Weinstein si consegna alla polizia, rilasciato su cauzione. FOTO

Il produttore è stato formalmente accusato di un'aggressione sessuale nel 2004 e uno stupro nel 2013. Porterà un braccialetto elettronico e gli è stato tolto il passaporto. Il caso è esploso nel 2017 dopo decine di denunce. Il legale: "Si dichiarerà non colpevole"
  • ©Getty Images
    Il produttore hollywoodiano Harvey Weinstein si è consegnato oggi, 25 maggio, alla polizia di New York ed è stato formalmente accusato di due reati: un'aggressione sessuale nel 2004 e uno stupro nel 2013. Il 66enne è al centro del caso esploso nell’ottobre 2017, quando decine di donne hanno raccontato di aver subito molestie - Molestie, Weinstein si è consegnato alla polizia di New York
  • ©Getty Images
    Weinstein è stato rilasciato dietro il pagamento di una cauzione di 10 milioni di dollari, dovrà portare un braccialetto elettronico ma gli è stato tolto il passaporto e dovrà rimanere nell'area di New York o nello stato di Connecticut. La scelta di costituirsi arriva nel contesto della prima inchiesta contro il produttore, giunta al rinvio a giudizio e che si basa sulle accuse - tra le tante - dell'attrice Lucia Evans e di un’altra donna - Lo scandalo Weinstein diventerà un film
  • ©Getty Images
    Lucia Evans ha denunciato di essere stata aggredita dal produttore 66enne nel 2004, mentre l’altra vittima non ha mai voluto esporre il suo caso all’opinione pubblica - Il caso Harvey Weinstein
  • ©ANSA
    Weinstein "intende dichiararsi non colpevole", ha detto in conferenza stampa l'avvocato del produttore, Benjamin Brafman - Lo scandalo Weinstein diventerà un film
  • ©ANSA
    Weinstein "non ha inventato il divano del produttore”, ha aggiunto Braffman, auspicando che la giuria del processo non sia "consumata dal movimento", con riferimento al movimento di protesta #MeToo - Molestie, Weinstein si è consegnato alla polizia di New York
  • ©ANSA
    Il produttore è anche indagato per reati simili anche a Los Angeles e a Londra. Brafman, ha dichiarato che il produttore si sente "solo e arrabbiato" - Scandalo molestie, la moglie di Weinstein: “Non sapevo nulla”
  • ©ANSA
    Il caso Weinstein risale all'ottobre del 2017, quando numerose donne hanno raccontato di aver subito molestie dal produttore. Fra loro anche Asia Argento e Gwyneth Paltrow - Molestie sessuali, Ashley Judd fa causa ad Harvey Weinstein
  • ©ANSA
    Dopo le denunce da parte di decine di attrici, è partito il movimento #MeToo, nato per scongiurare altri casi come quello che ha coinvolto il produttore 66enne - Molestie, Weinstein si è consegnato alla polizia di New York
  • ©Getty Images
    Intanto, lo scandalo delle molestie nel cinema hollywoodiano è arrivato a coinvolgere anche un altro grande nome, quello di Morgan Freeman che avrebbe molestato e avuto comportamenti poco opportuni nei confronti di otto donne - Morgan Freeman accusato di molestie sessuali da 8 donne