Incendio Notre-Dame, indagini preliminari: sigaretta o guasto elettrico le possibili cause

Mondo

Conclusa l’inchiesta preliminare sul rogo che ha devastato la cattedrale francese lo scorso 15 aprile. Scartata l’ipotesi dolosa o criminale. Plausibili invece le piste di un cortocircuito o una sigaretta spenta male

La cattedrale di Notre Dame potrebbe essere andata a fuoco per una sigaretta spenta male o per un cortocircuito. Sono queste le due principali piste che gli investigatori considerano più probabili per spiegare il rogo dello scorso il 15 aprile che ha devastato uno dei monumenti simbolo della capitale francese (IL CROLLO DELLA GUGLIA - LE PRIME IMMAGINI DALL'INTERNO DELLA CATTEDRALE - ANNI PER LA RICOSTRUZIONE - OPERE D'ARTE IN SALVO - IL CAPPELLANO EROE).

Scartata la pista dolosa o criminale

Dai primi elementi dell'inchiesta preliminare svolta della procura di Parigi è stata scartata la pista di origine dolosa o criminale. Secondo i risultati presentati dagli inquirenti, "nessun elemento" permette di avvalorare l'ipotesi dolosa o criminale. Invece, vengono indicate come cause possibili un problema al sistema elettrico oppure una sigaretta spenta male. Terminata la fase preliminare dell'inchiesta, la procura affida adesso il proseguimento delle indagini a tre magistrati che dispongono di maggiori prerogative ai fini dell’inchiesta (LA PRIMA MESSA DOPO IL ROGO - LE FOTO DELL'INCENDIO).

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24