Influenza, dopo i primi casi al via la sorveglianza dell’Iss

Salute e Benessere
©Ansa

Inizierà a partire dal prossimo 18 ottobre, come riferito dall’Istituto Superiore di Sanità (Iss) e come stabilito dal protocollo operativo della rete di sorveglianza “InfluNet & CovidNet” per la stagione 2021-2022. Intanto sono stati diffusi i dettagli relativi ai primi due casi rilevati in Italia, quelli di due bambini di Torino e Milano, entrambi appartenenti al tipo A/H3

“Il virus influenzale sta per alzare la cresta. Per ora si tratta dei primi casi sporadici, come sempre avveniva negli anni passati prima della pandemia in questo periodo, perchè poi l'ondata influenzale vera e propria dovrebbe iniziare tra fine novembre e inizio dicembre”. Lo ha sottolineato, nei giorni scorsi, il virologo Fabrizio Pregliasco, commentando i primi casi di influenza emersi tra Torino e Milano. Dopo le analisi dei campioni, l’Istituto Superiore di Sanità (Iss) ha comunicato i dettagli sugli stessi, riscontrati in due bambini e appartenenti al tipo A/H3. L’Iss, in un comunicato, ha anche segnalato che, come da protocollo operativo della rete di sorveglianza “InfluNet & CovidNet” per la stagione 2021-2022, “la sorveglianza virologica sarà effettuata a partire dalla 42esima settimana 2021, che inizia lunedì 18 ottobre”.

Le caratteristiche dei due casi isolati

approfondimento

Influenza, con l’arrivo del freddo rilevati i primi casi in Italia

In particolare, gli esperti hanno diffuso i dati legati proprio ai primi due casi sporadici e relativi al virus influenzale per la stagione 2021/2022. Il primo è stato identificato a Varese e “confermato presso l’Università di Milano, in un bambino con sintomatologia influenzale”. Il secondo, invece è, proprio come il primo, “un caso di virus influenzale A/H3”, ma identificato questa volta presso l’ospedale Amedeo di Savoia di Torino, “in un bambino con un quadro di polmonite”. Proprio su questo caso, l’Iss ha segnalato come siano attualmente in corso “le conferme virologiche da parte del laboratorio di riferimento nazionale”. In generale, l'Iss ha riferito che “la vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace e sicuro per prevenire la malattia e ridurne le complicanze”.  Secondo gli esperti, tra l’altro, il periodo indicato per la vaccinazione antinfluenzale “è quello autunnale a partire dal mese di ottobre”.

Pronta a partire la sorveglianza

Con la stagione influenzale alle porte, come detto, sono pronte a partire, in data 18 ottobre, tutte le attività stagionali del Sistema nazionale di sorveglianza integrata dell’influenza (InfluNet), secondo quanto stabilito dal protocollo relativo. Gli esperti, come ogni anno, hanno fissato l’inizio e la fine della rilevazione epidemiologica, rispettivamente, “alla 42sima settimana del 2021 e alla 17sima settimana del 2022”. Per quanto riguarda le attività di monitoraggio virologico, "l’inizio è previsto per la 46sima settimana del 2021 (15 novembre 2021) e si protrarranno fino alla 17sima settimana del 2022". 

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24