Covid Milano, 324 casi in città e 844 in provincia nelle ultime 24 ore

Lombardia
©Ansa

Con 26.026 tamponi effettuati, sono 2.413 i nuovi positivi in Lombardia, una percentuale quindi dell'9,2

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi a Milano

 

Nella città metropolitana di Milano i nuovi casi sono 844, di cui 324 a Milano città. Con 26.026 tamponi effettuati, sono 2.413 i nuovi positivi in Lombardia, una percentuale quindi dell'9,2.

Intanto a Legnano, 16 ragazzi sono stati multati per aver partecipato a una festa in casa contravvenendo alle misure anti-covid. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - LA SITUAZIONE IN LOMBARDIA - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

18:06 - In Lombardia 2.413 positivi e 140 decessi

Con 26.026 tamponi effettuati, sono 2.413 i nuovi positivi in Lombardia, una percentuale quindi dell'9,2. Aumentano di due pazienti i ricoverati in terapia intensiva (807) ma diminuiscono di 182 quelli negli altri reparti (6.372). Con 140 decessi, il totale complessivo arriva a 23.024. Per quanto riguarda le Province, resta prima Milano ma con meno di mille casi: sono 844, di cui 324 in città. A Brescia sono 328, a Monza 222, a Pavia 170, a Lodi 126, a Sondrio 125, a Bergamo e Mantova 118, a Varese 94, a Como 71, a Cremona 68, a Lecco 27. 

15:26 - Dà festa con amici fino all'alba a Legnano, tutti multati

Approfittando del fatto che i genitori erano all'estero, una ragazza di Legnano ha deciso di invitare gli amici e dare una festa nella sua casa, in un quartiere residenziale di villette. La musica alta ha però fatto spazientire i vicini che hanno chiamato i carabinieri. Quando i militari del nucleo radiomobile sono arrivati sul posto hanno trovato la ragazza e i suoi amici, fra cui due minorenni. I 16 festaioli, di età compresa fra i 15 e i 24 anni, sono stati tutti multati per non aver rispettato il divieto di assembramento e tutti, tranne la padrona di casa, anche per essere usciti dal proprio Comune. I due minorenni sono stati affidati ai genitori. 

15:01 - Scuole: lezioni carbonare oggi a Milano

Anche oggi, incuranti del maltempo, si svolgeranno lezioni carbonare all'aperto, per i ragazzi e le ragazze le ragazze delle Scuole Superiori a Milano Giardinetti di Via Cesariano dalle ore 15. Un segno che si ripete ogni settimana, per dire che la lotta continua e non si fermerà. L'iniziativa è organizzata dal Comitato Priorità alla scuola. "Saremo ogni domenica pomeriggio nei parchi, negli spazi verdi dei quartieri, fino a che le scuole di ogni ordine e grado non saranno tornate in presenza e sicurezza. Fino a che non avremo una città in cui non si metta in lockdown l'essenziale. #LaScuolaèEssenziale #lascuolasiCURAnonsichiude #prioritàallascuola #lezionicarbonare @ Milan, Italy", scrivono gli orgazzatori. 

13:11 - Comune Milano, si abbassa la base asta per affitti in Galleria

In considerazione delle difficoltà che il Coronavirus, e le misure anti-contagio, hanno creato al commercio anche (e soprattutto in pieno centro) il Comune di Milano ha deciso una serie di misure per sostenere quelli di Galleria Vittorio Emanuele, a partire dalla possibilità di aprire temporary shop alla decisione di calcolare la base d'asta dei nuovi affitti sulla base delle mensilità pagate negli ultimi due anni e non in base al valore di mercato. Questo significa in linea di massima dunque un calo della base per fare offerte per i locali nel salotto della città, dove prepandemia si era arrivati a offerte record. Non è automatico che questo comporti una diminuzione dei canoni. Tre giorni prima dell'inizio dell'emergenza Covid, Dior si è aggiudicato uno spazio che aveva una base d'asta di 950 mila euro per 5 milioni 50 mila euro e Fendi un altro che aveva base d'asta 872mila euro per 2 milioni 450 mila euro. "Abbiamo messo in campo alcune importanti azioni amministrative che possono aiutare le imprese che hanno investito nei negozi della Galleria ad affrontare il momento difficile che tutta la città sta vivendo - ha spiegato l'assessore al Demanio, Roberto Tasca -. Senza gravare sulla già complessa situazione del bilancio comunale, tutt'ora in equilibrio grazie al lavoro delle componenti politiche e tecniche dell'Amministrazione, oggi presentiamo a chi offre bellezza e prestigio al mondo nel Salotto dei milanesi alcuni possibili strumenti per resistere all'emergenza economica. Lo facciamo senza costi per l'Ente e con la massima trasparenza normativa". Fino al prossimo giugno i negozi potranno destinare parte dello spazio a dei temporary shop "con attività di vendita di articoli esclusivi, in edizione limitata o in stock" che potrà fare direttamente o dandoli ad altri con "l'affido di reparto". Un'attività che potrà essere gestita direttamente dal concessionario oppure, nelle forme previste dalla normativa in materia commerciale, tramite l'istituto dell'affido di reparto. Ed è data loro la possibilità anche di fare aumenti di capitale senza che si realizzi il cosiddetto change of control e la duplicazione dei canoni concessori.

7:59 - A Milano 355 casi, 980 in provincia

Continuano a diminuire i ricoverati in Lombardia sia nei reparti ordinari sia nelle terapie intensive. Sono in calo anche i nuovi positivi che sono 3.148 con 31.193 tamponi effettuati, con il rapporto al 10%. I decessi sono 111 (ieri 147) per un totale di 22.884 morti in regione dall'inizio della pandemia. I guariti/dimessi sono 3.983. Nella città metropolitana di Milano i nuovi casi sono 980, di cui 355 a Milano città, 395 a Varese, 285 a Monza e Brianza, 284 a Brescia, 214 a Como, 190 a Bergamo.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24