Uk, ucciso il deputato Tory David Amess. Accoltellato in chiesa mentre incontrava elettori

Mondo
©Getty

Il politico è stato pugnalato a Leigh-on-Sea, nell'Essex, Sud dell'Inghilterra. Inutili i soccorsi. L'aggressore, un 25enne, è stato fermato dalla polizia subito dopo l'attacco. Johnson: "Sono scioccato". Indaga l'antiterrorismo

Il deputato conservatore della Gran Bretagna David Amess (CHI ERA) è morto dopo essere stato accoltellato ripetutamente mentre si trovava nella chiesa metodista di Belfairs a Leigh-on-Sea e stava incontrando gli elettori della sua circoscrizione elettorale. nell'Essex, Sud dell'Inghilerra. Amess, 69 anni, è stato subito soccorso sul posto per le ferite riportate. Un'eliambulanza era in attesa fuori dall'edificio dove si trovava il deputato e paramedici hanno tentato a lungo di stabilizzarne le condizioni e poi di rianimarlo, ma senza successo. La notizia del decesso è stata data dalla polizia locale. L'aggressore, un 25enne, è stato bloccato e arrestato nell'immediatezza dei fatti. Secondo il Daily Telegraph, si tratterebbe di un uomo "di origini somale". Le forze dell'ordine hanno anche precisato che non viene ricercato nessun altro individuo in connessione con l'omicidio dopo l'arresto che è stato compiuto. 

Indagini condotte dall'antiterrorismo

leggi anche

Norvegia, danese convertito all'Islam: chi è il killer di Kongsberg

Le indagini sull'uccisione del deputato sono guidate dall'antiterrorismo Lo ha reso noto il comandante delle polizia locale, Ben-Julian Harrington, in un briefing nel quale ha confermato la ricostruzione dell'attacco e l'arresto del presunto aggressore. Ma ha mantenuto il riserbo sull'identità del sospetto, che "resta in custodia", ed è rimasto abbottonato su qualunque possibile movente. "Al momento intendiamo chiarire che non riteniamo vi sia alcuna minaccia immediata ulteriore per chicchessia nell'area", ha detto Harrington, chief constable della Essex Police, confermando quindi che non si sono altri ricercati. 

Il capo della polizia locale: "Una giornata tragica"

Al di là del coinvolgimento dell'antiterrorismo nelle indagini, l'alto funzionario non ha comunque indicato formalmente una possibile matrice terroristica dell'aggressione. "Starà agli investigatori determinare se si sia trattato o meno di un incidente di terrorismo, noi manteniamo sempre aperta" ogni ipotesi, si è limitato ad affermare. Harrington ha sottolineato la rapidità dell'intervento degli agenti, in una situazione "difficile" nel quale - ha notato - malgrado l'immediatezza dei soccorsi per il deputato non c'è stato nulla da fare. Il capo della polizia locale ha infine definito quella odierna "una giornata tragica" per la famiglia di Amess, i suoi sostenitori e per tutta la comunità della contea dell'Essex, parlando di "sir David" come di un esponente politico eletto rispettato a vasto raggio: un uomo - ha detto - che "ha dedicato tutta la sua vita a servire le comunità dell'Essex e del Southland" e "la cui vita è stata orribilmente interrotta durante lo svolgimento dei suoi doveri" di parlamentare.

I testimoni: "Scena scioccante". Donna disperata chiedeva ai soccorsi "fate in fretta"

leggi anche

Gran Bretagna, chi era David Amess, deputato Tory ucciso nell'Essex

I testimoni che si trovavano sul luogo dell'omicidio hanno descritto la scena come "scioccante". Uno di loro, Anthony Finch, ha raccontato a Sky News di aver visto il 25enne arrestato che veniva portato fuori dall'edificio e caricato su un'auto della polizia. Ha aggiunto: "Siamo arrivati per fare dei lavori nell'edificio adiacente... e nel momento in cui stavo attraversando la strada ho visto una signora disperata al telefono che diceva 'dovete arrivare in fretta, è ancora là dentro'". E ancora: "C'erano un sacco di poliziotti armati, in cielo c'era un'eliambulanza e un elicottero della polizia. Ovviamente mi chiedevo cosa diavolo stesse succedendo, non si vede spesso la polizia armata nella zona". La testimonianza si conclude con gli agenti che hanno transennato la strada davanti alla chiesa nella località di Leigh-on-Sea e allontanato le persone che si trovavano lì.

Bandiera a mezz'asta a Downing Street 

leggi anche

Covid Uk: altri 45.000 casi in 24 ore, nuovo picco dall'estate

La Union Jack è a mezz'asta a Downing Street, mentre si susseguono gli attestati unanimi di omaggio alla memoria di Amess e di condanna dell'aggressione da parte di compagni di partito, avversari politici ed esponenti di ogni schieramento. Il premier britannico, Boris Johnson, ha commentato in serata da la notizia: "Sono scioccato" per la morte di David Amess, "un amico e un uomo gentile".  Il primo ministro è rientrato rapidamente a Londra a conclusione di una prevista riunione fuori sede del governo svoltasi nel pomeriggio a Bristol dopo un periodo di ferie trascorso nei giorni passati a Marbella, in Spagna con la famiglia. 

Johnson: "Amess credeva appassionatamente nel futuro del Regno Unito"

Johnson ha evidenziato il rispetto bipartisan guadagnato da Amess in "quasi 40 anni" di vita parlamentare, sottolineando come egli credesse appassionatamente "nel futuro" del Regno Unito e ne ha ricordato in particolare l'impegno per tante persone in difficoltà o a favore dei disabili. Mentre ha lasciato alle indagini della polizia il compito di stabilire il movente dell'accaduto, non senza assicurare la volontà del suo governo di rafforzare la sicurezza dei deputati a margine delle riunioni pubbliche che essi tengono regolarmente nei propri collegi. 

Secondo deputato ucciso in 5 anni

leggi anche

Effetto Brexit, ora a mancare in Uk è pure la benzina

Si tratta del secondo deputato britannico ucciso nel giro di 5 anni. Prima di David Amess, era successo alla laburista Jo Cox, assassinata con pugnalate e colpi di arma da fuoco nel nord dell'Inghilterra nel giugno del 2016, poco prima del referendum sulla Brexit, da Thomas Mair, un lupo solitario legato alle idee dell'estrema destra nazionalista e razzista. Se il movente dell'uccisione di Amess, esponente Tory brexiteer, anti abortista e sostenitore dei diritti degli animali, resta ancora da stabilire, quello contro Cox fu certamente di matrice politica: legato all'odio di Mair - che aggredì la deputata al grido di 'Britain first' - nei confronti dell'impegno pro immigrati e filo-europeista della sua vittima. 

Sia Amess che Cox uccisi mentre incontravano gli elettori

leggi anche

Regina Elisabetta per la prima volta si aiuta col bastone in pubblico

Le due aggressioni hanno in comune il teatro d'azione: essendo avvenuti entrambi nei collegio elettorali dei due deputati e a margine di una loro riunione con elettori. Risale al 2010 invece l'attacco contro un altro deputato laburista, Stephen Timms, ferito con due pugnalate a sua volta nel proprio collegio elettorale, in quel caso ad opera di uno studente "radicalizzato". Mentre bisogna tornare al 2000 per l'attacco in cui fu ucciso un assistente del deputato liberaldemocratico Nigel Jones, che si frappose di fronte a un accoltellatore proprio per difendere il parlamentare.

Fondazione Jo Cox: inorriditi dall'attacco al deputato Amess 

leggi anche

Uk, condanna all'ergastolo per poliziotto che uccise Sarah Everard

Proprio la Jo Cox Foundation, la fondazione istituita in memoria della deputata laburista uccisa, ha espresso per prima la sua vicinanza al parlamentare conservatore  "alla sua famiglia e a tutti i suoi cari in in questo momento così difficile". "Siamo inorriditi dalla notizia dell'attacco", si legge sull'account Twitter della Fondazione. Anche Carrie Johnson, la moglie del primo ministro britannico Boris Johnson ed ex resposabile comunicazione dei conservatori, ha commentato con un tweet l'accaduto: "Notizie assolutamente devastanti quelle su Sir David Amess. Era estremamente gentile e buono. Un grande amante degli animali e un vero gentleman. Tutto ciò è davvero ingiusto. I pensieri vanno a sua moglie e ai suoi figli". 

Cordoglio dal cardinale Nichols, arcivescovo di Westminster

In molti altri hanno ricordano la coerenza di Amess, deputato alla Camera dei Comuni da ben 38 anni, verso i suoi principi, la fede religiosa cattolica (in un Paese a maggioranza anglicana), il suo impegno non solo contro l'aborto o per la Brexit, ma anche per la tutela degli animali e in numerose attività di sostegno a cause sociali o caritative, in particolare in favore dei disabili, oltre alla sua "cortesia da gentleman" e il suo spirito "compassionevole". Cordoglio è stato espresso anche dal cardinale Vincent Nichols, arcivescovo di Westminster e leader religioso della minoranza cattolica nel Regno Unito, come pure dall'arcivescovo di Canterbury, Justin Welby, massimo dignitario della Chiesa anglicana.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24