Usa, quinta vittima dopo assalto Congresso: morto agente di polizia

Mondo
©Ansa

L'agente Brian Sicknick, ha fatto sapere la polizia in una nota, “è stato ferito mentre si opponeva fisicamente ai manifestanti. Tornato in caserma, è poi crollato. Portato in ospedale, è morto in seguito alle ferite”. Le altre persone che hanno perso la vita a Capitol Hill erano tutte manifestanti pro Trump, arrivati per contestare la ratifica della vittoria elettorale di Biden

È morto uno dei poliziotti del Congresso rimasto ferito durante l’assalto dei fan di Donald Trump a Capitol Hill. Si tratta della quinta vittima. L'agente Brian Sicknick, ha fatto sapere la polizia, “è deceduto in ospedale in seguito alle ferite” (GLI AGGIORNAMENTI LIVE - FOTO - COSA RISCHIA TRUMP).

Quinta vittima a Capitol Hill

leggi anche

Usa, Trump ammette sconfitta: “Il 20 gennaio nuova amministrazione”

Sicknick è deceduto dopo 24 ore di lotta tra la vita e la morte. L’agente, ha spiegato la polizia in una nota, stava “rispondendo alle rivolte di mercoledì 6 gennaio al Campidoglio ed è stato ferito mentre si opponeva fisicamente ai manifestanti. Tornato in caserma, è poi crollato. Portato in ospedale, è morto in seguito alle ferite”.

Gli altri morti

leggi anche

Assalto Congresso Usa, Biden: risultato attacco di Trump a democrazia

Le altre persone che hanno perso la vita nell’assalto a Washington Dc erano tutte manifestanti: erano arrivate da diverse parti del Paese per contestare la riunione del Congresso Usa, chiamato a ratificare la vittoria elettorale di Joe Biden. I 4 morti sono Ashli Babbitt, veterana dell'aeronautica 35enne; Benjamin Phillips, 50 anni, arrivato da Ri, in Pennsylvania; Kevin Greeson, 55 anni, di Athens (Alabama); Rosanne Boyland, 34 anni, giunta da Kennesaw (Georgia).

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24