Covid Milano, in provincia 354 nuovi casi

Lombardia
©Ansa

In città i contagi sono 103. Così nelle altre province: 91 a Brescia, 68 a Bergamo, 67 a Mantova, 64 a Monza, 53 a Pavia, 43 a Como, 29 a Varese, 24 a Lodi, 17 a Lecco, 15 a Cremona e 5 a Sondrio

Il nuovo live con tutti gli aggiornamenti di oggi a Milano

 

Su 10.467 tamponi effettuati in Lombardia, sono 841 i casi positivi registrati ieri. A Milano i contagi sono 354.

Intanto, sono circa 200 gli autobus da noleggio ora fermi in fila in via Melchiorre Gioia e in parte in viale Zara a Milano che chiedono un incontro all'assessore regionale ai trasporti Claudia Maria Terzi. In zona Buenos Aires invece è in corso una protesta dei venditori ambulanti.

Centinaia le mail e le chiamate presso il consolato di Serbia in Italia dopo l'apertura del Paese balcanico alle vaccinazioni per gli stranieri. "Senza appuntamento è inutile partire: le frontiere sono chiuse e serve aver fissato la prenotazione”, spiega la console Radmila Selakovic. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

18:29 - Delegazione ambulanti in Prefettura Milano

Una delegazione degli ambulanti che hanno protestato per tutta la giornata a Milano è stata ricevuta in Prefettura. Parte dei manifestanti rimane nei pressi per conoscere l'esito dell'incontro in un clima disteso, a conclusione di una giornata che ha visto qualche momento di tensione senza, però, disordini.

17:51 - A Milano registrati 354 casi

Con 10.467 i tamponi effettuati: 10.467 è di 841 il numero di nuovi positivi registrati in Lombardia, una percentuale quindi dell'8%. Resta stabile il numero dei ricoverati: sono infatti 845 in terapia intensiva (13 meno di ieri) e 6.643 negli altri reparti (in aumento di 17). Sono invece 53 i decessi, che portano il totale da inizio pandemia a 31.264. Per quanto riguarda le Province, sono stati segnalati 354 casi a Milano, di cui 103 in città, 91 a Brescia, 68 a Bergamo, 67 a Mantova, 64 a Monza, 53 a Pavia, 43 a Como, 29 a Varese, 24 a Lodi, 17 a Lecco, 15 a Cremona e 5 a Sondrio.

16:39 - Dopo corteo non autorizzato presidio degli ambulanti in centro

Una delegazione degli ambulanti, che hanno organizzato una manifestazione questa mattina in piazza Duca d'Aosta a Milano, a cui è seguito un corteo non autorizzato fin nei pressi della prefettura, potrebbe essere ricevuta dal capo di gabinetto intorno alle 18. Questa è la proposta giunta da palazzo Diotti di cui ora stanno discutendo fra di loro i manifestanti. In particolare stanno valutando se mantenere ad oltranza il presidio vicino alla Prefettura o smobilitare.

13:22 - Corteo ambulanti fermo davanti forze ordine

Il corteo di ambulanti che protestano a Milano contro le chiusure si è fermato a poche centinaia di metri da piazza Duca d'Aosta dove era partito, all'angolo fra via Vitruvio e via Tadino davanti ad un ingente schieramento di forze dell'ordine. I loro rappresentanti stanno parlando con le forze di polizia per verificare la possibilità di proseguire il corteo, inizialmente costituito da ambulanti a piedi ed ora completato anche da alcuni furgoni.

13:21 - Festa di pasquetta illegale a Milano, multate 21 persone

La polizia ha denunciato 21 persone per violazione delle norme anti Covid-19 dopo averle sorprese riunite in un appartamento, a Milano, a festeggiare la pasquetta. Gli agenti sono intervenuti attorno alle 20 di ieri in via Vesio, tra zona Portello e QT8, dopo la chiamata di un vicino che sentiva musica ad alto volume provenire dall'abitazione. Alla festa partecipavano 21 persone di età compresa tra i 31 e i 35 anni. 

13:04 - A Milano ambulanti in corteo verso corso Buenos Aires 

Gli ambulanti che erano in presidio in piazza Duca d'Aosta a Milano si stanno muovendo in corteo verso Corso Buenos Aires. Mostrano cartelli contro le chiusure e lanciano slogan."Vogliamo lavorare", scandiscono.

12:12 - Ambulanti bloccano traffico davanti a Stazione Milano

Gli ambulanti scesi in piazza per protesta stanno bloccando il traffico davanti alla Stazione Centrale. Numerosi i mezzi pubblici fermi all'imbocco di via Vitruvio. La manifestazione si è trasformata in un presidio in cui i rappresentanti di categoria spiegano le loro ragioni.

12:03 - A Milano bus in protesta verso Regione Lombardia

Sono circa 200 gli autobus da noleggio ora fermi in fila in via Melchiorre Gioia e in parte in viale Zara a Milano che chiedono un incontro all'assessore regionale ai trasporti, Claudia Maria Terzi. Una protesta spontanea per chiedere interventi al Pirellone e al governo. "Siamo dimenticati dal governo. Siamo fermi da 14 mesi - ha spiegato all'ANSA Marco Perico vicepresidente settore autobus del Fai, la federazione autonoleggiatori italiani -. C'è stato un affiancamento parziale con il trasporto pubblico locale per il trasporto degli studenti ma con il blocco delle scuole oltre al danno c'è stata anche la beffa con le concessionarie che non pagano": E quindi "siamo qui - ha aggiunto - per chiedere un riconoscimento. Siamo con l'acqua alla gola, domandiamo la possibilità di mantenerci in vita. Chiediamo ristori per sopravvivere, lo slittamento della moratoria sui finanziamenti fino a fine anno, la possibilità di lavorare per le scuole, che ci possano chiamare direttamente". A queste richieste si unisce quella alla Regione di cancellare il pagamento del bollo non solo per il 2021 ma anche per il 2020. "Siamo qui e chiediamo di essere ricevuti dall'assessore Terzi alla quale avevamo chiesto un incontro un mese fa senza ricevere risposta" ha concluso.

11:22 - Ambulanti a Milano improvvisano corteo

Gli ambulanti che stavano protestando in piazza Duca d'Aosta a Milano hanno improvvisato un corteo che si è fermato a poca distanza, in via Vittor Pisani, bloccando la strada, con il traffico che viene deviato nelle vie limitrofe. Chiedono di poter riaprire e di ottenere ristori immediati.

10:55 - Ambulanti in piazza a Milano: “Siamo nemici sociali?”

Al grido di "lavoro, lavoro" un foto gruppo di commercianti ambulanti si è riunito in piazza Duca d'Aosta, davanti alla Stazione Centrale di Milano, per chiedere di poter riaprire "prima possibile" e "immediati ristori" per il comparto "allo stremo". "Siamo gli unici ancora chiusi - hanno spiegato -. È giusto che riaprano le scuole, molti negozi riapriranno o non sono mai stati chiusi: noi chi siamo? I nemici sociali?”.

7:02 - In provincia di Milano sono 418 i casi

Su 17.340 tamponi effettuati in Lombardia, sono 1.358 i nuovi positivi. Il tasso di positività è in leggera salita al 7,8%. Diminuiscono i ricoveri in terapia intensiva (-6, 858), mentre aumentano negli altri reparti (+4, 6.626). I decessi sono 81, per un totale di 31.211 morti dall'inizio della pandemia. Quanto ai dati relativi alle province, a Milano i nuovi contagi sono 418, a Brescia 220, a Bergamo 122, a Monza e Brianza 149, a Varese 47, a Como 82.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.