Nato, Finlandia verso adesione anche senza l'ingresso della Svezia

Mondo
©IPA/Fotogramma

Il ministro degli esteri finlandese Pekka Haavisto va avanti nel processo Nato senza l’altro paese scandinavo. Un cambiamento rispetto alla posizione precedente, in cui la Finlandia e la Svezia erano unite nella loro adesione essendo legati storicamente

ascolta articolo

La Finlandia potrebbe trovarsi costretta ad andare avanti nel processo Nato senza la Svezia. “Chiaramente dobbiamo rivalutare la situazione se la richiesta svedese dovesse arenarsi”, ha dichiarato il ministro degli Esteri finlandese Pekka Olavi Haavisto il giorno dopo che il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha escluso il via libera di Ankara alla candidatura della Svezia. 

Ministro finlandese: "Troppo presto per prendere una posizione"

approfondimento

Mamma finlandese in fuga da Siracusa con famiglia, il post su Facebook

Un'adesione congiunta dei due Paesi nordici rimane la prima opzione “ma dobbiamo ovviamente valutare la situazione, se è successo qualcosa per cui a lungo termine la Svezia non può più andare avanti”, ha dichiarato il capo della diplomazia Pekka Haavisto alla televisione pubblica Yle, affermando che è “troppo presto per prendere una posizione”. Un cambiamento dalla posizione precedente, in cui la Finlandia e la Svezia erano unite nella loro adesione alla Nato, essendo i due Paesi legati storicamente e con una lunga tradizione di piena collaborazione di difesa.  La dichiarazione del ministro degli Esteri finlandese è arrivata dopo che il presidente turco Recep Erdogan ha detto che la Svezia non deve aspettarsi il sostegno della Turchia nel processo di adesione all'Alleanza atlantica se continua a sostenere i militanti curdi del Pkk e dell'Ypg, che Ankara considera due organizzazioni terroristiche.

Mondo: I più letti