secondo uno studio internazionale, entro il 2050 il 49% della popolazione mondiale abiterà in una zona adatta per ospitare gli insetti responsabili della diffusione della febbre gialla, dengue, zika e chikungunya 

Tra le future conseguenze del surriscaldamento globale ci sarà la diffusione delle zanzare tropicali che emigreranno verso tutti i luoghi resi adatti alla loro sopravvivenza dagli effetti provocati dalle emissioni di gas serra.
Entro il 2050, il 49% della popolazione mondiale abiterà in una zona con condizioni ideali per ospitare Aedes aegypti e Aedes albopictus, gli insetti responsabili della diffusione della febbre gialla, dengue, zika e chikungunya. Anche un’area del Sud Italia sarà tra gli habitat adatti per la vita di queste zanzare.
A rivelarlo è uno studio internazionale condotto grazie alla collaborazione di diversi atenei, tra i quali, l’Università di Washington, la London School of Hygiene e Tropical Medicine, l’Università di Oxford e la Université Libre de Bruxelles.

Lo studio nel dettaglio: previsioni fino al 2080

I ricercatori, coordinati dagli esperti del Boston Children's Hospital, per compiere lo studio pubblicato su Nature Microbiology, hanno analizzato nel dettaglio la distribuzione delle zanzare tropicali, negli anni Settanta e Ottanta, in più di 3.000 aree geografiche tra Europa e Stati Uniti. Sono così riusciti a stimare gli spostamenti futuri di Aedes aegypti e Aedes albopictus, prevedendone la diffusione fino al 2080.
"Se non viene intrapresa alcuna azione per ridurre il tasso attuale di riscaldamento, si apriranno sacche di habitat in molte aree urbane", spiega Moritz Kraemer, ricercatore dello studio.

Dove si diffonderanno le zanzare tropicali

Gli esperti prevedono che gli insetti tropicali si diffonderanno in varie zone del mondo. Nello specifico, l’Aedes aegypti popolerà la fascia tropicale e raggiungerà le nuove aree temperate negli Usa e in Cina, arrivando a Chicago e Shanghai entro il 2050. Per quanto riguarda l’Europa, questa zanzara tropicale si diffonderà solamente in alcune aree meridionali dell’Italia e in Turchia. L’Aedes albopictus, invece, raggiungerà anche il Centro Europa, diffondendosi, entro il 2050, anche in Francia e Germania. 

Scienze: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.