Covid, l’appello degli atleti olimpionici per un accesso libero ed equo ai vaccini

Salute e Benessere
IOC - olympics.com

Un video pubblicato sul web dal Comitato Olimpico Internazionale (Cio) ha convolto oltre 20 atleti internazionali per lanciare un appello: garantire a tutti, nel mondo, un accesso "libero ed equo" ai vaccini anti-Covid. Tra i campioni coinvolti, anche gli atleti azzurri Federica Pellegrini, Gianmarco Tamberi e Martina Caironi

Un appello ai leader del mondo affinchè sia garantito a tutti nel mondo un accesso “libero ed equo” ai vaccini anti-Covid. E’ quello che ha visto protagonisti, in un video pubblicato sul web e sui social, più di 20 atleti olimpionici e paralimpici provenienti da ogni angolo del mondo, tra cui gli azzurri Federica Pellegrini, Gianmarco Tamberi e Martina Caironi.

L’importanza dei vaccini secondo il Cio

approfondimento

Covid, quanto incidono non vaccinati su ricoveri? Dati dagli ospedali

Il video, prodotto dal Comitato Olimpico Internazionale (Cio), arriva a poche settimane dall'inizio delle Olimpiadi invernali di Pechino, che si svolgeranno dal 4 al 20 febbraio, per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema. D’altronde, come si legge in un comunicato ufficiale del Cio, “i vaccini costituiscono uno dei principi fondamentali per ospitare in sicurezza i Giochi Olimpici e Paralimpici, come dimostrato durante i Giochi Olimpici di Tokyo 2020 la scorsa estate. E costituiranno anche una parte fondamentale delle contromisure contro il Covid-19 per i prossimi Giochi Olimpici e Paralimpici invernali di Pechino 2022”. Il filmato, in cui oltre agli atleti italiani compaiono tra gli altri anche Seung-min Ryu (ping-pong, Corea del Sud), la tre volte medaglia olimpica Pau Gasol (basket, Spagna), la due volte medaglia olimpica Maja Martyna Włoszczowska (ciclismo, Polonia) e Humphrey Kayange (rugby, Kenya), tutti membri della Commissione Atleti del Cio, è dunque rivolto a governi, fondazioni, filantropi, organizzazioni sanitarie e le imprese sociali affinchè uniscano le forze nell’impegno di garantire a quante più persone possibili l’accesso ai vaccini.

Lo sport nella battaglia contro il Covid

Nel filmato, della durata di circa un minuto, i campioni dello sport olimpico hanno sottolineato l'importanza di rimanere uniti per continuare a combattere efficacemente la pandemia. “Come atleti, possiamo unire il mondo attraverso il potere dello sport. Ora più che mai siamo uniti per utilizzare questo potere dello sport e del movimento olimpico e paralimpico per aiutare a vincere la battaglia contro il Covid perché andiamo più veloci, puntiamo più in alto, siamo più forti quando stiamo insieme”, raccontano le voci degli atleti. “Ci è stata data una via da seguire con un vaccino sicuro ed efficace che può aiutare a salvare vite preziose e proteggere i nostri amici e le nostre famiglie”, hanno detto ancora gli sportivi. “Quindi invitiamo i governi, le fondazioni, i filantropi, le organizzazioni sanitarie e le imprese sociali a unire gli intenti nel dare libero ed equo accesso al vaccino a tutti in tutto il mondo per impegnare la nostra responsabilità collettiva a proteggere coloro che sono più vulnerabili, perché tutti su questo pianeta hanno il diritto di vivere una vita sana. Siamo più forti insieme quando siamo solidali e ci prendiamo cura gli uni degli altri”.

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24