Coronavirus: cancellato il Mobile World Congress, la fiera della telefonia di Barcellona

Mondo

La Gsma, associazione che organizza l'evento, ha deciso di rinunciare a causa dell’epidemia. La più importante fiera della telefonia mobile doveva tenersi a fine mese. Negli ultimi giorni tante le defezioni di aziende che avevano preannunciato la loro assenza

Il Mobile World Congress, la più importante fiera della telefonia mobile in programma a fine febbraio a Barcellona, non si farà a causa del coronavirus (GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI - LO SPECIALE - LE NOVITÀ DALLO SPALLANZANI - LA NAVE WESTERDAM APPRODA IN CAMBOGIA). Lo ha deciso la Gsma, l'associazione mondiale degli operatori delle telecomunicazioni che organizza l'evento, al termine di una lunga riunione. Il Ceo dell'associazione John Hoffman, riferisce Bloomberg, ha spiegato che l'epidemia ha reso "impossibile" fare l’evento. Negli ultimi giorni erano state tantissime le defezioni di importanti aziende che avevano preannunciato la loro assenza all’evento (TUTTI GLI EVENTI CANCELLATI O A RISCHIO NEL MONDO - GLI APPUNTAMENTI SPORTIVI SALTATI - A WUHAN MEDICI EROI SENZA TUTE E MASCHERINE).

La decisione

La Gsma, l'associazione mondiale degli operatori delle telecomunicazioni che organizza la fiera di Barcellona "Mobile World Congress", ha organizzato per oggi la riunione per decidere cosa fare. Secondo l'edizione americana di Wired, gli organizzatori del Mobile World Congress avrebbero fatto pressioni sul governo spagnolo affinché dichiarasse un'emergenza sanitaria che avrebbe consentito di cancellare la fiera, in modo da non pagare le penali per l’annullamento. Nelle scorse ore i media spagnoli erano sembrati ottimisti sul fatto che il World Mobile Congress si sarebbe svolto nonostante la valanga di defezioni. Alla fine invece è arrivata la decisione di cancellare l’evento o (I CONTROLLI NEGLI AEROPORTI ITALIANI - DOMANDE E RISPOSTE DAL MINISTERO DELLA SALUTE).

Le defezioni

Già prima della conferma che la fiera non si terrà, erano già una quarantina le aziende che avevano cancellato la partecipazione all’evento, che era in programma dal 24 al 27 febbraio. Tra le ultime a ritirarsi la Nokia, Vodafone, Ericsson, Lg, Amazon e Facebook. Ma anche Deutsche Telekom, Mediatek, azienda taiwanese di semiconduttori, la spagnola Telnet Redes e la cinese Royole, che avrebbe dovuto presentare il suo nuovo smartphone pieghevole, ma anche l'azienda antivirus McAfee (S&P TAGLIA LE PREVISIONI SUL PIL MONDIALE).

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.