Influenza, il virologo Pregliasco: “Quest'anno l'epidemia ci sarà”

Salute e Benessere
©Ansa

Lo ha riferito all’agenza Ansa il virologo dell'università Statale di Milano. Il parere è arrivato dopo la segnalazione dell'European Centre for Disease Prevention and Control, secondo cui “la prossima stagione influenzale potrebbe essere grave, anche se ancora non possiamo saperlo con certezza”, come riferito da Pasi Penttinen, capo del programma antinfluenzale dell'Ecdc

A differenza dello scorso anno, quando sostanzialmente l'influenza non si è vista anche grazie alle restrizioni imposte per la pandemia di coronavirus e per un maggior tasso di vaccinazione, quest'anno “l'epidemia ci sarà, visto che ci si muove con più libertà”. Lo ha confermato, in un’intervista all’agenzia Ansa, Fabrizio Pregliasco, virologo dell'università Statale di Milano. “In Italia il virus influenzale ha già fatto capolino, con i primi casi sporadici nei bambini, un po' come avveniva di solito in questo periodo prima della pandemia”, ha riferito l’esperto.

In Europa numeri rilevati compatibili con la stagione

approfondimento

Vaccini, quelli antinfluenzali potranno essere fatti in farmacia

Tra i primissimi casi già riscontrati nel nostro Paese, le rilevazioni degli esperti “hanno indicato che si tratta di virus AH3N2, che è tra i ceppi coperti dal vaccino e che quindi dovrebbe essere efficace e proteggerci”, ha continuato Pregliasco. “In Europa i numeri rilevati sono compatibili con la stagione. Penso a Paesi come Inghilterra e Germania, dove la stagione invernale è più avanzata. Quest'anno, oltre al Covid, avremo dunque anche l'influenza”, ha ribadito il virologo. Un fattore, questo, da non trascurare. “Non dimentichiamo che nel nostro Paese, prima della pandemia, si avevano tra le 6.000 e le 10.000 morti causate per complicazioni dall'influenza”, ha ricordato.

Ecdc, la prossima stagione potrebbe essere grave

Il commento del virologo è arrivato anche a seguito delle segnalazioni dell'European Centre for Disease Prevention and Control (Ecdc), secondo cui questa stagione influenzale potrebbe manifestarsi anche in maniera decisa. Infatti, i rilevamenti precoci del virus dell'influenza stagionale “sono un'indicazione che la prossima stagione influenzale potrebbe essere grave, anche se ancora non possiamo saperlo con certezza”, ha riferito Pasi Penttinen, capo del programma antinfluenzale dell'Ecdc, in una nota dell'agenzia stessa. “Un forte aumento delle infezioni influenzali durante l'attuale pandemia di Covid potrebbe avere gravi conseguenze per gli anziani e le persone con un sistema immunitario debole, con un onere aggiuntivo sui sistemi sanitari già messi a dura prova. E' quindi importante prendere le precauzioni necessarie e proteggere chi è sono più a rischio”, ha poi sottolineato.

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24