Effetto Brexit, ora a mancare in Uk è pure la benzina

Mondo

Tiziana Prezzo

A causa del divorzio dall’Unione Europea, nel Regno Unito mancherebbero ora all’appello qualcosa come 90mila autotrasportatori. La mancanza di personale sta creando problemi crescenti anche ai distributori, perché non arrivano i rifornimenti. E all’orizzonte si prospetta un Natale davvero difficile. (La corrispondente da Londra)

LONDRA - Ci prova, il governo di Boris Johnson, a dire che all’origine di tutti i mali c’è la pandemia. Che se alcuni scaffali nei supermercati restano vuoti e ora anche fare rifornimento alla pompa di benzina diventa complicato è perché i contagi e il tracciamento riducono il personale addetto alla logistica e ancora di più la disponibilità di autotrasportatori. In realtà è più probabile che i responsabili dell’accordo sulla Brexit su un mezzo pesante non ci siano mai saliti, né si siano intrattenuti in conversazioni con i camionisti. Altrimenti avrebbero  tenuto in maggiore considerazione il fatto che molti di coloro che attraversano l’isola non hanno l’inglese come prima lingua, ma il polacco, il bulgaro, il rumeno, e che per loro circolare in questa “Global Britain” risulta sempre più complicato.

Distributori chiusi e lunghe file di macchine

 

Stando a quanto riferisce il Financial Times, tra i 50 e i 100 distributori di benzina e diesel della BP (su un totale di 1200) sarebbero rimasti a secco di carburante proprio perché mancherebbe il personale per trasportarlo. E non è difficile capire che si rischia un brutto effetto a catena su altri settori. Intanto davanti ai distributori si sono moltiplicate le file di automobilisti, specie nel sud dell’Inghilterra.

Le incognite sul Natale

La mancanza di conducenti di mezzi pesanti è andata aggravandosi dall’inizio dell’anno (quando molti europei hanno lasciato il Regno Unito) e ora, stando al quotidiano economico di Londra, all’appello ne mancherebbero 90mila. Con il Natale che si avvicina a passi veloci, è facile ipotizzare che, in mancanza di interventi, il problema non potrà che aggravarsi. Per questo ora Downing Street sta pensando di allargare le maglie dei visti. 

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24