G20 Roma, l'annuncio di Biden e von der Leyen: "Tra Usa e Ue nuova era di cooperazione"

Mondo
©Getty

I presidenti degli Stati Uniti e della Commissione europea si sono incontrati nell'ultima giornata del summit internazionale. La collaborazione tra Usa e Europa si baserà sulla rimozione dei dazi su acciaio e alluminio oltre che sulla risoluzione di alcune dispute come quella tra Airbus e Boeing. Istituito il Consiglio per il commercio e la tecnologia

“Europa e Stati Uniti sono e saranno buoni amici e continueranno a collaborare per le sfide del 21esimo secolo”: con queste parole Joe Biden ha riassunto l’esito dell’incontro avuto con la presidente della Commissione europea von der Leyen. Un colloquio avvenuto nella giornata conclusiva del G20 di Roma (IL PROGRAMMA) in cui i due leader hanno definito quella che secondo il presidente Usa sarà “una nuova era di cooperazione transatlantica”. Alla base, un nuovo accordo su acciaio e alluminio e la soluzione del conflitto tra Airbus e Boeing (LE DICHIARAZIONI DI BIDEN A FINE G20).

L’accordo sull’acciaio

leggi anche

G20, Draghi: "Intesa dazi Ue-Usa sia passo per apertura scambi"

Nella nota congiunta diffusa dopo l’incontro si legge come quelle individuate da Biden e von der Leyen siano misure pensate “per ristabilire gli storici flussi commerciali transatlantici”. Verranno, quindi, rimossi i dazi sull’acciaio e sull’alluminio statunitensi, cosa che permetterà di fare “un passo avanti verso la carbon neutrality e assicurerà pari opportunità alle nostre industrie”, ha dichiarato la presidente della Commissione. Una decisione economica e diplomatica che per il presidente degli Usa tutela “i lavoratori americani” e che contribuisce “alla lotta dei cambiamenti climatici.

“I più stretti tra gli amici e i partner”

vedi anche

G20 a Roma, Joe Biden: "Papa Francesco è stella polare nel mondo"

“Siamo tra i più stretti tra gli amici e i partner. Lavoreremo insieme per risolvere le sfide del 2021”, ha assicurato Biden. Oltre alla rimozione dei dazi, i due leader hanno comunicato l’istituzione di un Consiglio per il commercio e la tecnologia, il raggiungimento di un accordo sulla tassa minima globale e, infine, “abbiamo messo a tacere le nostre controversie sui sussidi agli aerei”. Come affermato da von der Leyen, sembra quindi chiusa la disputa sui supporti economici sbilanciati che ha coinvolto per 17 anni le due industrie aeronautiche. "Continueremo insieme a dimostrare al mondo che le democrazie sono in grado di dare soluzioni solide ai problemi", ha affermato il presidente degli Stati Uniti.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24