Piano vaccini Lombardia, Moratti: "Al via strategia di contenimento"

Lombardia

"Avendo verificato che la variante inglese comincia a diventare prevalente, con un tasso di diffusione del contagio superiore a quello senza variante, è nata una doppia strategia. Da una parte di mitigazione, con l'idea di intervenire in situazioni circoscritte per fare in modo che il virus non esca da queste zone, dall'altra di contenimento", ha spiegato la vice presidente e assessore al Welfare di Regione Lombardia

"Avendo verificato che la variante inglese comincia a diventare prevalente, con un tasso di diffusione del contagio superiore a quello senza variante, è nata una doppia strategia. Da una parte di mitigazione, con l'idea di intervenire in situazioni circoscritte per fare in modo che il virus non esca da queste zone, dall'altra una strategia di contenimento, che partirà domani, avendo deciso di andare a vaccinare, rispettando categorie in fase di vaccinazione, prevalentemente quelle zone di maggiore criticità". E' quanto ha spiegato la vice presidente e assessore al Welfare di Regione Lombardia, Letizia Moratti, illustrando in una conferenza stampa il Piano Regionale Vaccini approvato dalla giunta. "E' una rimodulazione della nostra strategia con la quale speriamo di contenere maggiormente questo terribile virus", ha aggiunto (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI - LA SITUAZIONE A MILANO E IN LOMBARDIA).

Per quanto riguarda i 600 punti vaccinali che serviranno alla somministrazione di massa, "si tratterà di strutture già esistenti, per evitare costi, ed essere in sintonia con i comuni". 

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.