Moderna, chiesto l’ok alla Fda americana per il vaccino Covid sotto i 6 anni

Salute e Benessere
©Ansa

L’azienda di biotecnologie ha avanzato la richiesta per l’uso d’emergenza alla Food and Drug Administration americana. A supporto della decisione, ha spiegato Moderna, i primi risultati di uno studio di fase 2/3 denominato “KidCOVE”, che “hanno mostrato una robusta risposta anticorpale neutralizzante nel gruppo di bambini di età compresa tra 6 mesi e meno di 6 anni dopo la somministrazione a due dosi di mRNA-1273, oltre ad un profilo di sicurezza favorevole”

ascolta articolo

Moderna, azienda di biotecnologie pioniera nelle terapie e nei vaccini a RNA messaggero (mRNA), ha annunciato oggi, 28 aprile, di aver presentato una richiesta di autorizzazione all'uso di emergenza legata al proprio vaccino anti-Covid (mRNA-1273, in due dosi da 25 μg), per i bambini da 6 mesi a meno di 2 anni e per quelli da 2 anni a meno di 6 anni, alla Food and Drug Administration americana. Lo ha riferito la stessa società in una nota ufficiale pubblicata online.

I risultati di uno studio ad hoc

approfondimento

Covid, Moderna: candidato vaccino efficace contro la variante Omicron

“Siamo orgogliosi di condividere la notizia per cui abbiamo avviato la richiesta relativa all'autorizzazione per il nostro vaccino anti-Covid per i bambini piccoli”, ha affermato Stéphane Bancel, amministratore delegato di Moderna. “Riteniamo che l’mRNA-1273 sarà in grado di proteggere in sicurezza i bambini contro il virus Sars-Cov-2. Si tratta di un vaccino importante nella continua lotta contro il Covid-19 che sarà particolarmente apprezzato da genitori e operatori sanitari”, ha aggiunto. La scelta di Moderna è arrivata dopo la visione dei risultati legati allo studio di fase 2/3 denominato “KidCOVE”, che “hanno mostrato una robusta risposta anticorpale neutralizzante nel gruppo di bambini di età compresa tra 6 mesi e meno di 6 anni dopo la somministrazione a due dosi di mRNA-1273, oltre ad un profilo di sicurezza favorevole”, ha sottolineato nella nota la società americana. In base ai dati ottenuti, si legge ancora, gli esperti hanno potuto tracciare stime legate all'efficacia del vaccino risultate “simili a quelle del vaccino negli adulti contro la variante Omicron dopo due dosi di mRNA-1273”.

Allo studio anche le dosi di richiamo del vaccino

La presentazione per l’uso d’emergenza del vaccino nei bambini di età compresa tra 6 mesi e meno di 6 anni, precisa in conclusione Moderna, “sarà completata la prossima settimana”. Con la stessa società che sta già “studiando dosi di richiamo per tutte le coorti pediatriche”. Lo studio KidCOVE, viene poi specificato, è condotto in collaborazione con il National Institute of Allergy and Infectious Diseases (NIAID), parte del National Institutes of Health (NIH) e con la Biomedical Advanced Research and Development Authority (BARDA).

Salute e benessere: Più letti