Guerra in Ucraina, Zelensky: “Putin come Hitler, è maledetto dai suoi avi”

Mondo

In un videomessaggio, il presidente ucraino dice: “La Russia perderà. È chiaro a tutti che l'Ucraina è la festa del bene in questa guerra”. Poi aggiunge: “Siamo già parte a tutti gli effetti del mondo libero e di un'Europa unita. Questo è in evidente contrasto con la solitudine di Mosca, nel male e nell'odio”. Sul presidente russo: “Sta ripetendo gli orribili crimini del regime di Hitler. È condannato. Perché è stato maledetto da milioni di antenati quando ha cominciato a imitare il loro assassino”

ascolta articolo

"La Russia perderà, perché il male perde sempre". E ancora: “L'Ucraina ha dimostrato che siamo già parte integrante del mondo libero e di un'Europa unita”. Sono questi alcuni dei passaggi chiave di un videomessaggio del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, diffuso nella notte. Un messaggio arrivato dopo la giornata di domenica, in cui il Paese ha ricordato la fine della seconda guerra mondiale, e prima di un’altra giornata, oggi lunedì 9 maggio, che è la Festa dell’Europa. Zelensky è anche tornato ad attaccare il presidente russo: Putin "come Hitler, è maledetto dai suoi avi" (GUERRA RUSSIA-UCRAINA: IL CONFLITTO IN DIRETTA - LO SPECIALE)..

Zelensky: Putin come Hitler, è maledetto dai suoi avi

vedi anche

Russia, la parata del 9 maggio per il Giorno della Vittoria. FOTO

"Solo un pazzo può sperare di ripetere 2.194 giorni di guerra" della Seconda guerra mondiale, ha detto Zelensky riferendosi a Putin. "Sta ripetendo oggi gli orribili crimini del regime di Hitler, seguendo la filosofia dei nazisti e replicando tutto quello che hanno fatto. È condannato. Perché è stato maledetto da milioni di antenati quando ha cominciato a imitare il loro assassino. E allora perderà tutto", ha aggiunto in un altro video di oltre 5 minuti, girato in occasione del Giorno della Vittoria sul nazismo mentre cammina nel centro di Kiev, in cui non nomina mai direttamente il presidente russo.

Zelensky: “L'Ucraina già parte integrante del mondo libero”

vedi anche

Guerra in Ucraina: i reportage e le dirette di Sky TG24. VIDEO

Parlando della giornata di domenica, in cui Zelensky ha partecipato alla riunione del G7 e ha incontrato a Kiev il premier canadese Justin Trudeau (mentre la moglie Olena Zelenska ha incontrato la first lady Usa Jill Biden), il leader ucraino ha sottolineato: "La cosa principale che ho sentito oggi è stata la disponibilità ancora maggiore del mondo ad aiutarci. E il fatto che abbiamo già raggiunto un risultato storico, perché è chiaro a tutto il mondo libero che l'Ucraina è la festa del bene in questa guerra". "Sono sicuro che questa giornata in Ucraina – ha detto ancora Zelensky – ha dimostrato che siamo già parte a tutti gli effetti del mondo libero e di un'Europa unita. Questo è in evidente contrasto con la solitudine di Mosca, nel male e nell'odio che tutti vedranno domani".

"La parola chiave dovrebbe essere pace"

vedi anche

Ucraina, raid su scuola-rifugio nel Lugansk. Zelensky: 60 morti. VIDEO

Il riferimento è alla parata per il Giorno della Vittoria in programma in Russia oggi 9 maggio. "La Russia ha dimenticato tutto ciò che era importante per i vincitori della seconda guerra mondiale", ha aggiunto Zelensky alla vigilia delle commemorazioni a Mosca per celebrare la vittoria sulla Germania nazista. Il presidente, nel videomessaggio, ha poi accusato i russi di "pesanti bombardamenti" in diverse regioni ucraine, tra cui quello che ha ucciso 60 persone nascoste in una scuola di Lugansk. "Come se oggi non fosse l'8 maggio, come se domani non fosse il 9, quando la parola chiave dovrebbe essere pace per tutte le persone normali", ha denunciato.

Mondo: I più letti