Coronavirus, la città di Wenzhou in isolamento: bloccate tutte le attività

Mondo

Annullati eventi pubblici e chiusi luoghi di ritrovo come scuole, piscine, cinema e musei. Anche la linea della metropolitana e il trasporto pubblico sono stati sospesi, così come gli autobus interprovinciali

IL LIVEBLOG

La città di Wenzhou, nella Cina orientale, la terza principale città dello Zhejiang con oltre 9 milioni di abitanti ha imposto restrizioni al movimento dei suoi oltre nove milioni di abitanti e ha chiuso le sue strade, adottando così le misure più drastiche per il contrasto del coronavirus fuori della zona dell'epicentro, quella di Wuhan (I SINTOMI - LE COSE DA SAPERE - LA COSTRUZIONE DEGLI OSPEDALI IN TIMELAPSE - LE PRIME FOTO DEL VIRUS ISOLATO IN LABORATORIO - LA MAPPA INTERATTIVA). Solo un componente di ogni nucleo familiare potrà uscire di casa ogni due giorni per acquistare beni di prima necessità, hanno deciso le autorità locali. Chiuse 46 stazioni di pedaggio autostradale.

Sospeso anche il trasporto pubblico

Wenzhou si trova nella provincia di Zhejiang, che ha il maggior numero di casi confermati al di fuori della provincia centrale di Hubei. Si tratta di 661 contagiati, dei quali 265 a Wenzhou. La città, che dista più di 800 chilometri da Wuhan, ha anche annullato eventi pubblici e chiuso luoghi di ritrovo come piscine, cinema e musei. Anche la linea della metropolitana e il trasporto pubblico di Wenzhou sono stati sospesi, così come gli autobus interprovinciali.

Scuole chiuse fino al primo marzo

Scuole e università non riprenderanno le lezioni fino al primo marzo, mentre le imprese non potranno tornare in attività fino al 17 febbraio, ad eccezione delle istituzioni governative e dei dipartimenti amministrativi che inizieranno a lavorare il 9 febbraio.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24