Guerra Ucraina Russia, news. Kiev: navi russe con 84 missili in Mar Nero e Mediterraneo

©Ansa

L'allarme lanciato dalla Marina ucraina: "Nel Mar Nero 12 navi nemiche pronte al combattimento, tra cui una portamissili di tipo Kalibr con una raffica totale di otto missili". Kiev riferisce di un attacco russo a Nord-est: 30 esplosioni in 45 minuti. L'attivista bielorussa in carcere, Maria Kolesnikova, ricoverata in terapia intensiva. Senato italiano ritira emendamento che prevedeva proroga dell'invio di armi a Kiev. Crosetto: "Va approvato entro il 31 dicembre"

1 nuovo post
Le navi da guerra russe con un totale di 84 missili da crociera di tipo Kalibr sono pronte al combattimento nel Mar Nero e nel Mar Mediterraneo: è questo l'allarme lanciato dalla Marina ucraina, come riferisce Ukrinform. Massiccio attacco russo con l'artiglieria nell'area di confine della regione nord-orientale di Sumy: registrate quasi 30 esplosioni in un'ora e mezza, ha reso noto il Comando Nord dell'esercito ucraino.
Almeno 6.655 civili sono morti e altri 10.368 sono rimasti feriti in Ucraina dall'inizio dell'invasione russa, secondo l'Onu. Allarme aereo in tre regioni. "Kherson colpita 258 volte in sette giorni", denuncia Zelensky. La Nato "continuerà a stare a fianco dell'Ucraina per tutto il tempo necessario. Non arretreremo", ha assicurato il segretario generale Jens Stoltenberg, intervenendo a un convegno a Bucarest. "Al momento è impossibile qualsiasi dialogo" tra Mosca e Kiev perché i colloqui "vengono rifiutati del tutto dal lato ucraino", ha dichiarato in conferenza stampa il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov. "L'operazione militare speciale continua", ha aggiunto Peskov. L'attivista bielorussa in carcere, Maria Kolesnikova, è stata ricoverata in terapia intensiva. Senato italiano ritira emendamento che prevedeva proroga dell'invio di armi a Kiev. Crosetto: "Va approvato entro il 31 dicembre". È allo studio del governo un provvedimento per salvare la raffineria Isab-Lukoil di Priolo. Smentito il post provocatorio su Facebook dell'ambasciata russa a Roma con allegata una presunta foto di un blindato Lince distrutto. Secondo 'Ukraine Weapons Tracker', un sito di esperti di armi, il mezzo che compare nell'immagine sarebbe un MLS Shield, acquistato dagli ucraini la scorsa estate. 

Gli approfondimenti:

Per ricevere le notizie di Sky TG24​:

  • La newsletter sulle notizie più lette (clicca qui)
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui)
  • Le notizie audio con i titoli del tg (clicca qui)
- di Redazione Sky TG24

Questo liveblog finisce qui, continua a seguire gli aggiornamenti nel live di martedì 30 novembre

- di Redazione Sky TG24

Per ricevere le notizie di Sky TG24​:

  • La newsletter sulle notizie più lette (clicca qui)
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui)
  • Le notizie audio con i titoli del tg (clicca qui)
- di Redazione Sky TG24

Petizione delle madri dei soldati russi per fermare la guerra

Le madri dei soldati russi in guerra sono "costrette a bussare in modo umiliante alle amministrazioni cittadine" per poter riportare a casa i loro uomini . Organizzano picchetti, scrivono appelli collettivi, depositano petizioni, ma “nessuno ci ascolta” gridano le donne.

- di Redazione Sky TG24

"Linea rossa Washington-Mosca usata solo una volta"

La 'linea rossa' creata tra le forze armate Usa e quelle della Russia all'inizio della guerra di Mosca contro l'Ucraina è stata utilizzata solo una volta. Lo ha riferito alla Reuters un alto funzionario statunitense precisando che è stata Washington a usare il telefono rosso per "avviare una descalation". Non è chiaro quale sia stato l'episodio che ha fatto scattare l'allarme, il funzionario ha tuttavia escluso che sia stato la caduta di un missile in Polonia il 15 novembre. Più probabile, riferiscono altre fonti, siano state le operazioni delle forze russe contro infrastrutture critiche come la centrale nucleare di Zaporizhzhia.    
 
- di Redazione Sky Tg24

Zelensky: "E' importante superare questo inverno, stiamo vincendo"

"Per noi è importante superare questo inverno. Possiamo vincere e stiamo vincendo. Ma senza l'aiuto degli Stati Uniti, leader nel sostegno all'Ucraina, di cui avremo bisogno in futuro, sarebbe stato molto difficile per noi". Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky incontrando la cantautrice ucraina, Jamala, vincitrice dell'Eurovision Song Contest 2016, che si recherà negli Stati Uniti per partecipare ad eventi culturali e incontrerà alti funzionari americani. "Con Jamala abbiamo parlato del fatto che i segnali di personaggi famosi della cultura e dell'arte hanno sicuramente un impatto nel mondo", aggiunge.
- di Redazione Sky Tg24

Kuleba:'"Ci servono Patriots e generatori, fate presto"

"Abbiamo bisogno di sistemi di difesa aerea, in particolare Patriots, e trasformatori per la rete elettrica. Di questo si discute oggi a Bucarest. L'ultima volta che ho partecipato a una ministeriale Nato ho usato tre parole: armi armi e armi. Questa volta ne userò altre tre: presto presto presto". Lo ha detto il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba parlando al fianco del segretario generale dell'Alleanza Jens Stoltenberg.
- di Redazione Sky TG24

Ucraina, Merkel: “Non avevo più potere per influenzare Putin”

L'ex cancelliera lo ha rivelato in un'intervista rilasciata al settimanale tedesco "Der Spiegel". “Nell'estate del 2021, dopo che i presidenti Biden e Putin si erano incontrati, cercai di creare un nuovo formato di dibattito europeo indipendente con Putin e con Emmanuel Macron nel Consiglio dell'Ue”, ha sottolineato. Ma “alcune persone si opposero e non ebbi più la forza di impormi perché tutti sapevano che me ne sarei andata in autunno”.

- di Redazione Sky TG24

Zelenska ai Comuni, chiede corte speciale per crimini russi

Nel suo discorso ai parlamentari britannici a Westminster la first lady ucraina Olena Zelenska ha esortato il Regno Unito ad aiutare Kiev nella creazione di un "tribunale speciale" internazionale contro la Russia ritenendola "responsabile di crimini di guerra" durante l'invasione del suo Paese. Ha sottolineato che l'Ucraina non ha solo bisogno della vittoria ma di giustizia. Facendo eco all'intervento introduttivo dello Speaker dei Comuni Sir Lindsay Hoyle, che aveva paragonato il conflitto in Ucraina all'Olocausto, Zelenska ha fatto un ulteriore confronto con la Seconda guerra mondiale: "Le sirene udite in tutta l'Ucraina sono identiche a quelle udite dalle generazioni britanniche che non si sono arrese e noi così non ci arrenderemo". Ha descritto i recenti blackout affrontati dagli ucraini a causa degli attacchi aerei russi, ricordando che i chirurghi hanno dovuto operare in condizioni estreme, i servizi di trasporti sono stati interrotti così come le comunicazioni. Per poi denunciare casi di violenza sessuale perpetrati dalle truppe russe contro donne e bambine. Mentre a Kherson, sempre secondo la first lady, le forze di Mosca stanno ancora effettuando "attacchi pianificati e crudeli" contro civili, scuole e ospedali, e di questo non possono che essere responsabili i vertici russi. Il suo discorso si è concluso con la standing ovation dei parlamentari, tra cui l'ex primo ministro Boris Johnson, in prima linea quando era in carica nel sostegno a Kiev e ai Zelensky.
- di Redazione Sky TG24

Usa valutano consegna Patriot a Kiev

Gli Stati Uniti stanno valutando la consegna del sistema di difesa missilistica Patriot all'Ucraina. Lo ha detto un alto funzionario del Pentagono citato dalla Cnn. "Tutte le opzioni sono sul tavolo", ha detto il funzionario rispondendo a una domanda sulla possibilità che gli Stati Uniti stessero valutando la possibilità di inviare batterie Patriot in Ucraina. "Patriot è una delle capacità di difesa aerea che viene presa in considerazione", ha aggiunto il funzionario. La difesa aerea dell'Ucraina è di "massima priorità" per gli Stati Uniti, ha affermato il funzionario.
- di Redazione Sky TG24

Conte al governo: "È tempo di negoziati, non di armi" 

"Domani mattina interverrò alla Camera dei deputati per sostenere la posizione del Movimento 5 stelle e dei tanti cittadini scesi in piazza qualche settimana fa per la pace. Lo diciamo da mesi: è tempo di negoziati, non di armi e guerra a oltranza. Lo diremo chiaro a questo governo". Lo scrive il presidente del M5s, Giuseppe Conte.
- di Redazione Sky TG24

Lukoil, il governo studia salvataggio: possibile in Cdm giovedì

È allo studio del governo un provvedimento per salvare la raffineria Isab-Lukoil di Priolo e, a quanto si apprende, non è escluso che possa essere portato in Consiglio dei ministri giovedì. "Ci siamo attivati subito. Siamo in campo e interverremo in un tempo congruo, questa settimana", ha spiegato domenica il ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso. Dal 5 dicembre scatterà l'embargo alle importazioni di petrolio dalla Russia, l'unico al momento utilizzato nello stabilimento siciliano.
- di Redazione Sky TG24

Ucraina, Conte: "Tempo di pace e non di armi, domani lo diremo chiaro al governo"

"Domani mattina interverrò alla Camera dei Deputati per sostenere la posizione del M5S e dei tanti cittadini scesi in piazza qualche settimana fa per la pace. Lo diciamo da mesi: è tempo di negoziati, non di armi e guerra a oltranza. Lo diremo chiaro a questo governo". lo scrive su twitter il leader del M5S Giuseppe Conte.
- di Redazione Sky TG24

Foto ambasciata russa: non sarebbe un Lince ma un Mls Shield 

Il veicolo che compare nella foto postata dall'ambasciata russa a Roma non sarebbe un Lince inviato gratuitamente da Roma a Kiev nell'ambito degli aiuti militari all'Ucraina ma un blindato MLS Shield acquistato dagli ucraini la scorsa estate. "Un veicolo corazzato multiuso MLS Shield ucraino, undici dei quali sono stati acquistati in Italia da volontari, è stato danneggiato da un Grad russo" nell'est ucraino. "Il veicolo ha subito lievi danni, ha protetto il suo equipaggio ed è stato successivamente recuperato", scriveva infatti proprio ieri su Twitter 'Ukraine Weapons Tracker', un sito di esperti di armi, pubblicando la stessa foto (https://twitter.com/UAWeapons) rilanciata oggi dall'ambasciata russa nel suo post provocatorio. La scorsa estate l'ex presidente ucraino Petro Poroshenko raccontò all'ANSA di aver acquistato in Italia 11 blindati Shield per sostenere le forze armate del suo Paese con fondi propri e con una partecipazione di sottoscrizione popolare raccolta attraverso il Poroshenko Fund. Stando all'ex presidente, la transazione fu di 95 milioni di grivnie (circa 2,5 milioni di euro).
- di Redazione Sky TG24

Difesa, Gentiloni: più fondi, andare verso acquisti comuni 

"Dobbiamo spendere di più nella difesa, sugli acquisti comuni serve dare un messaggio molto serio, dobbiamo andare in questa direzione". Lo ha detto il commissario Ue agli Affari Economici Paolo Gentiloni intervenendo all'evento 'The pathway to European Defence between global challenges and technological sovereignty, organizzato da Leonardo alla biblioteca Solvay a Bruxelles. E - ha aggiunto - "l'avere più difesa europea comincia con la sovranità tecnologica" L'ex premier ha poi rimarcato come, rispetto all'evento organizzato da Leonardo nel novembre 2021, l'Europa abbia totalmente volato pagina con la guerra in Ucraina. "L'invasione della Russia all'Ucraina ha rafforzato le alleanze transatlantiche. La nostra risposta è stata definita dall'unità", ha sottolineato Gentiloni che, sul fronte energia, ha rimarcato: "non ci sarà un dietrofront dal percorso di indipendenza energetica dalla Russia".
- di Redazione Sky TG24

Usa: chiederemo al Congresso di continuare ad aiutare l'Ucraina 

L'amministrazione Biden "continuerà a chiedere al Congresso di fornire all'Ucraina l'assistenza di cui hai bisogno". Lo ha detto la portavoce della Casa Bianca, Karine Jean-Pierre, in un punto con la stampa a bordo dell'Air Force One che sta portando il presidente Joe Biden in Michigan, rispondendo ad una domanda sulle minacce del leader dei repubblicani alla Camera Kevin McCarthy, speaker in pectore dopo la risicata vittoria del suo partito alla House nelle elezioni di Midterm, di "non fornire più assegni in bianco" a Kiev.
- di Redazione Sky TG24

Usa, campagna Mosca contro civili è oltraggiosa 

"La campagna sistematica del Cremlino contro le infrastrutture civili in Ucraina è brutale e oltraggiosa". Lo ha detto la portavoce della Casa Bianca, Karine Jean-Pierre, in un punto con la stampa a bordo dell'Air Force One che sta portando il presidente Joe Biden in Michigan.
- di Redazione Sky TG24

Usa valutano se bollare Gruppo Wagner come terrorista

L'amministrazione Biden sta valutando se etichettare o meno il Gruppo Wagner russo come un'organizzazione terroristica straniera. Lo riporta l'agenzia Bloomberg citando alcune fonti informate, secondo le quali una decisione definitiva non è ancora stata presa sulla denominazione del gruppo di mercenari russi, guidata dall'alleato di Vladmir Putin Yevgeny Prigozhin. Bollare il gruppo come organizzazione terroristica consentirebbe agli Stati Uniti di perseguire penalmente Wagner e i suoi uomini, che hanno guadagnato forza con l'invasione dell'Ucraina
- di Redazione Sky TG24

Georgiova: "Se Mosca ferma la guerra economia mondo riparte"

"Se la Russia mettesse fine alla guerra la situazione economica mondiale si rimetterebbe in moto". Lo ha detto la numero uno del Fmi, Kristalina Georgiova, a Berlino.
- di Redazione Sky TG24

Medvedev: "Eventuali Patriot Nato saranno obiettivi"

"Se come suggerito da Stoltenberg, la Nato fornirà ai fanatici di Kiev i sistemi Patriot insieme a personale militare, questi diventeranno immediatamente un obiettivo legittimo delle nostre forze armate". L'avvertimento è arrivato dal vicepresidente del Consiglio di Sicurezza russo, Dmitri Medvedev, in un suo post su Telegram a commento delle parole del segretario generale della Nato da Bucarest. 
- di Redazione Sky TG24