Elezioni Usa 2020, discorso di Trump: “Abbiamo vinto ovunque. Andremo alla Corte Suprema”

Mondo
©Ansa

Quando il risultato delle presidenziali non è ancora certo, il tycoon parla dalla Casa Bianca. “C’è un gruppo di persone che sta cercando di togliere il voto a milioni di elettori di Trump. È una frode”, dice. E ancora, riferendosi ai ritardi nei conteggi dei voti in alcuni Stati: “Eravamo pronti a celebrare un grande successo, ma la nostra vittoria è stata improvvisamente sospesa”. Intanto Twitter segnala un suo messaggio in cui accusa: “Stanno cercando di rubarci le elezioni”

Quando il risultato delle elezioni presidenziali Usa è ancora in bilico (GLI AGGIORNAMENTI LIVE - COSA SAPPIAMO E COSA POTREBBE SUCCEDERELO SPECIALE), dalla East Room della Casa Bianca parla Donald Trump. “Abbiamo vinto ovunque”, dice. Poi, riferendosi al conteggio dei voti che andrà avanti per giorni in alcuni Stati, attacca: “C’è un gruppo di persone che sta cercando di togliere il voto a milioni di elettori di Trump. È una frode, andremo alla Corte Suprema”. Il tycoon elenca anche una serie di Stati, alcuni già ufficialmente attribuiti a lui e altri ancora in bilico, in cui è convinto di aver vinto. Qualche ora prima aveva parlato anche lo sfidante di Trump, Joe Biden: si è detto sicuro di essere sulla strada della vittoria e ha invitato ad aspettare che tutti i voti vengano contati.

Il discorso di Donald Trump

vedi anche

Risultati elezioni Usa 2020, cosa sappiamo e cosa potrebbe succedere

Il 45esimo presidente degli Stati Uniti esordisce ringraziando gli americani. “Abbiamo vinto ovunque, risultati fenomenali”, dice circondato dalla famiglia e davanti a circa 250 invitati. Poi, riferendosi al lungo spoglio (soprattutto per contare i voti arrivati per posta, che in alcuni casi potrebbero essere decisivi), aggiunge: “C’è un gruppo molto triste di persone che sta cercando di togliere il voto a milioni di elettori di Trump”. E annuncia: “Andremo alla Corte Suprema, questa è una frode per gli americani e un imbarazzo per il Paese. Non vogliamo che vengano trovate delle urne e siano aggiunte alla lista". “Eravamo pronti a celebrare un grande successo, ma la nostra vittoria è stata improvvisamente sospesa", dichiara ancora Trump. E ancora: “Stiamo vincendo anche in Pennsylvania, con un margine veramente enorme. È chiaro che abbiamo vinto in Georgia e North Carolina”. In questi ultimi due Stati chiave, in realtà, mentre il presidente parlava non era stato ancora dichiarato un vincitore. Dopo Trump parla anche il suo vice, Mike Pence. "Resteremo vigili, proteggeremo l'integrità del voto. Credo che siamo sul percorso giusto per la vittoria", dice.

Twitter segnala messaggio di Trump

leggi anche

Usa 2020: verso affluenza record di 150 milioni, la più alta dal 1908

Prima del suo discorso, Trump ha scritto alcuni messaggi su Twitter. “Siamo avanti ma stanno cercando di rubarci le elezioni. Non lo consentiremo”, è uno dei post. Poco dopo, Twitter ha segnalato il messaggio del tycoon. "Il contenuto di questo tweet, tutto o in parte, è controverso e potrebbe essere fuorviante", si legge nell'avviso.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.